Gamesurf

Speciale The Game Awards Seconda Parte

Speciale The Game Awards  Seconda Parte
Tiscali GameSurf

Horizon Forbidden West - Proseguiamo il nostro speciale su The Game Awards con un titolo molto atteso. Guerrilla Games ha fatto salire sul palcoscenico Horizon Forbidden West, action adventure open world che fa da seguito alle avventure di Aloy narrate in Zero Dawn. Il trailer ha mostrato un mix di sequenze cinematiche e di gameplay, illustrando sia le molteplici novità apportate alle meccaniche di gioco in Forbidden West, sia alcuni degli inediti dinosauri robotici che Aloy si ritroverà a cacciare, sia la vastità del mondo che andremo ad esplorare. Horizon Forbidden West è ovviamente una esclusiva delle piattaforme Sony (anche se si può presumere un suo approdo su PC, sebbene in un futuro tutt'altro che prossimo) ed uscirà il 18 febbraio su Playstation 4 e 5.


Final Fantasy VII Remake Intergrade - Uno dei JRPG più amati in assoluto, Final Fantasy VII, ha recentemente ricevuto un remake che è stato pubblicato su Playstation 4 nell'aprile del 2020 e l'anno successivo su Playstation 5. Square Enix ha deciso di portare questa esperienza su PC e la mossa desta decisamente sorpresa non tanto per il fatto in sé, quanto piuttosto per le tempistiche: la data di uscita è stata infatti fissata al 16 dicembre! Quindi già dalla prossima settimana potrete vivere le avventure di Cloud Strife sul vostro computer. Intergrade è una versione migliorata graficamente del remake. Questo titolo viene presentato come una esclusiva (ci sentiamo di aggiungere pesante) dell'Epic Games Store.


Destiny 2: The Witch Queen - Bungie ha da poco celebrato i trent'anni di attività e ha deciso di calcare il palco dei Game Awards con la sua creatura prediletta, Destiny 2. Il trailer illustra The Witch Queen (in italiano rinominata in La Regina dei Sussurri), la massiva espansione in uscita il prossimo 22 febbraio (22-02-2022, a quanto pare Bethesda non è la sola software house fissata con le date ad effetto). The Witch Queen porterà delle nuove aree all'interno di Destiny 2, nonché una marea di nuovi contenuti da usufruire nei mesi a venire. In particolare, per i giocatori sarà finalmente possibile craftare le proprie armi e verrà altresì introdotta una classe ibrida di armi ranged/melee, chiamata Glaive. Tutto quello che vedete nel trailer rappresenta solo la prima missione di The Witch Queen.


Slitterhead - Dietro al neonato Bokeh Game Studio si cela una figura che di survival horror se ne intende. Questa nuova software house giapponese è infatti diretta da Keiichirō Toyama, autore del primo Silent Hill e dei due Forbidden Siren (nonché dei due Gravity Rush). Non possiamo quindi nascondere la nostra curiosità di fronte all'annuncio di Slitterhead, videogame a tinte horror che è stato svelato al mondo proprio in occasione dei Game Awards. Il teaser ci fornisce una indicazione di massima sull'impronta tipicamente nipponica che caratterizza lo stile di questa esperienza, ma non ci dice molto altro. Presumibilmente lo sviluppo è ancora allo stadio iniziale, dovremo quindi armarci di pazienza prima di conoscere ulteriori informazioni.


Nightingale - Inflexion Games è uno studio formato recentemente ad Edmonton, Canada dall'ex general manager di Bioware, Aaryn Flynn. Gli Inflexion hanno presentato ai Game Awards il loro nuovo progetto, Nightingale. Si tratta di un survival open world in prima persona, dove il crafting e la costruzione di edifici assumono un ruolo centrale. Il setting è una sorta di fantasy di ispirazione vittoriana, dove il giocatore attraversa una serie di reami interconnessi fra loro da portali, allo scopo di trovare una via per ritornare a casa. Questi reami, affascinanti e pericolosi, sono popolati da creature decisamente ostili, alcune delle quali delle dimensioni dei giganti. Il trailer mostra una versione pre-alpha dell'engine di gioco, si può ipotizzare che lo sviluppo richiederà ancora diverso tempo. Nel 2022 Nightingale arriverà in versione early access su PC.


PlayerUnknown's Battlegrounds - Che altro si potrebbe aggiungere su PlayerUnknown's Battlegrounds? Del videogame che ha sdoganato il concetto di battle royale nel mondo dei videogiochi, dando vita ad un ricchissimo filone che non accenna ad esaurirsi, se ne è parlato in tutte le salse. Ma allora perché PUBG ha partecipato ai Game Awards? Semplice, perché il publisher Krafton ha deciso un cambio drastico nel modello economico del gioco: dal prossimo 12 gennaio PUBG diventerà un free to play, abbracciando il modello che va per la maggiore ultimamente. Verrà introdotta altresì una sottoscrizione mensile, Battlegrounds Plus, che offrirà diversi bonus a pagamento. Tutti coloro che hanno comprato PUBG riceveranno inoltre una compensazione in-game.


Somerville - Il piccolo studio indipendente Jumpship è stato fondato da Dino Patti, che in precedenza aveva fondato pure Playdead, famosa per le avventure-platform Limbo e Inside. Sulla falsariga di questi due titoli parrebbe collocarsi la prima opera dei Jumpship, Somerville, a sua volta una avventura platform dove seguiremo le vicissitudini di una famiglia che attraversa una Terra post-apocalittica, raccogliendo la testimonianza del crollo della civilizzazione. Il teaser dei Game Awards non ci ha rivelato una data d'uscita, tuttavia sappiamo che Somerville dovrebbe arrivare nel 2022 su Xbox One, Series X|S e PC.


Cuphead - The Delicious Last Course - Se dovessimo citare le sorprese più gradite degli ultimi anni videoludici, non potremmo fare a meno di menzionare Cuphead, opera dello Studio MDHR incentrata sulle boss battle e caratterizzata da un irresistibile stile ispirato ai cartoon anni '30, disegnato interamente a mano. Noi di Gamesurf sentiamo il bisogno di averne ancora e gli MDHR presto ci accontenteranno: ai Game Awards è andato in onda il trailer di The Delicious Last Course, che alterna dei (è proprio il caso di dirlo) deliziosi intermezzi in stop motion alle immagini del futuro DLC. Anche senza aver provato il piacere di giocare a Cuphead, basta guardare il trailer per rendersi conto della cura che MDHR ripone nella sua creatura. The Delicious Last Course arriverà il 30 giugno 2022.


The Lord of the Rings: Gollum - Nacon partecipa ai Game Awards portando un titolo dedicato ad una delle figure più controverse dell'epopea tolkeniana de Il Signore degli Anelli. Stiamo ovviamente parlando di Gollum, che sarà protagonista di un action-adventure story driven, con una impostazione stealth. Questo videogame è in sviluppo presso Daedalic Entertainment, software house tedesca nota principalmente per le avventure punta e clicca (come la serie di Deponia, per intenderci). The Lord of the Rings: Gollum, che inizialmente era previsto per il 2021, è slittato al 2022, quando verrà pubblicato su Playstation 4 e 5, Xbox Series X|S, Nintendo Switch e PC.


Sonic Frontiers - La mascotte di Sega è stata indubbiamente una delle protagoniste della serata. Dapprima è stato presentato il nuovo film Sonic The Hedgehog 2 e per l'occasione è intervenuto Jim Carrey in persona con un collegamento video decisamente sopra le righe. All'annuncio del nuovo film ha fatto seguito quello del videogioco: sapevamo che il Sonic Team fosse al lavoro su un nuovo titolo della saga, la notizia era stata diffusa dai diretti interessati in precedenza quest'anno. Sapevamo anche che questo nuovo titolo avrebbe fatto capolino ai Game Awards, sebbene si trattasse solo di indiscrezioni. Adesso però possiamo parlare ufficialmente di Sonic Frontiers, che immergerà l'azione velocissima dell'istrice blu nel panorama delle Starfall Islands, un open world che strizza l'occhio ai mondi tanto in voga negli action-adventure. Sonic Frontiers correrà per le vacanze natalizie del 2022, su Playstation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, Nintendo Switch e PC.


Tchia - Awaceb, studio situato nella Nuova Caledonia, ha portato ai Game Awards un altro trailer gameplay di Tchia, opera ispirata alla loro terra. Questo videogame è un'avventura a mondo aperto ambientata su un'isola tropicale, dove la protagonista Tchia si può servire della sua abilità soul jumping per entrare nel corpo degli animali e degli oggetti che incontra. L'esperienza di gioco è caratterizzata dallo scenario idilliaco e dal ritmo lento, calmo, rilassante che esso suscita. Tchia arriverà nella primavera del 2022 su Playstation 4, 5 e Epic Games Store.


Suicide Squad: Kill the Justice League - Warner Bros. Interactive Entertainment presenta il trailer gameplay del videogame che cavalca l'onda del successo di The Suicide Squad, il recente film sugli antieroi firmati DC Comics, scritto e diretto da James Gunn. Questo action-adventure, che si svolge nella città di Metropolis, è ambientato nello stesso universo narrativo di Batman Arkham e si pone come seguito diretto di Arkham Knight. Non a caso, gli sviluppatori sono i britannici di Rocksteady Studios, gli stessi della serie Batman Arkham, anch'essa pubblicata sotto etichetta Warner Bros. Suicide Squad: Kill the Justice League è atteso nel 2022 su Playstation 5, Xbox Series X|S e PC.


Forspoken - Un altro titolo di Square Enix che ha fatto capolino ai Game Awards è Forspoken. Il gioco è in sviluppo presso il team giapponese Luminous Productions, formato da membri che hanno lavorato a Final Fantasy XV. Nel trailer mostrato possiamo ovviamente vedere ancora la protagonista Frey, modellata sulle fattezze dell'attrice Ella Balinska. Frey è una ragazza di New York che viene trasportata in un mondo fantasy, dove dovrà combattere la strega Tanta Sila. Il tema della persona comune trasportata in un mondo immaginario (isekai) è diventato popolarissimo nella recente cultura fantasy giapponese. Fatto sta che il trailer alterna frammenti della storia a sequenze di gameplay, che evidenziano la natura action-adventure open world di Forspoken. La grossa novità è la data di lancio: Forspoken arriverà su Playstation 5 e PC il 24 maggio 2022.


Warhammer 40.000: Space Marine 2 - Focus Entertainment presenta in anteprima mondiale il sequel di quello Space Marine sviluppato ormai dieci anni orsono da Relic Entertainment. Per l'occasione, al posto di Relic troviamo gli statunitensi di Saber Interactive (che hanno all'attivo titoli come World War Z, Snowrunner, nonché una discreta quantità di remastered e conversioni di giochi altrui). Space Marine 2 sarà un adrenalinico action in terza persona, come del resto il primo episodio; con il capostipite condividerà anche il protagonista, ossia il Capitano Titus, che dovrà combattere le orde dei Tyranid per sventare la loro minaccia incombente sulla galassia. Warhammer 40.000: Space Marine 2 uscirà su Playstation 2, Xbox Series X|S e PC, a data da destinarsi.


Saints Row - Deep Silver Volition porta ai Game Awards il nuovo trailer di Saints Row, il prossimo capitolo dell'omonima saga sandbox. Come i suoi predecessori, così anche questo nuovo episodio della serie sfoggia un'azione decisamente sopra le righe, mentre segue le peripezie di una gang nella città latina di Santo Ileso. Il trailer sfodera diversi contenuti inediti, come nuovi veicoli, stili di combattimento, abiti, NPC e altro ancora. Non mancano accenni alla storia e alla personalizzazione del personaggio. Saints Row, che ha già subito qualche ritardo in passato, è atteso il 23 agosto 2022 su Playstation 4 e 5, Xbox One e Series X, PC via Epic Games Store.


Dune: Spice Wars - Il recente successo del kolossal fantascientifico di Denis Villeneuve, Dune, ha fornito l'occasione perfetta per riportare in auge il ciclo scritto da Frank Herbert, anche per quel che concerne il mondo videoludico. La software house francese Shiro Games ha colto la palla al balzo e sul palco dei Game Awards ha trovato posto anche il reveal mondiale di Dune: Spice Wars, strategico in tempo reale 4X. Il titolo lascia presagire come, analogamente alla controparte letteraria, il potere si concentrerà nelle mani di chi controlla la Spezia e che quindi questo inestimabile prodotto del pianeta Arrakis sarà la causa (e perché no, anche la soluzione) del conflitto. Dune: Spice Wars verrà pubblicato nel 2022 su Steam.


Tiny Tina’s Wonderlands - Il folle action in prima persona Tiny Tina’s Wonderlands, una sorta di parossismo fantasy di Borderlands, in occasione dei Game Awards si è mostrato in un trailer incentrato sulla storia. Questa storia narra le gesta di un eroe, il Fatemaker (cioè noi), impegnato nella lotta contro il malvagio Dragon Lord. Nel corso del suo viaggio, il Fatemaker incontrerà personaggi bizzarri e assisterà ad eventi ancor più bizzarri. Sviluppato ovviamente da Gearbox Software, gli stessi di Borderlands, Tiny Tina’s Wonderlands debutterà il 25 marzo 2022 su Playstation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC via Epic Games Store. In un futuro non meglio precisato arriverà anche su Steam.


Among Us VR - Anche Oculus Quest ha preteso la sua fetta di attenzione ed è stato accontentato dall'annuncio di Among Us VR. Il popolarissimo party game dove bisogna scovare un traditore farà il suo ingresso nel mondo della realtà virtuale con un titolo sviluppato dagli autori originali, gli americani di Innersloth, in collaborazione con Robot Teddy e Shell Games. Among Us VR viene presentato come un modo completamente nuovo di giocare Among Us, una esperienza diversa grazie anche alla visuale in prima persona. Per il momento non è stata comunicata una data di uscita.


Metal: Hellsinger - Poteva forse mancare un gioco musicale? Eccolo, anche se forse non è esattamente quello che vi aspettavate. Niente virtuosismi con controller a forma di chitarra, niente passi di danza sui tappetini: qui invece si spara. La software house svedese The Outsiders ha calcato il palco dei Game Awards con Metal: Hellsinger, uno shooter in prima persona che ricorda da vicino l'estetica demoniaca di DooM, alla quale si uniscono le sonorità del rock pesante. In questo videogame si dovrà infatti procedere (leggi: sparare a tutto ciò che si muove) al ritmo dell'heavy metal. La colonna sonora, che come si può intuire avrà un'importanza fondamentale nell'economia dell'esperienza ludica, è stata composta con la partecipazione di molti musicisti della scena metal. Metal: Hellsinger ci spaccherà i timpani nel 2022 su Playstation 5, Xbox Series X|S e PC.


Star Trek: Resurgence - Dramatic Labs si definisce come "una collaborazione indipendente di scrittori, sviluppatori, designer, artisti e produttori che sono appassionati del futuro del racconto interattivo". Quel che noi rileviamo è che fra le fila dei Dramatic Labs figurano ex dipendenti di Telltale e in quanto tali specialisti nelle avventure narrative (a proposito, vi rimandiamo a quanto scritto nella prima parte di questo speciale, a proposito di The Expanse). Dunque è lecito attendersi che il videogame di Star Trek in preparazione presso Dramatic Labs condividerà dei tratti in comune con le avventure Telltale, ad esempio l'importanza attribuita alle scelte da compiere e alle relative conseguenze. Star Trek: Resurgence atterrerà nella primavera 2022 su Playstation 4 e 5, Xbox Series X|S e PC via Epic Games Store.


Rumbleverse - Epic Games ha annunciato una particolare declinazione sul tema delle battle royale: in Rumbleverse si vestiranno infatti i panni (o meglio, il costume) di un wrestler, che dovrà sfidare altri 39 colleghi nel contesto della città di Grapital City (gioco di parole fra "Grapple" e "Capital"). A ben vedere, il battle royal match è una tipica modalità del wrestling, dove i contendenti si eliminano uno alla volta fino alla proclamazione di un vincitore: sul ring lo facevano ben prima che nei videogame. Sviluppato dallo studio Iron Galaxy di Chicago, Rumbleverse sarà un free to play e verrà reso disponibile in early access a partire dall'otto febbraio. Il gioco uscirà su Playstation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, nonché PC, ovviamente in esclusiva Epic Games Store.


A Plague Tale: Requiem - Asobo Studio è una software house francese che ha curato un titolo acclamato come A Plague Tale: Innocence (ma anche un certo Flight Simulator, di recente). I Game Awards hanno fatto da cornice per svelare il gameplay di Requiem, l'atteso seguito delle avventure di Amicia e Hugo. Non c'è pace per i due fratelli, che si troveranno ancora una volta costretti a scappare per le lande medievali devastate dalla peste nera. Questo toccante misto di avventura e azione è previsto per il 2022 su Playstation 5, Xbox Series X|S e PC, ma non solo: il potere del cloud farà sì che il viaggio dei due fratelli possa venire intrapreso anche su Nintendo Switch. Requiem sarà inoltre disponibile fin dal day one su Game Pass.


Dying Light 2: Stay Human - La data di uscita dell'atteso seguito di Dying Light ormai è vicina: il 4 febbraio potremo finalmente metterci le mani sopra. Il gioco ha già mostrato parecchio di sé nei mesi precedenti, quindi lo sviluppatore polacco Techland ha ben pensato di presentarsi ai Game Awards con un trailer cinematico, che fosse inteso a creare aspettativa più che a fornirci nuove informazioni. Techland ci sa decisamente fare con le cinematiche promozionali, basti guardare quelle create per Dead Island e per Dead Island 2 (a proposito, che fine ha fatto quest'ultimo?) e anche stavolta è riuscita a sfornare un filmato d'effetto. Noi non vediamo l'ora di scappare dagli Zombie e vi ricordiamo che potremo farlo praticamente su ogni piattaforma: Playstation 4 e 5, Xbox One e Series X|S, PC e pure Switch via cloud.


CrossFireX - Nella classifica dei videogame più giocati di tutti i tempi, un posto altissimo spetta a CrossFire. Il nome forse vi dirà poco, ma si tratta di uno shooter tattico estremamente popolare nel sud-est asiatico, da cui deriva l'enorme bacino di utenza. Da questo titolo si è generata una serie di spinoff, l'ultimo dei quali si chiama CrossFireX. Questo FPS viene sviluppato dai creatori del franchise, i coreani Smilegate Entertainment, che si sono affidati alla collaborazione di Remedy Entertainment (quelli di Alan Wake 2). Il trailer dei Game Awards ha rivelato la data di uscita: 10 febbraio 2022. Curiosamente, CrossfireX è una esclusiva vera delle console Microsoft: uscirà infatti solo su Xbox One, Series X|S e basta, nemmeno su PC.


GTFO - Lo shooter horror cooperativo in prima persona GTFO (non c'è bisogno di fare commenti sul nome) è rimasto in early access per due anni esatti. Correva infatti il 9 dicembre 2019 quando questo videogame veniva pubblicato in accesso anticipato su Steam. Dunque quale occasione migliore dei Game Awards, che sono caduti proprio il 9 dicembre, per proclamare la fine dell'early access? I suoi creatori, gli sviluppatori svedesi 10 Chambers Collective, hanno ufficialmente avviato la versione 1.0 il 10 dicembre e celebrato l'evento con questo trailer di lancio.


Elden Ring - Il prossimo soulslike di From Software, che segna la collaborazione fra il game designer Hidetaka Miyazaki e lo scrittore George R.R. Martin, nel corso di questi Game Awards ha vinto il premio per il gioco più atteso. Se non vi basta un anno orsono, ai Game Awards 2020, si era già aggiudicato il medesimo premio... Siamo molto fiduciosi che Elden Ring figurerà anche nell'edizione dell'anno prossimo, ma in altre categorie. Questi riconoscimenti però ci dicono una cosa forte e chiara. La gente, anzi, i videogamer, hanno voglia di Elden Ring. Tanta Voglia. Namco Bandai giustamente ci stuzzica di continuo con i suoi trailer: questa volta ne è stato mostrato uno cinematografico, che ha per oggetto la storia del gioco. Il 25 febbraio è decisamente troppo lontano.


ARC Raiders - Embark Studios è una software house fondata recentemente a Stoccolma da Patrick Soderlund, ex capo dello studio DICE. I DICE sono specialisti di shooter (il nome Battlefield vi dice qualcosa?), quindi non sorprende che il primo progetto degli Embark, annunciato in pompa magna verso la fine dei Game Awards, sia uno shooter cooperativo in terza persona. I giocatori impersoneranno i raiders, una forza di resistenza che si riunisce per opporsi ad ARC, la minaccia meccanizzata che sta atterrando dallo spazio. Questo titolo sarà un free to play ed arriverà nel corso del prossimo anno. Le piattaforme destinate sono Playstation 5, Xbox Series X|S, PC via Steam e Epic Games Store.


The Matrix Awakens - Se la prima parte dello speciale si era conclusa col botto, per la seconda abbiamo preparato una esplosione. O meglio, sono i Game Awards ad essere finiti in bellezza con l'annuncio di The Matrix Awakens; e pensare che non si tratta nemmeno di un gioco, ma di una tech demo. Più precisamente, Awakens ha visto Warner Bros. ed Epic Games unire le forze per portare una demo dell'UnReal Engine 5 ambientata nell'universo di Matrix, il quale prestissimo si arricchirà con l'uscita del quarto film della serie. Ma l'aspetto vincente di The Matrix Awakens è che non si tratta di un semplice video che, per quanto strabiliante, può essere soltanto ammirato su Youtube. Perché The Matrix Awakens è disponibile per il download su Playstation 5 e Xbox Series X|S. Avete letto bene, se nella vostra casa c'è una di queste due console, potete scaricare la demo subito e provarla voi stessi. Un assaggio di grafica next gen messo nelle mani dei giocatori, per davvero. Se questo non è il modo di finire i Game Awards con classe, ditemi voi cosa lo sia.