Gli accessori per una simulazione di pilotaggio davvero reale.

Gli accessori per una simulazione di pilotaggio davvero reale.
di Giancarlo Valletta

Appena uscito l’attesissimo FSX2020 tornano prepotentemente di moda i device per la simulazione di volo, ben noti agli appassionati della prima ora, ma che adesso vivranno senza dubbio una seconda giovinezza. Questi preziosi accessori, che rendono l’esperienza di simulazione quasi reale, sono sempre stati pochi e ancora di meno quelli in grado di soddisfare l’appassionato e di fare la differenza. C’è poi un altro mercato, al limite tra l’amatoriale e il professionale (ma che spesso sconfina in quest’ultimo) e riguarda alcuni device molto belli e altrettanto costosi e dei quali parleremo a breve.

Apripista degli accessori avanzati per simulazione senza dubbio la Saitek, adesso di proprietà di Logitech, che offre il minimo indispensabile per poter cominciare, ovvero pedaliera, manette e volantino. Sono reperibili kit di volantino e manette a prezzi molto ragionevoli, e consigliamo anche l’acquisto della pedaliera (accessorio-necessorio) che è fatta molto bene, con controllo della durezza e pedali a doppia funzione, quindi sia con il bilanciere per il timone di coda che funzione freni. Ovviamente questi accessori sono generici, non corrispondono esattamente a questo o quell’aereo, ma si possono adattare abbastanza facilmente soprattutto agli aerei di aviazione leggera, i Cessna per capirci, ma anche con un grosso 747 ci si diverte lo stesso, basta applicare un po’ di fantasia. Con questa filosofia vanno considerati tutta una serie di altri moduli Saitek, che possono far successivamente parte della propria postazione di gioco.

Lo Switch Panel, che contempla l’accensione motori e dell’avionica, delle luci, e ha un bella leva di alzo carrelli con tanto di spie di attuazione. Molto interessante, poi, il Multi Panel, fondamentalmente il pannello di comando del pilota automatico, con tanto di tasti luminosi d’inserimento, e il comando pitch-trim e flaps up-down. Completa la dotazione il Radio Panel, con un doppio pannello, come in tutti gli aerei, corrispondente alle due radio. I moduli possono essere sistemati sul volantino uno sopra l’altro, in modo da ricreare un cockpit virtuale credibile. Si aggiungono, poi, i Pro Flight Istruments Panel, unità singole dotata di display a colori abbastanza grande (9,4X8X8 le dimensioni esterne) che può essere personalizzato in 15 strumenti diversi, tra i quali PFD (Primary Flight Display), virosbandometro, pannello motori, ecc ecc.

Molto belli, poi, i nuovi accessori della Thrustmaster, già nota per i device di volo, soprattutto i joystick, che debutta con una coppia joystick/manetta dedicati alla serie di velivoli Airbus. E qui si apre una diatriba –molto in auge anche tra i veri piloti- tra il volantino che usa la Boeing (e quindi 737, 747, 757, 787) e il joystick adottato dal consorzio Airbus. C’è che dice che un vero “pilota” usa la manetta, e chi invece afferma il contrario. Sono opinioni. Certo è che i prodotti Thrutmaster sono proprio belli. Oltre al Joystick e alla manetta saranno presto disponibili altri due comandi da affiancare alla manetta, quello sulla destra attuerà speed-brake e carrello, mentre l’altro flaps (con tanto di anello di sicurezza) e park break. Questi comandi in realtà non sono posizionati accanto alle manette, ma è una “licenza” che possiamo concedere. La manetta dal canto suo ha un sistema molto realistico d’inserzione del reverse e di accensione/spegnimento dei motori. Chi ha visto “Sully” (Tom Hanks, regia di Clint Eastwood), il film sul volo US Airways 1549 ammarato sull’Hudson nel 2009, ha ben presente quei due comandi che vengono azionati più volte nell’intento, che poi si rivelerà vano, di riaccendere i motori distrutti dal bird strike, l’ingestione di uccelli che bloccò entrambe i motori.

Di livello superiore e vicino al professionale i prodotti VRInsight, che potete trovare su aviationmegastore.com, un sito con una scelta impressionante di prodotti che si trova vicino all’aeroporto di Schiphol di Amsterdam, da non perdere per gli appassionati di simulazione di volo.

Nella sezione cockpit building sono presenti una impressionante quantità di prodotti, ed è indicata la compatibilità a FSX e quindi sicuramente anche a FSX2020; spettacolare, va sottolineata, la manetta motorizzata per Boeing 737, venduta anche sul sito cockpitforyou.com. Di eccezionale realismo, si muove insieme con i comandi impartiti dal pilota automatico, e pertanto nel momento dell’atterraggio, per esempio, quando si sgancia l’autothrust, le manette sono esattamente dove devono essere, con impostata l’ultima posizione gestita dal pilota automatico. In generale, a un certo livello di simulazione, è più facile trovare prodotti dedicati al 737, che è la macchina più popolare negli Stati Uniti, del resto delle scuole di pilotaggio al mondo, le più numerose sono quelle che formano proprio su quel modello di aereomobile.