The Falcon anche The Winter Soldier: molto più di una semplice serie televisiva

The Falcon and the Winter Soldier riporta la giusta dose d’azione all’interno dell’MCU, senza però dimenticare la parte più introspettiva

di Roberto Vicario

Come molti di voi sicuramente sapranno, dallo scorso venerdì The Falcon and The Winter Soldier ha fatto il suo debutto sulla piattaforma di Streaming Disney+. Si tratta della seconda serie dedicata ai supereroi della Casa delle Idee, anche se in realtà sarebbe dovuta essere proprio la serie di esordio.

A causa della pandemia di COVID-19 la produzione venne bloccata mentre si stavano girando alcune scene a Praga nel marzo 2020, per riprendere solamente diversi mesi dopo (agosto 2020) ad Atlanta. Uno slittamento di produzione e post produzione che costrinse Disney ad anticipare WandaVision.

Ma cosa sappiamo di The Falcon and the Winter Soldier? Non molto in realtà. Seguendo la tradizione delle produzioni targate Kevin Feige, le notizie sono state centellite anche in questo caso, ma qualche indizio lo si può intuire già dalla sinossi e dalle figure che gravitano attorno a questo show.


Ecco cosa recita la sinossi:

In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon e Bucky Barnes/Winter Soldier si uniscono in un’avventura globale che mette alla prova le loro abilità – e la loro pazienza – in The Falcon e The Winter Soldier dei Marvel Studios.

Sappiamo che alla sceneggiatura ci sono Derek Kolstad e Malcom Spellman, e che lo script si articolerà su sei puntate da 48 minuti circa, andando ad esplorare il post “blip” di questi due personaggi. L’azione non mancherà, ma stando alle informazioni sulla sceneggiatura trapelate qualche tempo fa, sappiamo anche che entrambi i personaggi affronteranno non solo una minaccia mondiale, ma anche alcuni problemi più personali, legati al loro passato e alle conseguenze dell’assenza causata dagli eventi di End Game.

Insomma, pur avendo ammesso che non mancheranno momenti da classico buddy movie  (tra le tanti fonti di ispirazione c’è anche arma Letale), sceneggiatori e regista (Kari Skogland) hanno voluto lasciar intendere che ci sarà una maggiore profondità sulle figure di questi due personaggi, che andranno a scavare nel passato e affronteranno anche un presente tutt’altro che semplice, così come possiamo osservare fin dalla prima puntata andata in onda la scorsa settimana su Disney+

D’altronde basti pensare alla questione "scudo". Sappiamo che “Cap” lo ha donato a Sam Wilson (Anthony Mackie), una responsabilità enorme e pesante, su cui si andrà ad approfondire - con risvolti inaspettati? - grazie anche alla già confermata presenza di John Walker, quello che a tutti gli effetti pare essere il “nuovo” Captain America. E cosa dire di Winter Soldier (Sebastian Stan)? Il suo passato è sotto gli occhi di tutti, e le sue azioni come macchina da guerra sono un pensante fardello che il personaggio si troverà costretto ad affrontare.


The Falcon and the Winter Soldier non è certamente una serie che mira alla sperimentazione visiva e concettuale di WandaVision, ma allo stesso tempo non si può negare che anche in questa seconda serie l’intento della Marvel è fin troppo chiaro: dare spazio e profondità a personaggi che, durante l’epopea della fase 1,2 e 3 hanno avuto pochissimo spazio sullo schermo. In tal senso una conferma arriva anche dal fatto che sceneggiatori e regista non si sono legati a nessuna “run” fumettistica in particolare, cercando uno spazio creativo più aperto e quindi malleabile.

Di sicuro, quello che possiamo aspettarci è un prodotto che punta a degli standard qualitativi, soprattutto in termini visivi, piuttosto alti, che nulla hanno da invidiare ai prodotti dedicati al grande schermo.

Ricordiamo inoltre che oltre al villain principale, il Barone Zemo interpretato da Daniel Bruhl, nel cast figurano anche altri personaggi importanti e conosciuti dell’MCU, tra cui Sharon Carter (Emily VanCamp) e “Rhodey” Rodes aka War Machine (Don Cheadle) e, infine, anche il ritorno di George St-Pierre nei panni di Georges Batroc.

Insomma, The Falcon and the Winter Soldier, pur proponendosi agli occhi del pubblico come una serie nettamente all’interno dei canoni Marvel più classici, mette tantissima carne sul fuoco, e siamo davvero curiosi di capire come Bucky e Sam affronteranno i propri denomi interiori. L’appuntamento è ogni venerdì su Disney+

The Falcon and the Winter Soldier riporta la giusta dose d’azione all’interno dell’MCU, senza però dimenticare una parte più introspettiva che punta a dare maggiore profondità a due personaggi finora rimasti nelle retrovie, all’ombra dei personaggi più ingombranti e conosciuti degli Avengers. La curiosità è tanta, soprattutto dopo le basi più che buone gettate da WandaVision su questo tipo di operazioni in casa Marvel. Staremo a vedere.