HS80 Wireless: Corsair “taglia la corda” anche sull’audio

HS80 Wireless: Corsair taglia la corda anche sulle cuffie
Tiscali GameSurf

Nel corso dell’ultimo anno abbiamo trattato diversi prodotti Corsair che abbracciavano la nuova tecnologia Slispstream Wireless creata internamente dalla nota casa Californiana. Una tecnologia che consente a tutti i dispositivi che ne beneficiano di potersi connettere al PC in modo univoco, senza disturbi esterni che ne alterino le prestazioni e con una potenza di segnale mai raggiunta dagli altri brand. Una tecnica perfetta per un dispositivo come quello delle cuffie da gaming, con ingenti scambi di dati tra sorgente e ricevente, con la necessità di annullare il lag e di donare al giocatore il massimo della qualità e, soprattutto, della spazialità. Le HS80 Wireless, appena rilasciate da Corsair, assecondano alla perfezione questo compito, grazie ad una realizzazione tecnica ed estetica di altissimo livello.

All’interno della confezione, oltre alle cuffie, è presente anche il ricevitore e il cavo Type C di ricarica. Le cuffie, realizzata con ottimi materiali e con un’estetica gradevole e ricercata, sono molto solide ma non pesanti e una volta indossate tenderanno a “sparire”, lasciandovi solo la piacevole sensazione di essere al centro dell’evento. Che sia un videogioco, un film, o semplicemente della musica, sarete voi al centro del palcoscenico, circondati dai suoi emessi dai driver al neodimio da 50mm, ricoperti da comodi cuscinetti in spugna (basta con la finta pelle che si sgretola dopo qualche anno d’utilizzo).

Ovviamente, essendo le HS80 un dispositivo realizzato per il videogioco, non manca anche un microfono, il cui archetto può essere posizionato in verticale in caso non venga utilizzato, che consentirà una comunicazione costante e pulita con i vostri compagni di team, con una soppressione del rumore esterno che ci ha letteralmente stupito (nemmeno un ventilatore puntato in direzione delle cuffie ha in qualche modo influito sul funzionamento). I controlli sul dispositivo sono ridotti al minimo: su padiglione sinistro possiamo trovare la rotellina per il volume dell’audio, il tasto di accensione/spegnimento l’ingresso Type C per la ricarica. E’ ovvio fin dal primo utilizzo che Corsair abbia lavorato parecchio proprio sulla qualità e sul comfort di un dispositivo che con i suoi quasi 400gr di peso non solo deve “calzare” a pennello sulla testa di chi le indossa, ma non deve comunque essere invasivo nelle lunghe sessioni di utilizzo.

Anche perché la compatibilità con la tecnologia Dolby Atmos rende le HS80 perfette anche per la multimedialità, rendendo “viva” l’esperienza cinematografica, grazie ad un ottimo bilanciamento dei suoni e alla spazialità propria del protocollo Atmos. La larghezza di banda delle HS80 è perfetta proprio per esaltare qualsiasi attività vogliate fare, anche a grande distanza dal ricevitore USB. Una condizione perfetta anche per l’utilizzo su console, dal momento che PS4 e PS5 riconoscono senza problemi le HS 80. Alternare quindi le fasi di gioco alla visione di un blu ray, potendo godere di un audio di stampo cinematografico (rinunciando però alla codifica Atmos), standovene comodi sul divano non sarà quindi un problema.

Il software proprietario iCue vi consentirà poi di modificare gli effetti luminosi della cuffia che, ad ogni modo, si limitano al solo logo disposto su lato del padiglione, quindi niente effetti “da giargiana”, e va benissimo così. Oltre a questo, potrete anche scegliere le vostre impostazioni audio, modificando i preset di base e andando a lavorare “di fino” con l’equalizzatore.

Attraverso iCue potrete anche aggiornare il firmware dell’headset, controllare lo stato della batteria e decidere dopo quanti minuti arrestare automaticamente la connessione in caso di mancato utilizzo e risparmiare preziose energie. Dal punto di vista dei consumi le HS80 non sono particolarmente energivore il peso “importante” dell’headset è in parte da ricercare proprio sulla generosità delle batterie che garantiscono una ventina di ore di funzionamento, prima della ricarica tramite il cavo Type C incluso in confezione. Ovviamente, se non volete ricorrere alle batterie e garantirvi una connessione ancora più stabile e rapida potrete collegare le cuffie direttamente alla porta USB del vostro computer.

8,5
Le nuova HS80 di Corsair sono davvero un piccolo gioiello. Ad un costo relativamente contenuto (parliamo di 149 euro di listino), vi portate a casa un headset fatto per durare nel tempo e con una serie di accorgimenti tecnici di ottima fattura. La codifica Atmos regalerà vere emozioni cinematografiche agli amanti della settima arte, distinguendosi anche nel gaming per la purezza del segnale e per le ottime prestazioni anche su versante vocale e, proprio per questo, si segnalano anche per l'utilizzo in chiave podcast/streaming. Da non sottovalutare anche la possibilità di poterle sfruttare anche sulle console di casa Sony, che aumenta sicuramente l'appeal del prodotto.