Gamesurf

Speciale State of Play - Marzo 2022

Ecco cosa ci riserverà il futuro prossimo del mondo Playstation

Speciale State of Play - Marzo 2022
Tiscali GameSurf

Nelle ultime tre settimane, sulle console Playstation si sono succeduti un pezzo da novanta dietro l'altro: con titoli quali Horizon Forbidden West, Elden Ring e Gran Turismo 7, la playerbase ha di che essere felicissima per i mesi a venire. Tuttavia, l'ecosistema Playstation è già proiettato al futuro e anche in un periodo così videoludicamente fertile non mancano certo le novità per le piattaforme Sony. Già questo mese arriveranno altri titoli di rilievo come Stranger of Paradise e Ghostwire Tokyo, più l'upgrade di Returnal: hanno tutti trovato il loro spazio nello State of Play. L'evento in streaming ci ha quindi offerto uno sguardo sui videogame attesi nel prossimo periodo, ma ha anche svelato in anteprima mondiale più di un progetto inedito. Facciamo allora una breve panoramica su questo State of Play.

Exoprimal - Lo State of Play è partito subito forte, con Capcom che ha rotto gli indugi con una nuova IP. Nel mondo di Exoprimal, da un paio di anni, misteriosi vortici si aprono sulle metropoli e da essi una fiumana di dinosauri affluisce verso i centri abitati. Migliaia e migliaia di creature preistoriche piovono letteralmente dal cielo: non a caso, il trailer si apre con delle previsioni del tempo, che mostrano le chance di pioggia... di velociraptor. AIBIUS è l'organizzazione militare che si occupa di contrastare questo fenomeno: identificato un vortice, fa evacuare l'area interessata e dispiega gli exofighter, combattenti che indossano una armatura cybernetica al cui confronto quella di Iron Man sembra un giocattolo. Exoprimal è uno shooter in terza persona dove si affrontano ondate incessanti di dinosauri; oltre ai velociraptor ovviamente non mancheranno altri esemplari iconici, come ad esempio i triceratopi o i tirannosauri. Il trailer alterna quattro exofighter diversi, che in combattimento sfoggiano differenti caratteristiche. Exoprimal irromperà su Playstation 4 e 5 nel 2023.

Ghostwire Tokyo - Del prossimo progetto di Tango Gameworks abbiamo già diffusamente parlato su Gamesurf: se volete approfondire l'argomento, vi rimandiamo alla nostra anteprima. La release ormai è dietro l'angolo, mancano solo due settimane al momento in cui questo progetto farà il suo esordio su Playstation 5. Nel frattempo, potete scaricare gratuitamente la visual novel Ghostwire Tokyo: Prelude - The Corrupted Casefile, disponibile su Playstation 4, 5 e PC, che getta luce sugli anttefatti che hanno preceduto gli eventi del gioco. Il trailer mostrato allo State of Play ci fornisce ulteriori frammenti della storia, che lasciano intravedere le ragioni che muovono il protagonista Akito, i motivi del suo legame con lo spirito KK e cosa si celi dietro alla calamità che si è abbattuta sulla capitale giapponese. L'appuntamento è fissato al 25 marzo.

 

Stranger of Paradise Final Fantasy Origin - Nel 2022 cade il 35° anniversario di Final Fantasy, la serie più iconica fra i JRPG, nonché il franchise di gran lunga più importante di Square Enix. La compagnia giapponese ha deciso di celebrare l'evento re-immaginando le origini della saga in chiave dark fantasy: è così nato Stranger of Paradise. In questo videogame un gruppo di personaggi viene trasferito dal proprio mondo a quello dell'originale Final Fantasy, che però è rappresentato in maniera molto più cupa rispetto a quanto siamo abituati a vedere. Il gameplay abbraccia un combat system completamente action; i tempi in cui le battaglie si svolgevano a turni paiono lontanissimi. Stranger of Paradise Final Fantasy Origin verrà rilasciato fra una settimana, il 18 marzo, su Playstation 4 e 5. Assieme al trailer, Square Enix ha pubblicato anche una nuova demo, se volete provarlo.

Forspoken - Ancora Square Enix, ancora un action-RPG che pende decisamente verso la componente action. È di qualche giorno fa la notizia del rinvio di Forspoken al prossimo 11 ottobre, nel frattempo Square Enix propone un altro trailer che lascia pochi dubbi circa quale sia il target demografico principale del gioco. Il sottofondo musicale hip-hop va ad unirsi ad una protagonista vestita con scarpe da ginnastica, che parla un linguaggio giovanile ed ha le fattezze dell'attrice Ella Balinska: si tratta di Frey, ragazza che è stata prelevata suo malgrado dalla Terra ed è finita nel mondo fantasy di Athia, dove dovrà vedersela con creature come l'enorme drago che occupa la scena durante i primi momenti del video. Il combat system di Forspoken si preannuncia decisamente dinamico, con Frey perennemente in movimento che non lesina mosse acrobatiche mentre lancia magie sul nemico.

Gundam Evolution - Passiamo dall'hip-hop di Forspoken alle sonorità da discoteca del DJ Steve Aoki. Gundam Evolution è un FPS free-to-play ambientato nell'universo del celebre franchise robotico Gundam. Qui si potrà scegliere uno fra i molti Mobile Suit, ognuno dei quali dotato di attacchi e abilità di supporto uniche, che si affronteranno nelle arene divisi in squadre 6vs6. Il gioco offrirà tre modalità competitive: point capture, domination e destruction (i nomi lasciano intuire in cosa consistano). Realizzato da Bandai Namco, Gundam Evolution arriverà più avanti nel 2022 su Playstation 4 e 5; in primavera verrò effettuato un network test, che purtroppo però interesserà solo Stati Uniti e Giappone.

Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection - Se siete stati bambini fra la fine degli anni '80 e i primi '90, probabilmente avrete vissuto il "periodo d'oro" delle Tartarughe Ninja. In quel periodo, il cartoon tratto dal fumetto dei disegnatori Kevin Eastman e Peter Laird furoreggiava fra i più piccini e di conseguenza veniva prodotta una quantità rilevante di videogame a tema, alcuni dei quali molto ben riusciti (chi si ricorda di Turtles in Time?). La Cowabunga Collection racchiude ben tredici titoli dedicati alle Tartarughe, usciti originariamente su Nintendo, Super Nintendo, Mega Drive, Game Boy, oltre ovviamente alle sale giochi. Questo nutrito repertorio di videogiochi è stato arricchito da numerose funzionalità, come l'upscale in HD, multiplayer online, modalità Boss Rush e Sfida, Salvataggio in ogni momento e altro ancora. Teenage Mutant Ninja Turtles: The Cowabunga Collection approderà su Playstation 4 e 5 nel 2022.

GigaBash - Di tanto in tanto, c'è bisogno di un sano momento di "ignoranza videoludica", di quel titolo che promette divertimento senza compromessi e possibilmente senza dover accendere il cervello. GigaBash parrebbe un ottimo candidato al ruolo: quatro kaiju, i mostroni della tradizione fantascientifica nipponica, si affrontano in una arena-città che si sgretola sotto i colpi dei loro attacchi assolutamente esagerati. Nient'altro, solo una onesta rissa fra creature colossali in un contesto cittadino realizzato con dovizia di particolari. Questo brawler con mappe completamente distruggibili è opera dello studio malaysiano Passion Republic Games. GigaBash devasterà le vostre Playstation 4 e 5 più avanti nel corso dell'anno.

JoJo's Bizarre Adventure: All Star Battle R - CyberConnect2 è una software house giapponese famosa per i suoi picchiaduro tratti da anime, come i mille capitoli della serie Naruto: Ultimate Ninja, ma anche Dragon Ball Z: Kakarot e Kimetsu no Yaiba: The Hinokami Chronicles. Nel 2013 CyberConnect2 ha sviluppato l'originale All Star Battle, un picchiaduro basato sul manga Le Bizzarre Avventure di JoJo di Hirohiko Araki, che si contraddistingue per un character design unico nel suo genere. Oggi il videogame viene riproposto in versione rimasterizzata e con corposi contenuti aggiuntivi: basti dire che 50 personaggi prenderanno parte a JoJo's Bizarre Adventure: All Star Battle R, il cui esordio è fissato per l'inizio di autunno su Playstation 4 e 5.

Trek to Yomi - I classici film di samurai in bianco e nero (chi ha detto Akira Kurosawa?) rivivono in Trek to Yomi. Quest'opera è stata creata dallo sviluppatore indipendente Leonard Menchiari, supportato dalla software house polacca Flying Wild Hog; la pubblicazione è a cura di Devolver Digital. Trek to Yomi ha i connotati di un beat 'em up a scorrimento, dove impersoneremo un samurai che si apre la strada fra una infinità di avversari. Il combattimento all'arma bianca è reso in maniera molto cruda, con mutilazioni e abbondanti spruzzi di sangue, il cui impatto visivo è mitigato dallo stile grafico in bianco e nero. Il trailer dello State of Play mostra brevi cenni della storia di Trek to Yomi e ci informa che l'uscita sia ormai vicina: in primavera potremo brandire la katana su Playstation 4 e 5.

Returnal Ascension - "La prima vera esclusiva Playstation 5 di grosso calibro è un gioiello di tecnica e gameplay. Returnal ha tutte le carte in regola per essere un must have". Così si apre la nostra recensione di Returnal, eccellente roguelike fantascientifico sviluppato da Housemarque. Chiunque abbia amato questo titolo sarà felice di sapere che le avventure di Selene stanno per ricevere un corposo aggiornamento: il 22 marzo verrà rilasciato l'update 3.0, chiamato Ascension, che introduce una grande novità come la modalità cooperativa. Presto si potrà dunque condividere il viaggio all'interno di Atropo con un altro giocatore. Ascension inoltre include un inedito survival mode: la Torre di Sisifo, una struttura di 20 piani che potrà venire scalata solo dopo averne superato le sfide, che si fanno più difficili man mano che si sale di livello.

The DioField Chronicle - Square Enix è stata la vera protagonista di questo State of Play. Oltre a Stranger of Paradise e Forspoken, mostrati in precedenza, la compagnia giapponese ha chiuso l'evento con ben due annunci in anteprima mondiale. Il primo di questi annunci è una nuova IP intitolata The DioField Chronicle: si tratta di un RPG tattico in real time, ambientato in un mondo ricco di lore il cui stile fantasy-medievale ricalca quello già visto in molteplici produzioni firmate Square Enix. Il sistema di battaglia desta interesse per l'azione in tempo reale inframmezzata dai comandi a tempo fermo, nonché per le mappe che riproducono miniature delle città. Nonostante sia appena stato annunciato, non ci sarà da aspettare troppo per The DioField Chronicle, dal momento che esce quest'anno su Playstation 4 e 5.

Valkyrie Elysium - Lo State of Play si conclude con il ritorno dello storico franchise Valkyrie Profile, ideato da Enix nel 1999 sulla prima Playstation. Ancora una volta troveremo un mondo sull'orlo della distruzione da salvare, con un background narrativo che attinge a piene mani dalla mitologia norrena. Elysium sembra aver preso una deriva decisamente più improntata all'action rispetto ai suoi predecessori, dei quali pur dovrebbe condividere i classici sistemi di attacchi speciali e combo. Il trailer desta qualche perplessità sul comparto tecnico, che non appare affatto di prim'ordine. Riguardo la release, vale lo stesso discorso fatto in precedenza per The DioField Chronicle: Valkyrie Elysium è stato appena annunciato, ma non si farà attendere a lungo, dato che esce nel 2022 su Playstation 4 e 5.