Speciale State of Play - Ottobre 2021

Diamo un'occhiata alle novità provenienti dall'universo Playstation

Speciale State of Play - Ottobre 2021
di Davide Tognon

Lo scorso 9 settembre è stato trasmesso l'evento principale di tutta la comunicazione relativa all'ecosistema Playstation, lo Showcase 2021. A distanza di poco più di un mese, Sony torna ad aggiornare gli utenti sulle novità delle proprie piattaforme videoludiche, con questo State of Play. La vicinanza fra i due streaming, con tutta probabilità, ha avuto come conseguenza che non ci fosse poi così tanto materiale da mostrare in questo State of Play. Non mancano alcuni spunti di interesse, ad esempio l'annuncio del prossimo Star Ocean o il nuovo trailer di un gioco da tenere d'occhio come Little Devil Inside, ma l'impressione è che gli addetti alle pubbliche relazioni di Playstation abbiano sparato le loro cartucce migliori durante lo Showcase. Tutto sommato, però, i dieci videogame protagonisti dello State of Play sono abbastanza vari da poter soddisfare un po' tutti i gusti, o quasi; allora vediamoli insieme da vicino.

Deathverse: Let It

Die Grasshopper Manufacture, software house fondata da Goichi Suda, è famosa per i suoi videogame decisamente sopra le righe. Nel 2016 ha prodotto Let it Die, un originale multiplayer asincrono dove i giocatori hanno lo scopo di raggiungere la sommità di una torre: per riuscire nell'impresa, bisogna battersi anche contro i fantasmi degli altri giocatori periti durante il percorso. Se volete provarlo, oggi il titolo è diventato un free-to-play. L'universo narrativo di Let it Die si amplierà con Deathverse, ambientato secoli dopo il suo predecessore. Deathverse è una sorta di battle royale dove alcuni concorrenti partecipano ad un reality show, Death Jamboree, equipaggiati con le armi più disparate al fine di eliminarsi a vicenda. In questo brutale spettacolo vige la legge del più forte e l'unica regola è sopravvivere. Deathverse offrirà quindi un gameplay focalizzato sui combattimenti a corto e medio raggio, arricchiti da una buona dose di stravaganza, come da tradizione Grasshopper. In realtà, allo sviluppo stavolta non c'è lo studio di Suda: l'incarico è passato ai Supertrick Games, che avevano già collaborato alla realizzazione del primo capitolo. Deathverse: Let It Die uscirà su Playstation 4 e 5 nel 2022, sarà anch'esso free-to-play. 

We Are OFK

Fra tutti i trailer che si sono susseguiti nel corso dello State of Play, ne è stato mostrato uno con un taglio differente, che ha cercato di stabilire un contatto di natura empatica con lo spettatore. Non a caso, perché We Are OFK non è proprio un videogame tradizionale, quanto piuttosto un serial ad episodi interattivo. La storia ha per protagonista la band indiepop OFK, un progetto musicale realmente esistente a cavallo fra realtà e virtualità, un po' come i Gorillaz. In We Are OFK, la band è formata da quattro ventenni che gravitano attorno alla zona di Los Angeles. Verrà ripercorso il modo in cui i quattro si sono conosciuti, con la conseguente formazione del gruppo e le sue vicissitudini. Il giocatore verrà chiamato a compiere delle scelte testuali, che incideranno sulle relazioni personali. Sono previsti in tutto cinque episodi, ciascuno dei quali sarà accompagnato da un diverso brano musicale della band. We Are OFK verrà trasmesso nel 2022 su Playstation 4 e 5. 

Bugsnax

Fra i titoli di lancio di Playstation 5, uno di quelli passati più inosservati è stato Bugsnax. Questo singolare gioco, sviluppato dallo studio indipendente americano Young Horses, ci trasporta su un'isola misteriosa con lo scopo di dare la caccia alle creature insettiformi che la popolano. A quasi un anno dall'uscita originaria (Playstation 5, come ricorderete, è arrivata nei negozi il 12 novembre 2020) Bugsnax torna a far parlare di sé per il futuro aggiornamento, chiamato Isle of BIGsnax. In questo update si avrà a che fare con mostri di dimensioni ciclopiche e verranno introdotte nuove meccaniche, come lo Shrink Spice, che servirà a rimpicciolire le creature, così da renderle catturabili. Sarà possibile inoltre edificare la propria abitazione nel villaggio di Snaxburg e personalizzarla secondo i propri gusti. L'aggiornamento Isle of BIGsnax sarà gratuito e verrà pubblicato su Playstation 5 nei primi mesi del 2022. 

Five Nights at Freddy's: Security Breach

La prolifica serie di survival horror Five Nights at Freddy's, che dal suo esordio nel 2014 è cresciuta al ritmo di più di un capitolo all'anno, sta per arricchirsi con un nuovo episodio. Security Breach è ambientato nel complesso Pizzaplex, dove impersoneremo un ragazzino di nome Gregory, rimasto intrappolato all'interno dell'edificio dopo l'orario di chiusura. Lo scopo del gioco sarà quello di arrivare al mattino successivo sani e salvi, ma questo obiettivo sarà più difficile da conseguire di quanto si potrebbe immaginare, dal momento che il sistema di sicurezza del Pizzaplex incaricherà i robot animatronix che lavorano nel complesso di darci la caccia. Questi automi hanno le sembianze di animali meccanici molto inquietanti e, per sfuggire alle loro sgradite attenzioni, ci si dovrà muovere in maniera stealth. Gli sviluppatori, i californiani Steel Wool Studios, definiscono questo episodio come il più ambizioso della serie. Five Nights at Freddy's: Security Breach verrà rilasciato su Playstation 4 e 5 il prossimo 16 dicembre. 

Death's Door

Acid Nerve è un team formato da due sole persone con sede a Manchester, UK. Il loro primo lavoro, Titan's Souls, è un riuscito incrocio fra The Legend of Zelda e Shadow of the Colossus. Per la loro seconda opera gli Acid Nerve hanno deciso di alzare l'asticella e, con il supporto di tre collaboratori esterni, hanno concepito Death's Door, un action adventure isometrico dove si impersona un corvo che svolge il ruolo di mietitore di anime. Il gioco, rilasciato lo scorso luglio su PC e Xbox, ha ricevuto una accoglienza positiva da parte del pubblico e l'editore Devolver Digital ha recentemente deciso di pubblicarlo anche sulle console Sony. Per l'occasione verrà implementato il supporto completo al Dualsense, in particolare per quel che riguarda il feedback aptico e le sensazioni che trasmette durante le sessioni di gioco. Death's Door verrà portato su Playstation 4 e 5 il 23 novembre. 

KartRider: Drift

Con tutta probabilità, il nome KartRider vi suonerà poco familiare. Si tratta di una serie di videogame kart racing nata in Corea nel 2004, alla quale appartengono diversi titoli, soprattutto per dispositivi mobile. Questo franchise ha conosciuto un buon successo nel sud est asiatico e si vanta di aver assommato complessivamente più di 300 milioni di giocatori. Il prossimo capitolo, Drift, proporrà una versione migliorata delle classiche meccaniche arcade della saga, con cross-play e cross-progression da una piattaforma all'altra. Rispetto al passato verrà offerta una grafica più moderna, grazie all'utilizzo dell'Unreal Engine 4. Sviluppato da Nexon Korea, KartRider: Drift sgommerà su Playstation 4 nel 2022 e sarà free-to-play. Il prossimo 8 dicembre partirà un test closed beta. 

The King Of Fighters XV

I giocatori di vecchia data assoceranno senz'altro il nome di The King of Fighters agli anni '90, ai tempi di quella console elitaria chiamata Neo Geo, un progetto di derivazione arcade che non a caso aveva nei picchiaduro il suo punto di forza. The King of Fighters nacque nel 1994 come crossover delle serie di combattimento più famose di SNK; per una decina d'anni, la saga è andata avanti al ritmo di un capitolo nuovo all'anno, ma negli ultimi tempi le cose sono decisamente cambiate e gli ultimi due episodi sono datati 2010 e 2016. Il quindicesimo capitolo ha calcato il palco virtuale dello State of Play, dove è stato presentato al pubblico un nuovo personaggio, la misteriosa medium Dolores, ed è stata annunciata una open beta che si svolgerà nei giorni fra il 19 e il 22 novembre. Questo test, che ha come scopo quello di testare l'infrastruttura online, sarà disponibile su Playstation 4 e 5 con cross-play e consentirà di provare con mano 8 combattenti sui 39 che andranno a comporre il roster al lancio. The King Of Fighters XV è atteso il 17 febbraio 2022 sulle console Sony. 

First Class Trouble

I party game basati su cooperazione e tradimento stanno vivendo un periodo d'oro, sulla scia del titolo che ha destato nel grande pubblico l'interesse per queste meccaniche di gioco, vale a dire Among Us. First Class Trouble trasporta questa fortunata formula a bordo di un lussuoso vascello spaziale, l'Alithea. Gli agiati ospiti dell'opulenta prima classe si troveranno a fare i conti con una intelligenza artificiale impazzita, che occorre disattivare: per riuscire nell'intento, dovranno ovviamente cooperare. Alcuni androidi, chiamati Personoidi, si cammufferanno da esseri umani e cercheranno di impedire lo spegnimento dell'IA in ogni modo, anche eliminando gli ospiti. I giocatori assumerano il ruolo del passeggero o del Personoide e dovranno rispettivamente sfuggire alle trappole oppure ingannare il prossimo, pur di realizzare il proprio scopo. La prima regola da seguire sarà non fidarsi di nessuno. Sviluppato dai danesi Invisible Walls, l'atterraggio di First Class Trouble sulle piattaforme Sony è imminente: il 2 novembre viene infatti rilasciato su Playstation Plus ed è disponibile su Playstation 4 e 5.

Star Ocean: The Divine Force

Nel 2021 cade il 25° anniversario della serie Star Ocean, sorta nel lontano 1996 su Super Nintendo. Per celebrare questa ricorrenza, Square Enix ha deciso di annunciare un nuovo capitolo della saga, The Divine Force. Sviluppato da Square e Tri Ace, The Divine Force vuole offrire un gameplay molto dinamico, dove si viaggia attraverso ampie location volando, si può piombare addosso ai nemici e affrontarli con un combat system di marcata impronta action. Il setting è un misto di fantascienza, con una avanzata civiltà spaziale, e fantasy, con un pianeta arretrato tecnologicamente: i due protagonisti riflettono questo dualismo, illustrandoci la storia sotto entrambi i punti di vista. Da un lato c'è Raymond, capitano di un vascello mercantile (inteso come nave spaziale); dall'altro lato Laeticia, principessa di un regno sito sul pianeta arretrato. Il trailer mostrato ha palesato diversi limiti tecnici, dalle animazioni al frame rate, segno che ci sia ancora parecchio lavoro da svolgere. Star Ocean: The Divine Force arriverà nel 2022 su Playstation 4 e 5. 

Little Devil Inside

Lo State of Play ha lasciato il meglio per il gran finale. Fin dalla presentazione ufficiale di Playstation 5, nel giugno 2020, Little Devil Inside si è imposto come uno dei videogame che ha suscitato il maggior interesse da parte del pubblico. La creatura dei coreani Neostream Interactive incuriosisce per il suo mix di esplorazione e monster hunting in un setting di ispirazione vittoriana, realizzato seguendo uno stile cartoon accattivante. Il trailer mostrato è focalizzato sulla mappa del mondo, che inscena il percorso fra una missione e l'altra con una peculiare rappresentazione in miniatura, tipica dei plastici dei trenini. Agli spostamenti sulla mappa, che verranno compiuti servendosi di diversi mezzi (auto, treno, mulo, o la semplice camminata), si alternerà il gameplay in tempo reale, dove compieremo le missioni assegnate al protagonista Billy. Di Little Devil Inside si è cominciato a parlare nell'aprile del 2015, quando i Neostream aprirono una pagina Kickstarter per finanziare il progetto. Dopo tutti questi anni, l'attesa volgerà finalmente a conclusione, perché nel 2022 verrà finalmente rilasciato su Playstation 4 e 5.