Limited Edition – Viaggio nel folle mondo del collezionismo Home Video

Senza età, senza ritegno, senza limiti, senza soldi: scopriamo assieme cosa significa essere collezionista dell'Home Video

di Claudio Pofi

In anni di contrazione del mercato fisico dell'Home Video, con vendite al ribasso e un generale disinteresse a favore della più veloce fruizione via streaming c'è ancora chi il cinema continua a collezionarlo per celebrarlo. Del resto se ancora oggi esiste un'industria dell'Home Video lo si deve anche (se non soprattutto) a quello zoccolo duro di appassionati che ogni mese investe anche cospicue somme di danaro nelle nuove pubblicazioni editoriali “standard”, così come in quelle a tiratura limitata.

Un'edizione standard per un DVD o un Blu-ray non contempla altro che non sia una semplice custodia in plastica e il disco al suo interno, con ampio numero di copie a coprire sia l'e-commerce che i (sempre meno) negozi reali. Il collezionista di Home Video è da sempre una categoria a parte, che non indietreggia anche quando la posta in gioco si fa alta. L'inferiore livello di produzione di dischi fisici adeguato all'abbassamento della domanda, assieme all'aumento del costo delle materie prime ha portato a una lievitazione dei costi, per cui anche un'edizione standard rischia di venire prodotta in un sempre minor numero di copie a un prezzo di listino sempre più elevato.

Die Hard: Nakatomi Plaza

A rischiare di diventare subito rari ci sono i dischi 4K, i migliori per godersi uno spettacolo tecnicamente superlativo (se volete scoprire perché leggete il nostro speciale Univideo), con tirature molto basse nell'ordine di alcune centinaia di copie, almeno per l'Italia. A fronte di un prezzo di lancio suggerito al pubblico già di per sé alto, anche sopra le 30€, il rischio è quello che le copie vadano ben presto esaurite anche a causa della speculazione: chi acquista più pezzi per poi rivenderli a cifre gonfiate non è certo una novità né un'invenzione di questo mercato.

Ci sono per esempio le pubblicazioni “steelbook”, con custodia in metallo e in genere con una diversa veste grafica e soggetti rappresentati, un tempo piuttosto comuni sono diventate difficili da recuperare quando sono le uniche prescelte per includere un disco Blu-ray 4K/UHD. È accaduto per il notevole horror Us, di Universal Pictures, così come per il 4K/UHD di Paradise Beach - Dentro l'incubo di Sony Pictures Home Entertainment. Al borsino del collezionista per questi si viaggia tra i 30€ e i 100€, quando si trovano.

Tra i titoli più riproposti in assoluto da quando esiste l'Home Video c'è Blade Runner, il capolavoro fantascientifico di Ridley Scott del 1982. A partire dalle prime uscite su videocassetta (VHS, Betamax, Video8mm) seguite da altri supporti più o meno nobili come il videodisco CED/VHD su vinile, il LaserDisc e infine DVD e Blu-ray il mercato è stato letteralmente invaso di edizioni da collezione. Benché contengano sempre i medesimi dischi tra film ed extra, restano da sempre nel mirino del collezionista. Oltre il semplice steelbook ci sono per esempio le tirature “ultra limited”: come le copie prodotte dall'UHD Club, gruppo esclusivo con edizioni da soli 288 pezzi, scatenando la corsa all'accaparramento: una copia UHD Club 4K di Blade Runner (ma anche il suo sequel Blade Runner 2049) supera quota 400€.

 Anche per il sequel diretto da Denis Villeneuve s'è perso il conto delle collector's edition, ma qui tra gli sponsor della produzione c'è anche il noto produttore di whisky Johnny Walker. Nella seconda parte del film l'Agente K – Ryan Gosling incontra il Blade Runner Deckard – Harrison Ford, ripresi mentre bevono il superalcolico. Oltre a un'edizione in box che include due veri bicchieri serigrafati è stata realizzata un'edizione limitata della bottiglia di whisky inquadrata nel film, che su Ebay ha raggiunto prezzi stratosferici anche oltre i 1.200€(!). C'è persino chi la vende vuota nella custodia originale a cifre più modiche, attorno ai 250€. Solo per i due film dedicati a Blade Runner occorrerebbe un libro per raccogliere tutte le pubblicazioni Home Video dal 1982 a oggi, tra CD, vinili, repliche delle pistole, abbigliamento, merchandise, modellini, etc.

Rambo

Agli amanti di Die Hard si rivolge l'edizione “Nakatomi Plaza”, con tutti i film Blu-ray della saga e annesso modellino dell'omonima torre dov'è ambientato il primo film. Anche una produzione standard da pochi euro può diventare un pezzo da collezione: è accaduto per il primo DVD americano di Little Shop Of Horrors – La piccola bottega degli orrori (il film con Rick Moranis), ritirato dalla Warner pochi giorni dopo l'immissione a mercato per eliminare il finale alternativo incluso negli extra, in cui i protagonisti finivano mangiati dalla pianta aliena. Restarono comunque in circolazione delle copie, subito diventate oggetto del contendere tra i collezionisti.

La “follia” produttiva e la ricercatezza nelle edizioni speciali non conosce limiti, è il caso di una limited giapponese dedicata alla trilogia di Matrix, dove i dischi Blu-ray e DVD sono stati inseriti all'interno di un modellino dell'hovercraft “Nebuchadnezzar” - da noi Nabucodonosor (sovrano babilonese, ndr). Prezzo di lancio 375$ nel 2008, salito ben presto sopra quota 1.000$, modellino peraltro composto da alcuni fragili elementi soggetti a facile rottura. Il primo Matrix rientrò all'interno della collana Warner “Special Edition”: il box con poster e card da collezione, oltre all'edizione speciale DVD includeva una “Limited Senitype Edition”, cartoncino commemorativo con un fotogramma del film. Per la sola pubblicazione statunitense fu pensata una limited nella limited, dove il cartoncino Senitype era numerato, nonché autografato dagli allora fratelli Wachowski. La versione “regular” viaggia ore sui 130€, quella con gli autografi è scomparsa dal mercato e resta difficile azzardare un prezzo al borsino del collezionista. Altre edizioni limited si sono succedute nel tempo, di cui una con il busto e un'altra con riproduzione a figura intera di Neo.

Breakin Bad

Altro clamoroso pezzo da collezione la famosa testa dell'Alien di 20th Century Fox, realizzato per il 25° anniversario del primo film: la calotta cranica trasparente cela un set di DVD con i primi quattro film della saga, al borsino attorno ai 350€. Sempre su Alien un'altra limited con riproduzione dell'uovo alieno (che si illumina), la “Alien Anthology Collector’s Edition Egg”. Prezzi al momento tra 80€ e 200€.

Altra bellissima limited quella dedicata alla saga di Mad Max, la “High Octane Collection” con il modellino dell'Interceptor guidato da Max e differenze sostanziali tra la pubblicazione americana (con più dischi) e quella europea. L'uscita Home Video su DVD per Io, robot, il film con Will Smith, fu accompagnata da una limited con la testa del robot Sonny, si trova usata da 200$ a salire. Come non ricordare le molteplici edizioni con la “sfera assassina” della saga di Phantasm – Fantasmi, prezzi al borsino tra 130€ e 200€.

Sempre meno editori e produttori sul mercato internazionale, a parte le Major in Italia contiamo anche etichette indipendenti che realizzano edizioni speciali a tiratura limitata. È il caso di CineMuseum, a cui per esempio dobbiamo l'arrivo anche in Italia dell'edizione 4K/UHD dei Goonies. Specializzata in mediabook numerati a tiratura limitata, all'interno della Linea ART ha sviluppato diversi progetti esclusivi molti dei quali già introvabili come per La cosa di Carpenter. La Linea CULT è invece dedicata a opere del passato mai distribuite nel nostro Paese in alta definizione come le limited Blu-ray di The Mask, From Beyond, Scuola di mostri, con prezzi al borsino più che raddoppiati. Lo stesso dicasi per Koch Media, con uscite di livello come la saga di Re-AnimatorAmitiville Horror o The Sentinel per la linea Midnight Classics.

Fece infuriare gli appassionati la “Endoarm Edition” dedicata a Terminator 2 – Il giorno del giudizio, prima annunciata, poi cancellata, poi nuovamente annunciata. Un autentico sparo nel buio il tentativo di prenotarne una copia: replica scala 1:1 di un braccio (in plastica) del Terminator anche qui con notevoli differenze tra USA e Gran Bretagna. La statunitense con solo due dischi e una placchetta con riproduzione dell'autografo di James Cameron, l'altra con più dischi tra cui la versione 3D e il CD della colonna sonora. Al borsino del collezionista per una copia sigillata americana si superano anche i 1.500$ (prezzo di lancio 175$). Per la stessa saga tante altre edizioni da collezione, tra cui la testa del Terminator prodotta in serie limitata per Terminator Salvation.

Harry Potter

La “Hogwarts Collection” dedicata alla saga di Harry Potter contiene 31 dischi dentro una scatola da esposizione ricca di cassetti, memorabilia, gadget di ogni forma e dimensione. Una superba produzione Warner Bros ora quotata attorno ai 600$, mentre più recentemente è stata pubblicata un'altra limited con modellino in scala del treno per il 20° anniversario.

Agli amanti de Il grande Lebowski segnaliamo il box con tanto di riproduzione del maglione del personaggio a fare da tasca per il Blu-ray, mini tappeto, borsa e mini palla da bowling, edito anche in Italia da Universal ma non ci sono piu copie. Se ne trovano disponibili in Germania attorno ai 50€. Divenute rapidamente famose e ricercate le limited dalla serie horror AMC The Walking Dead, con raccapriccianti diorama di cui uno dei migliori è lo “Spike Walker” inserito nella limited per la stagione 7. Se amate il genere c'è la “XTRO Collector's Edition” tedesca (al momento introvabile, listino a 85€) con diorama del mostro e un paio di speculari esclusive dedicate all'horror Evil Dead di Sam Raimi.

Sulla falsariga una per E.T – L'extraterrestre con modellino dell'astronave aliena, un'altra per Watchmen – Director's Cut con l'astronave “Nite Owl”. Tra i calibri pesanti svetta la “Limited Edition Phase 1 Marvel Cinematic Universe Case” (contenente i Blu-ray Iron Man / The Incredible Hulk / Iron Man 2 / Thor / Captain America: The First Avenger / The Avengers) con tanto di Tesseract luminoso rimovibile. Valigetta molto ricercata e prezzi da 500$ a salire per una copia sigillata.

Amanti di Tolkien e della doppia trilogia di Peter Jackson? Ci sono le prime edizioni in box DVD con diorama e le più recenti UHD limited in box di metallo: la prima trilogia anche se solo a definizione video standard vede i tre box venduti assieme per 400€. La “Middle Earth Collection” in box di legno e libro di 100 pagine ora viaggia a circa 800$. C'è anche la “Limited Edition Barrel” dedicata alla serie TV Breaking Bad a forma di bidone con spille, grembiule “Los Pollos Hermanos”, al borsino ora si parte da 400$.

La vita del collezionista di Home Video è sempre stata dura e ricca solo di soddisfazioni squisitamente personali, sempre più costosa e complicata da perseguire, difficile immaginare possa avere termine. Del resto anche il vinile era stato dato per morto, ha vissuto decenni di decrescita per tornare nuovamente a dilagare, proprio grazie ai collezionisti che non si sono mai arresi.