Gamesurf

NOPE: la nostra intervista a Daniel Kaluuya e Keke Palmer

di Livio Ricciardelli

Daniel Kaluuya e Keke Palmer sono i protagonisti di Nope (qui la nostra recensione), il nuovo film scritto e diretto dal maestro dell'horror Jordan Peele. Interpretano rispettivamente OJ Haywood ed Emerald Haywood, gestori di un ranch californiano utilizzato da Hollywood per film e serie tv. Nel corso del film si dovranno rapportare col proprietario di un parco a tema west (Ricky Jupe Park, interpretato da Steven Yeun) e con presenze soprannaturali che turbano il quieto vivere della loro comunità.

Abbiamo incontrato i due protagonisti, giunti a Roma per la premiere di Nope.

Kaluuya ormai si appresta ad assumere il ruolo di attore feticcio del cinema di Peele (dopo la sua partecipazione in Scappa Get Out) e nel corso del nostro incontro si è molto soffermato sul suo rapporto col regista: "con Jordan Peele la scintilla è scoccata sin dai primi giorni di set nel 2017. Con Get Out non sapevo ancora bene cosa stessimo facendo. Posso dirvi con certezza che tutto il successo che ha avuto il film ci ha sorpreso e non ci aspettavamo la vittoria del Premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Con quello spirito abbiamo voluto realizzare questo film. Come se fosse il nostro primo film insieme".

Kaluuya è ben consapevole, però, della differenza tra questo film e Scappa - Get Out: "so che Nope può essere considerato un'evoluzione nella filmografia di Peele. E spero possa esserlo anche per la mia carriera".

Il protagonista di Nope è cresciuto attorialmente con le serie televisive che lo hanno reso celebre in Regno Unito, ma è arrivato fino al mondo Marvel con la sua partecipazione in Black Panther.

Nonostante tutto i suoi progetti per il futuro sono legati anche a nuovi registi e nuove promesse del mondo del cinema "mi piace molto sperimentare. Per me lavorare con registi giovani è un impegno su cui non voglio fare sconti. E' qualcosa che credo appartenga ai doveri di un attore della mia età".

Keke Palmer ci ha parlato invece del suo rapporto col mondo dell'horror: "adoro Scream, lo inserisco tra i miei film horror preferiti perchè mi ricorda esattamente un periodo della mia vita. Ricordo ancora lo shock della prima visione. Ma anche la conspevolezza di uno spettacolo che deve essere stato molto divertente realizzare. Da quel momento in poi mi sono sempre posta l'obiettivo di partecipare ad un film horror".

La domanda per un'attrice come Keke Palmer però è d'obbligo: come ci si sente a passare dal mondo Disney (era la protagonista del film tv Jump In!) al mondo dell'horror. "In molti mi fanno questa domanda. Posso dire però che mi sento un'artista completa. Non mi va di incasellare la mia carriera in categorie rigide e quindi penso di essere comunque la stessa attrice che in una differente età della sua vita ha partecipato a quei film per quel pubblico. Anzi: mi piacerebbe accompagnare chi era ragazzo ai tempi di Jump In! verso un film più maturo come Nope".

Kaluuya e Palmer sono due leve del nuovo cinema americano che non vogliono tralasciare il cinema indipendente pur avendo fatto parte dei grandi studios del cinema più prettamente di marca hollywoodiana.