Speciale ZTE Axon 30

Arriva dalla Cina lo smartphone che racchiude in sé tecnologie d'avanguardia, a partire dalla telecamera sotto lo schermo

Tiscali GameSurf

ZTE, azienda leader mondiale nel campo delle soluzioni integrate di comunicazione e informazione, è abituata a precorrere i tempi quando si tratta di telefonia mobile. Nel 2015, ZTE Axon è il primo cellulare al mondo ad offrire una doppia fotocamera su retro del dispositivo; nel 2016, Axon 7 è il primo con doppio speaker stereo; nel 2017, Axom M è il primo pieghevole con doppio schermo; nel 2019, Axon 10 Pro è il primo a proporre il 5G alla grande distribuzione; fino ad arrivare al 2020, quando Axon 20 per primo al mondo introduce il concetto di fotocamera nascosta sotto lo schermo. Questo continuo processo di innovazione culmina oggi con il nuovo ZTE Axon 30, che evolve Axon 20 sotto tutti i punti di vista, a partire dalla seconda generazione della fotocamera sotto lo schermo.

Axon 30 può vantare un fantastico schermo FullView AMOLED 6,92 pollici con risoluzione FHD+ 2460*1080 (rapporto 20,5:9), con frequenze che si spingono fino a 120Hz di aggiornamento e 360Hz di campionamento touch, per il massimo della fluidità. La resa cromatica è garantita dalla profondità di colore a 10 bit e dallo spazio di colore DCI-P3, che fanno apparire le immagini digitali chiare e luminose sullo schermo. Anche la nitidezza è assicurata, grazie all'elevatissimo contrasto di 2.370.000:1. Ma è per ciò che riguarda la densità di pixel che ZTE si è superata: se Axon 20 proponeva infatti una densità di 200PPI, Axon 30 invece si spinge fino a 400PPI. Inoltre, un chip indipendente ottimizza la resa visiva, grazie ad un algoritmo che aggiusta in tempo reale il funzionamento e la temperatura di ogni singolo pixel, mentre il circuito multi-drive ACE aumenta l'efficienza del sistema del 50%: questi accorgimenti tecnici fanno in modo che ciò che scorre sul display appaia più accurato, sincronizzato, con transizioni più naturali. A proposito di naturalezza, lo schermo dell'Axon 30 ha ricevuto le certificazioni TUV, SGS e UL per il comfort visivo, con un'attestata riduzione della luce blu e il supporto al DC dimming (modalità anti-sfarfallio), a protezione degli occhi.


Anche le performace sono di prim'ordine: Axon 30 monta il processore Qualcomm Snapdragon 870 con frequenza 3,2 GHz, che incrementa le prestazioni rispetto al modello precedente del 190% per ciò che concerne la CPU e addirittura oltre il 330% per la GPU. Ma le prestazioni in sé diventano inutili quando non possono venire sfruttate: pensiamo ad esempio al gioco online, che richiede una connessione stabile in ogni circostanza. ZTE ha pensato anche a questo, con l'antenna che beneficia dell'anti-lock 3.1, un sistema che garantisce la piena ricettività del segnale sia in orizzontale che in verticale, a prescindere da come si impugni lo smartphone. L'anti-lock aumenta così la ricezione del 100% rispetto ad una antenna tradizionale. L'Axon 30 non ha problemi nemmeno in caso ci siano più reti fra cui scegliere, perché grazie agli algoritmi del Wi-Fi 6 è in grado di individuare automaticamente il network migliore fra quelli disponibili, nonché di switchare istantaneamente fra 5G e Wi-Fi senza soluzione di continuità.


Axon 30 sfrutta un sistema quad photography da 64 MP: sul retro del dispositivo, infatti, è collocata una fotocamera principale con ottica di qualità come la Sony IMX682, da 64MP. Ad essa si accompagna una fotocamera da 8MP per il grandangolo a 120°, una lente macro da 5MP e una lente per la profondità da 2MP. Sul frontale, invece, c'è la fotocamera da 16MP, invisibile perché sotto lo schermo. Questa fotocamera ha un sensore sensibile alla luce, che permette di combinare i dati di 4 pixel in un unico grande pixel (il cosiddetto pixel binning), per fotografie che catturano molto meglio la luce. Per ciò che riguarda i video, Axon 30 può fare registrazioni fino a 4K e 60 fps, per immortalare tutti i dettagli in maniera fluida. Se si hanno esigenze minori, si può filmare anche in full HD a 30 fps. Il supporto al multi-camera shooting consente di registrare fino a 3 video contemporaneamente, a diversi livelli di zoom. Se non si è dei provetti registi, niente paura: i Vlog template di Axon 30 ci assistono durante le riprese, aiutandoci in operazioni come i movimenti della camera e le transizioni, per ottenere risultati impressionanti anche da amatori. I video creati potranno poi venire editati con i numerosi filtri presenti nel software.


Da uno smartphone ovviamente ci si aspetta un suono di classe e quello di Axon 30 è caratterizzato da una tecnologia audio immersiva come il DTS X Ultra. Questo tipo di codifica audio punta a ricreare un sonoro multidimensionale che si muove attorno all'ascoltatore, generando una atmosfera di grande impatto. Per avere sempre telefonate impeccabili e un assistente vocale che ci capisca bene, Axon 30 supporta perfino tecnologie che fanno uso dell'intelligenza artificiale per ridurre il rumore di fondo (AI call noise reduction ) e migliorare la comunicazione col proprio device (AI smart voice).
Basta guardare Axon 30 per rendersi conto della sua qualità costruttiva. L'elegante design retrò coniuga raffinatezza e praticità: bello da vedere, sottile (è spesso solo 7.8 mm!) e leggero (pesa appena 189 grammi), la sua ergonomia lo rende ideale da tenere in mano.

La cover esterna, realizzata con un materiale composito di polimeri, è rifinita da una texture sovrapposta ad un effetto olografico che impreziosisce l'aspetto per entrambe le colorazioni, Black e Aqua. Lo schermo è formato da 7 differenti strati; la porzione che copre la fotocamera frontale è più trasparente, così che gli strati siano più trasmissivi per poter scattare selfie migliori. Il vetro impiegato è del tipo 2.5D Corning Gorilla Glass, che garantisce resistenza ai graffi e agli urti. La batteria è il tallone d'Achille di molti smartphone, ma quella di Axon 30 dura a lungo in virtù dell'alta capacità di 4200mAh. Quando si scarica, il supporto della ricarica veloce a 65 watt Qualcomm Quick Charge 4+ e PD fast charge permette di riportare il livello della batteria al 100% davvero velocemente. Un triplice sistema di raffreddamento evita ogni pericolo di surriscaldamento del dispositivo: questo consiste in una grande camera di vapore, uno strato di materiale composito a matrice di rame grafene e un gel termoconduttivo.


Il sistema operativo di Axon 30 è Android 11, proposto in una versione più personalizzabile ed intelligente grazie all'ausilio dell'interfaccia utente MyOS11. Axon 30 è proposto in due versioni, che differiscono per lo spazio di immagazzinamento dei dati: una da 8 GB di RAM e 128 GB di ROM, l'altra da 12 GB di RAM e 256 GB di ROM. I prezzi sono di 499€ per il modello base e 599€ per quello con maggiore memoria. Entrambe le versioni offrono soluzioni d'avanguardia ad un prezzo molto competitivo perché, come abbiamo visto, ZTE è una delle maggiori innovatrici nel campo dei dispositivi di comunicazione e riesce a trasmettere tutto questo attraverso i suoi prodotti.