Gamesurf

GK 500, AOC continua a espandere la sua offerta hardware dedicata al gaming

GK 500, AOC continua a espandere la sua offerta hardware dedicata al gaming
di Oscar Pettinari

Dopo aver dato un’occhiata da vicino a uno dei mouse presenti tra le offerte hardware dedicate al gaming, qui la nostra sul GM510, abbiamo avuto la fortuna di provare praticamente in simultanea anche la splendida tastiera meccanica GK500, un piccolo gioiellino soprattutto se pensiamo al suo prezzo di listino che la vede, online, alla modica cifra di appena 40€.

Poco prezzo equivale a poca resa?

LASCIA CHE SIANO I TASTI A PARLARE

Oggi come oggi è diventato particolarmente facile riconoscere pro e contro di alcuni dispositivi dedicati al gaming: quando si tratta di mouse ci si ferma sull’affidabilità del sensore, elemento in grado di fare davvero la differenza soprattutto quando si gioca a titoli competitivi. Per quanto riguarda le tastiere, soprattutto quelle meccaniche, per prima cosa si percepisce la risposta dei tasti sotto ogni pressione delle nostre dita, quella sorta di rodaggio necessario e sufficiente utile a farci capire se quella che abbiamo sotto le mani è una tastiera di pregio oppure no.

La GK500 si inserisce precisamente nel mezzo. Il suo design ci fa pensare a dei materiali di costruzione di pregio, con il suo profilo realizzato interamente in alluminio con una colorazione total black, il compromesso perfetto soprattutto quando si pensa che gli switch sotto ogni tasto vengono illuminate da delle piacevoli luci RGB, regolabili per colorazioni ed effetti sia lato software che lato hardware, grazie ai tasti funzione presenti direttamente sulla tastiera.

Le dimensioni del prodotto costruito da AOC rientrano negli standard presenti in commercio, soprattutto se consideriamo tutte quelle tastiere munite anche di tastierino numerico, utilissimo per tutti quelli che come noi, oltre a giocare, si dilettano nella scrittura o nel lavoro.

Visivamente fa insomma la sua discreta figura di fianco anche a prodotti di settore più costosi, soprattutto grazie alla dotazione di un poggia-polsi magnetico facilmente rimovibile, uno di quei plus che fa sicuramente piacere avere soprattutto se si passa molto tempo davanti al proprio computer. Peccato per il layout tastiera inglese, perciò con la distribuzione di alcuni tasti diversa da ciò a cui siamo abituati, elemento comunque superabile soprattutto se pensiamo al prezzo del prodotto che a oggi, diversamente dalla sua uscita, si può facilmente trovare sui siti di e-commerce anche ad appena 40€.

FARE BENE IL PROPRIO LAVORO

I 104 tasti OUTEMU presenti sulla tastiera riescono a regalare un feedback positivo durante ogni pressione e, sebbene si tratti di un prodotto etichettabile sotto la lista delle tastiere meccaniche, non fa nemmeno eccessivamente troppo rumore per merito della corsa di 4mm.

Le sessioni di gaming traggono beneficio anche dal rollover completo dei tasti, una funzione specifica pensata per i gaming e ben implementata da questo prodotto costruito da AOC, dato che riesce ad effettuare una funzione di anti-ghosting quasi totale, si possono registrare massimo venticinque tasti, che elimina nel possibile la pressione di tasti “esterni” a una delle tante combinazioni registrate dal software dedicato.

Quest’ultimo si chiama G-Menù e permette, sommariamente, di riprogrammare qualsiasi tasto della tastiera, cambiare la loro sensibilità di risposta al tocco e programmare, come dicevamo poco sopra, la programmazione di dodici effetti diversi di illuminazione RGB. La grafica del software non è proprio il meglio per il settore, davvero molto basica, ma comunque fa il suo sporco lavoro senza impegnarci più del dovuto.

La tastiera AOC GK500 si rivela un buon prodotto alla fine della fiera, soprattutto perché offre tutto ciò che serve a un videogiocatore senza dover necessariamente fargli spendere una fortuna. Le luci RGB si accostano piacevolmente alla maggior parte di altri prodotti presenti nel settore, le funzionalità anti-ghosting aiutano il  gaming sia per quanto riguarda gli FPS, o i MOBA, insomma, non si può dire certo che la GK500 non faccia il suo lavoro.