Gamesurf

State of Play giugno 2022: tutte le sorprese di Sony

È tempo di aggiornarci sulle ultime novità in casa Sony

State of Play giugno 2022
di Davide Tognon

Il popolo dei videogiocatori è abituato ad associare il mese di giugno ai grandi eventi a tema. Anno dopo anno, l'E3 di Los Angeles è diventato l'appuntamento tradizionale per prendere contatto con le novità del panorama videoludico. Negli ultimi tempi, questo appuntamento ha cominciato a perdere qualche colpo: nel 2022 la manifestazione losangelina non si terrà, ennesimo strascico di una convivenza difficile con la pandemia. Ma l'avvento del covid non ha fatto altro che accelerare un processo già in atto: alcune grandi compagnie avevano già cominciato a prendere le distanze dalla fiera prima del 2020, preferendo optare per uno showcase gestito in autonomia. Questo è solo uno dei profondi cambiamenti che Internet, col suo peso sempre crescente, ha determinato nel mondo videoludico. Cambiano le strategie di comunicazione, ma quando l'estate è alle porte a noi giocatori piace ancora provare il gusto della scoperta, guardare le anticipazioni dei videogame che verranno. Con lo State of Play di giugno, Sony ci rende partecipi delle novità dell'ecosistema Playstation, con un occhio anche sul PC e soprattutto sulla realtà virtuale. Vediamo insieme queste novità.

Resident Evil 4 - Lo State of Play parte subito fortissimo. Da qualche tempo circolavano rumor su un rifacimento del quarto capitolo di Resident Evil, ma adesso arriva l'ufficialità e abbiamo anche una data di uscita: 24 marzo 2023. Rilasciato originariamente nel gennaio 2005, questo titolo su Nintendo Gamecube si rivelò un gioiellino di grafica e atmosfera, sebbene divise i fan della serie per il modo in cui prese le distanze dagli episodi precedenti. Indubbiamente ha anche lasciato un segno profondo nel mondo videoludico, innovando il concetto di gameplay in terza persona. Oltre ad un comparto tecnico ovviamente migliorato, il remake offrirà una giocabilità più in linea con gli standard attuali e una storia reimmaginata. Resident Evil 4 uscirà su Playstation 5, oltre che su Xbox Series X|S e PC via Steam. Capcom è al lavoro anche su un contenuto per PSVR2: in proposito, ricordiamo che RE4 (non remake) è uscito lo scorso anno su Meta Quest 2 ed è diventato un grande successo.

Resident Evil Village - Parliamo sempre di Resident Evil, Parliamo sempre di realtà virtuale... e parliamo sempre di grandi successi. Perché Resident Evil Village è senza dubbio uno dei videogame più popolari del 2021, con oltre 6 milioni di copie vendute allo scorso 31 marzo. Ormai abbiamo capito che Sony ha intenzione di puntare forte sul suo nuovo visore PSVR2 e potrà contare su un altro pezzo da novanta: l'ottavo capitolo della saga survival horror verrà infatti convertito alla realtà virtuale. Non si tratterà di una versione standalone, ma sempre di quella per Playstation 5, che verrà resa compatibile con il VR. Il gioco supporterà risoluzione in 4K, grafica HDR, eye tracking, audio 3D e altre tecnologie di PSVR2 per rendere l'esperienza più immersiva. Capcom non ha indicato date per la compatibilità VR, ma considerando che Village sia in prima persona, diciamo che è come se fosse già stato fatto parte del lavoro...

The Walking Dead: Saints & Sinners - Chapter 2: Retribution - Restiamo in tema di zombie e di realtà virtuale. Da Resident Evil, passiamo ad un'altra fortunatissima serie che colloca i suoi personaggi fra i morti viventi: The Walking Dead. Nata sui fumetti, The Walking Dead ha acquisito fama planetaria grazie al serial televisivo. Se il salto dalla carta al piccolo schermo è stato felice, di certo lo stesso si può dire sul passaggio al mondo dei videogame, pensiamo ad esempio alle avventure grafiche di Telltale. Nel 2020 un altro sviluppatore americano, Skydance Interactive, ha portato The Walking Dead su VR con Saint & Sinners, un titolo di azione che ricorda le carneficine di Dead Island o Dead Rising. Allo State of Play, Skydance ha presentato un nuovo trailer del sequel, che si preannuncia cruento almeno quanto il predecessore. The Walking Dead: Saints & Sinners - Chapter 2: Retribution uscirà verso la fine del 2022 su Playstation 5 per PSVR2. Il gioco è atteso anche su PC via Steam e su Meta Quest 2.

No Man's Sky - Giunti al quarto trailer dello State of Play, ci lasciamo alle spalle l'orrore e gli zombie, ma non la realtà virtuale. Stiamo cominciando a sospettare che PSVR2 si rivelerà il vero protagonista dello show. I britannici di Hello Games stanno infatti preparando una conversione in VR della loro hit No Man's Sky, che dovrebbe approdare presto e che renderà il titolo compatibile col visore su Playstation 5. Del gioco in sé ne abbiamo già discusso a volontà: gli annunci promettevano qualcosa di strabiliante, che potesse rappresentare un completa simulazione spaziale. Quando è uscito, però, No Man's Sky è rimasto vittima del suo stesso hype, non potendo reggere il peso delle eccessive promesse fatte. Il team di sviluppo non ha però mollato la presa, continuando ad iniettare contenuti aggiuntivi per anni, processo che dovrebbe proseguire per un bel po', a detta loro, almeno fino a quando non si avvicineranno a quell'ideale sbandierato prima della release.

Horizon Call of the Mountain - Sì, parliamo ancora di realtà virtuale e adesso c'è una esclusiva per PSVR2. Guerrilla Games, in collaborazione con gli inglesi Firesprite Games, sta sviluppando uno spinoff in VR di Horizon. In Call of the Mountain vivremo l'esperienza attraverso gli occhi di un nuovo protagonista, Ryan e ovviamente il gameplay che abbiamo apprezzato nei due precedenti capitoli della serie è stato riadattato per la visuale in prima persona e i controlli di movimento. Lo stesso giorno dello State of Play è stato rilasciato un update maggiore per Horizon Forbidden West, che introduce nel gioco il performance mode per la grafica, outfit da indossare per Aloy, il reset delle skill, il livello di difficoltà ultra hard, il new game +, nuovi trofei ed armi.

Marvel's Spider-Man Remastered - L'action/adventure con protagonista l'Uomo Ragno è stato di sicuro una delle esclusive più pesanti delle console Sony. Uscito originariamente nel 2018, questo titolo è stato accolto dalla critica come uno dei migliori videogame sui supereroi mai realizzati ed ha riscosso anche un notevole successo commerciale. Nel novembre 2020 l'opera dello studio Insomniac Games è stata rilasciata in versione rimasterizzata su Playstation 5. Fra poco più di un paio di mesi, l'Uomo Ragno si emanciperà dall'ecosistema Playstation: il 12 agosto Marvel's Spider-Man Remastered verrà infatti pubblicato su PC, via Steam ed Epic Games Store. Ricordiamo che per l'anno prossimo è previsto l'arrivo dell'atteso sequel Spider-Man 2, in esclusiva su PS5.

Stray - Questo videogame è stato uno dei protagonisti dell'evento di presentazione di Playstation 5, ma da allora non si è sentito nominare spesso. In effetti le informazioni riguardanti Stray sono tutt'altro che numerose, considerando anche che i suoi autori hanno cominciato a parlarne nel 2015, quando è iniziato lo sviluppo. I francesi di BlueTwelve Studio sono finalmente giunti alla conclusione del loro percorso, perché l'uscita è fissata per il 19 luglio su Playstation 4 e 5, nonché su PC via Steam. Il trailer mostrato allo State of Play lascia intravedere qualche altro frammento di gameplay: l'interazione con i robot, che avviene grazie al robottino volante che accompagna il gatto protagonista; l'esplorazione di ambienti realizzati in stile cyberpunk, con salti scriptati; le macchine ostili a cui sfuggire. Per chi deciderà di sottoscrivere Playstation Plus Extra o Premium c'è una gradita sorpresa: Stray sarà incluso nell'abbonamento al day one, senza costi aggiuntivi.

The Callisto Protocol - Lo State of Play ritorna all'orrore, ma stavolta gli zombie non centrano, il nemico che si dovrà fronteggiare è molto peggio. The Callisto Protocol è ambientato sull'omonimo satellite di Giove, dove ha sede una prigione che è stata attaccata da una invasione aliena. Il giocatore sarà chiamato ad indossare la tuta arancione di un detenuto e provare a portare a casa la pelle. Se in questa breve descrizione vi sembri che riecheggi una atmosfera prossima a quella di Dead Space, ci avete visto giusto: questo videogame è infatti sviluppato da Striking Distance Studios, un team californiano che non a caso è stato fondato da Glen Schofield, uno degli autori di Dead Space. The Callisto Protocol ci terrorizzerà su Playstation 4 e 5 il 2 dicembre. Il gioco è previsto anche su Xbox One, Series X|S e PC.

Rollerdrome - Quello della violenza che viaggia su pattini non è certo un tema inedito nell'industria dell'immaginazione: per sintetizzare il discorso in una sola parola, basterebbe citare il film di culto Rollerball. Questo Rollerdrome per certi versi si ispira alla pellicola diretta da Norman Jewison: anche qui ci spostiamo in un futuro non troppo lontano, dove troviamo un nuovo sport su pattini che si caratterizza per la sua violenza. Gli sviluppatori di Rollerdrome, gli inglesi Roll7 (gli stessi della serie OlliOlli), hanno però decisamente calcato la mano, perché in Rollerdrome il pattinaggio alla Jet Set Radio si incrocia col third person shooter: si spara ai propri avversari e non ci si limita certo alle pistole, perfino i mech sono ammessi! L'inusitata violenza di Rollerdrome schettinerà su Playstation 4 e 5 il 16 agosto, nonché su PC via Steam.

Eternights - Arrivati al decimo trailer dell'evento, lo State of Play ci offre un'opera in stile anime decisamente particolare. Eternights è una curiosa commistione di action/RPG e dating sim, collocato sullo sfondo dell'apocalisse. Il mondo sta finendo e, fra una razzia in un dungeon e un'altra, ci si dovrà preoccupare anche di trovare la propria anima gemella. Il video di presentazione lascia intuire un combat system decisamente adrenalinico e un certo debole degli autori per la psichedelia. A proposito degli autori, si tratta di Studio Sai e questo è il loro titolo di esordio. Eternights è in programma per i primi mesi del 2023 su Playstation 4 e 5; nello stesso periodo, arriverà anche su PC tramite Steam.

Street Fighter 6 - Capcom non ha portato solo Resident Evil per lo State of Play, ma ha scomodato perfino il re dei picchiaduro. Lo scorso febbraio ha destato parecchia curiosità l'annuncio di Street Fighter 6, ma in quella occasione non ci è stato rivelato granché di concreto. Oggi invece abbiamo una presentazione più succosa, con i primi spezzoni di gameplay. Ci viene mostrata la città che sarà il teatro dei combattimenti di strada, rappresentata secondo uno stile cartoon che si differenzia da quello del precedente quinto capitolo. Fra i pochi personaggi fin qui svelati troviamo due volti storici del franchise: da un lato un Ryu larghissimo (davvero, va bene la massa muscolare, ma il character design è un po' bizzarro), dall'altro una Chun Li con qualche annetto in più sulle spalle, ma sempre affascinante. Una novità per la serie sarà l'introduzione della telecronaca: Capcom sta collaborando con alcuni commentatori della community di Street Fighter per implementare questa feature, presa in prestito dai titoli sportivi. Street Fighter 6 si batterà su Playstation 4 e 5 nel 2023; anche PC e Xbox Series X|S faranno da ring.

 

Tunic - Lo scorso marzo, su PC e piattaforme Xbox è stato rilasciato Tunic, un incantevole tributo a Zelda, dove l'iconica tunica verde viene indossata da una volpe. La gestazione di Tunic è stata lunghissima e travagliata, forse paragonabile a quella di Stray per quanto riguarda i titoli presenti allo State of Play. Alla fine però la fatica del suo autore, lo sviluppatore indipendente Andrew Shouldice, è stata ripagata perché l'action/adventure con visuale isometrica ha convinto sia il pubblico che i videogiocatori. Si presumeva che potesse arrivare la pubblicazione anche sulle piattaforme Sony e lo State of Play ha accontentato tutti coloro che ne attendevano l'annuncio: adesso è ufficiale, Tunic approderà su Playstation 4 e 5 il prossimo 27 settembre.

Season: a Letter to the Future - Giunti quasi alla fine dello State of Play, troviamo un videogame dal taglio diverso rispetto agli altri. A differenza dei titoli precedenti, qui non c'è combattimento o ostilità. Season: a Letter to the Future parla piuttosto di un viaggio, quello della protagonista Estelle che attraversa in bicicletta un mondo lento, bucolico, lontano dalla frenetica attività a cui siamo abituati. Lo scopo di Estelle è quello di raccogliere la testimonianza dell'ambiente che la circonda, per trarre degli spunti di riflessione che la inducano a considerare il proprio processo di maturazione. Questa avventura, quieta e sincopata, è il frutto di Scavengers Studio, software house del Quebec. Season: a Letter to the Future sta pedalando verso Playstation 4 e 5, dove giungerà nell'autunno del 2022. Il viaggio toccherà anche il PC, via Steam e Epic Games Store.

Final Fantasy XVI - Come ogni grande evento che si rispetti, anche lo State of Play si doveva concludere con il botto e così è stato. Il produttore di Final Fantasy XVI, Naoki Yoshida, non molto tempo fa aveva promesso nuove informazioni ed un nuovo trailer in arrivo nel corso della primavera ed ha mantenuto la parola. Lo stesso Yoshida introduce il filmato dai toni epici, che inscena battaglie dove a catturare l'attenzione sono alcune delle evocazioni storiche di Final Fantasy, come Ifrit, Shiva o Bahamut. I brevi segmenti di gameplay lasciano intuire che il battle system avrà un ritmo veloce, sulla falsariga degli ultimi FF, nonché una spiccata propensione alla spettacolarizzazione della scena. Gli appassionati della saga di JRPG per antonomasia saranno contenti di sapere che è stata annunciata la finestra di lancio: Final Fantasy XVI uscirà nell'estate del 2023 ed al momento è una esclusiva Playstation 5.