Gamesurf

Maker Faire Sardinia 2022: la rivoluzione che arriva dal basso

Tiscali GameSurf

Sarà il museo archeologico di Olbia ad ospitare l’edizione 2022 del Maker Faire Sardinia, l’evento il cui obiettivo è quello di far puntare l’attenzione del grande pubblico sull’innovazione che arriva “dal basso”. La manifestazione, nata a San Francisco nel 2006 arriverà per la prima volta in Sardegna e sarà un importante punto d’incontro per riunire in un unico contesto innovatori e sognatori, con l’intento di creare un network dove idee e potenzialità di “messa a terra” delle stesse possano rappresentare la scintilla di uno slancio evolutivo verso le innovazioni del futuro prossimo.

Il Fab Lab di Olbia, organizzatore della manifestazione, aprirà le porte a tutti dal 1 al 3 Luglio, puntando tutto proprio su un evento in presenza, al fine proprio di facilitare il legame tra il concetto di “globale” e di “locale”.

Del resto lo slogan della manifestazione è “Cittadini del mondo e fabbricatori del luogo”. Una frase che riassume molto bene non solo lo spirito di questa tre giorni, ma anche del senso di responsabilità che ognuno di noi conserva in sé. Maker Faire Sardinia diventa quindi una possibilità di scambio e di dialogo, dove istituzioni e professionisti del settore incontrano gli appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti, condividere esperienze e progetti con l’intento di creare nuove possibilità di connessione.

Il tutto all’interno di un ambiente family friendly informale, stimolante e di grande impatto visivo, dove il pubblico si possa trovare di fronte a ideatori e creatori da tutto il mondo. Il Maker Faire Sardinia di Olbia ospiterà infatti il vice presidente di Fab Lab Shangai e curatore del Maker Faire Sardinia di quella che viene apertamente definita come la capitale commerciale della Cina.

Quella del Maker Faire Sardinia sarà una manifestazione interdisciplinare, dove tecnologia, impresa, moda e arte troveranno convergeranno in un unico punto di incontro. E a proposito di arte, ci piace sottolineare lo spazio riservato a Neoludica, che all’interno di Maker Faire Sardinia avrà un suo spazio che raccoglierà tutti i migliori esempi che accomunano l’arte e il videogioco e di cui Gamesurf sarà sponsor. La Neoludica Gameart Gallery occuperà tutto il primo piano del Museo Archeologico e sarà dedicata alla promozione delle arti videoludiche nelle arti contemporanee e nelle lettere.

Per celebrare questo importante evento abbiamo deciso di dedicare una speciale puntata di PopTalk al binomio Arte e Videogioco. Mercoledi 29, dalle 21 alle 22, sarà nostro ospite Antonio Burrai che non solo ci racconterà di Maker Faire Sardinia nella sua interezza, ma ci racconterà nel dettaglio (anche con immagini esclusive) della Neoludica Gameart Gallery. Se siete interessati all'evento e volete acquistare online i biglietti per Maker Faire Sardinia, potete farlo direttamente da questo link