Gamesurf

Preparazione fisica e mentale dei giocatori professionisti

Preparazione fisica e mentale dei giocatori professionisti
Tiscali GameSurf

Lo sport è un’attività in cui lo sforzo fisico è al centro di tutto, tanti e duri infatti sono gli allenamenti che ogni professionista deve affrontare per arrivare all’appuntamento con una gara o un campionato in piena forma e soprattutto pronto per cercare di vincere. Tuttavia, la fase fisica, seppur importantissima, non è l’unica infatti ricopre un ruolo fondamentale anche un altro aspetto in vista di una gara per quanto riguarda i giocatori professionisti, la preparazione mentale. Quali sono allora i tipi di preparazione necessari per diventare un vero campione? Come cambia lo sport, seguito sempre con grande attenzione?

Le diverse fasi per prepararsi al meglio

Una delle domande che ci si pone è: cosa può fare la differenza oltre all’impegno affinché si possano raggiungere determinati risultati? Andiamo con ordine e cerchiamo di scoprire qualcosa in più. Senza dubbio un’ottima preparazione fisica è il biglietto da visita, forse la prima cosa a cui si fa riferimento. Non si può tralasciare poi la preparazione tecnica, indispensabile per impostare un lavoro che possa portare a ottimi frutti. Ecco poi la parte tattica, fondamentale per sviluppare idee durante la gara. Poi, come abbiamo accennato, imprescindibile è la parte della preparazione mentale che forse coordina e racchiude tutte le fasi precedenti, per un rilassamento mentale e terapia della pace.

Lo sport non è solo preparazione fisica

Ecco che allora lo sport assume contorni nuovi che non riguardano solo ed esclusivamente l’aspetto fisico ma anche la preparazione della mente, come se fosse un vero e proprio percorso da intraprendere che possa unire il corpo e la mente. La parte fisica e atletica possono comprendere nello specifico l’allenamento ovviamente ma anche il sonno e soprattutto la nutrizione. Pensiamo alle gare da giocare o a cui partecipare in zone lontane, il jet lag mette a rischio il fisico ecco perché riposare bene è ideale. Dormire male o dormire poco equivale ad intaccare le prestazioni fisiche, certo, ma anche quelle dell’umore, della concentrazione e infine della salute. Ancora in diverse discipline dei grandi tornei che vanno dal calcio fino al nuoto passando per gli sport di combattimento si dovrà curare l’aspetto nutrizionale per preparare il corpo a correre, a stare davvero in forma prima di iniziare la gara.

L’importanza dell’aspetto mentale

Ed eccoci alla fase a cui troppo spesso purtroppo non si presta la giusta attenzione e cioè quella della preparazione mentale, chiamata anche mental training. Essa ricopre un ruolo fondamentale per raggiungere altissime prestazioni, è gestita infatti da professionisti specializzati come psicologi dello sport e mental coach con l’obiettivo di saper gestire emozioni, pensieri, migliorare la propria autostima insieme alla concentrazione per la gara da parte degli atleti. Anche qui possiamo far riferimento a determinati sport come il tennis o anche le corse ad ostacoli in cui si deve essere padroni di gestire i propri stati mentali proprio perché è richiesta abilità in termini proprio di concertazione: ogni piccolo errore può essere decisivo. Calzante è l’espressione “essere in stato di grazia” proprio in riferimento allo stato mentale dell’atleta, un tutt’uno in ogni fase e componente. Fondamentale sarà anche la gestione delle emozioni dolorose come l’ansia, la frustrazione, la paura e la rabbia, esse possono essere anche una grossa opportunità se trasformate in qualcosa di positivo.