Assassin's Creed Infinity: il progetto a lunghissima scadenza di Ubisoft

Ubisoft cambia rotta e annuncia un Assassin's Creed "totale", capace di aggiornare periodicamente un immenso terreno di gioco. Sarà il solito successo?

Assassin's Creed Infinity: il progetto a lunghissima scadenza di Ubisoft
di Francesco Delrio

Con un breve comunicato sulla sua piattaforma blog, Ubisoft rilascia le prime informazioni su Infinity , ovvero il futuro di Assassin’s Creed, franchise di punta della casa francese diventato uno dei più famosi culti pop videoludici degli ultimi 15 anni. Sebbene i dettagli a riguardo siano esigui, uno sguardo al passato della saga potrebbe aiutarci a capire cosa aspettarci dalle prossime avventure dei bianchi cappucci.

Assassin’s Creed Valhalla, uscito poco meno di anno fa, ha rappresentato per Ubisoft il conseguimento di un obiettivo di crescita tale da ottenere il record di vendite più alte in assoluto per un capitolo della saga. Questo dodicesimo episodio ambientato durante l’espansione vichinga in terre britanniche è la terza iterazione di un nuova formula che ha esordito con Origins proseguendo poi con Odyssey, che vede la saga di Assassin’s Creed trasformarsi da una serie action-adventure in un’esperienza con una marcata componente RPG.

Questo aspetto ruolistico ha aperto la strada a un modo di esplorare e di esperire le avventure dell’Assassino di turno con ritmi e logiche differenti richiedendo al giocatore un coinvolgimento sempre più importante per raggiungere i titoli di coda. Con un sistema di distribuzione di contenuti aggiuntivi sempre più aggressivo a supporto di un gameplay che sposta il suo baricentro su attività a favore di grinding, Ubisoft ha saputo creare il modello di intrattenimento ideale per Assassin’s Creed, esasperando la longevità dei titoli e riducendo al cadenza annuale delle uscite di nuove avventure, divenuta nell’ultimo lustro una pratica insostenibile. Se da una parte questo ha permesso a Ubisoft di non rinunciare a una presenza costante sulla scena, le aspettative dei fan sono cresciute esponenzialmente alimentate da un’attesa fino a poco tempo fa tenuta in vita da spin-off e altri prodotti transmediali. In definitiva la software è riuscita nell'obiettivo di mantenere gli utenti incollati ai suoi titoli, ma il prezzo per questo risultato si fa ora proibitivo.

Via Howlongtobeat - Questa chart non include i dlc

Lo slogan delle mappe sempre più grandi è arrivato a un livello critico ed è qui che entra in gioco nome in codice AC Infinity che sembra una soluzione liquida pensata appositamente per risolvere questo problema. In base al comunicato Ubisoft, ci ritroveremo davanti a un game as service, un’esperienza di gioco online costantemente aggiornata. Ispirandosi dunque ai modelli estremamente redditizi di Fortnite e GTA5 Online, Ubisoft parla di una piattaforma che ospiterà più avventure in più epoche, tutte connesse tra loro. Quest’ultimo punto risponde anche all’incessante richiesta dei fan di un approccio più coeso alla saga passata di mano in mano tra i vari studios sotto l’ombrello della casa francese dei fratelli Guillemot.

Sempre a proposito della dispersione contenutistica, a lavoro su questa nuova iterazione di Assassin’s Creed ci saranno congiuntamente Ubisoft Montreal e Quebec, eccellenze tra tutti i team. Ridefinite le gerarchie alla luce delle recenti accuse di molestie e comportamenti tossici, la garanzia offerta dalle loro capacità creative è indiscussa e conferma l’importanza centrale che questo nuovo progetto ha per il futuro della saga. Stando a quanto raccolto da Bloomberg, siamo ancora molto lontani dalla data di uscita, si parla di anni prima dell’effettiva release il che non stupisce, data l’imponenza del progetto. Non resta che attendere nuove notizie e scoprire come Ubisoft intende riempire il silenzio che ci separa dall’arrivo di Assassin’s Creed Infinity.