Fritz!Box 7530 AX – AMV tenta il colpo di coda senza strafare

Fritz!Box 7530 AX – AMV tenta il colpo di coda senza strafare
Tiscali GameSurf

L’aggiornamento sintomatico delle tecnologie sta conducendo pian piano ognuno di noi a eseguire un cambio generazionale, incentrato proprio nel rendere maggiormente responsivi i dispositivi a nostra disposizione.

In questo particolare articolo ci concentriamo sulle connessioni domestiche, puntando i riflettori sul nuovo router Fritz!Box 7530 AX, oggetto che sembra creato ad hoc per rincorrere i top gamma di settore, cercando però allo stesso tempo di rimanere coi piedi per terra, offrendo performance eccellenti seguite da numerose funzionalità accessibili anche per un pubblico meno esperto.

All’interno di un panorama così variegato, l’idea di fondo resta sempre la stessa: cosa posso scegliere per migliorare la mia vita digitale domestica senza spendere una fortuna? O magari accedendo a tecnologie che possono bilanciare, nel migliore dei modi, l’ormai sempre ricercato rapporto qualità/prezzo?

SEMPLICE MA EFFICIENTE

Facendo parte degli ultimi dispositivi prodotti da AVM, il Fritz!Box 7530 AX si presenta come un router in possesso anche di qualche funzionalità da modem, pensato maggiormente per uso casalingo in supporto di reti ADSL e VDSL.

Semplice nell’aspetto, un po’ come tutta la linea che rispecchia i prodotti costruiti dalla stessa società, si affaccia con sobrietà sul mercato scegliendo linee uniformi per nulla aggressive, supportate da una colorazione bianca predominante accompagnata, qua e là, da qualche elemento rosso distintivo in casa Fritz!Box.

Anche gli indicatori led nella parte superiore non vanno a strafare, permettendo all’utente di individuare subito eventuali problematiche inerenti alla connessione, o di collegare un nuovo dispositivo grazie al pratico tasto WPS dedicato. Ai lati troviamo rispettivamente una porta USB 3.0, un classico ormai quasi onnipresente per gestire connessioni a periferiche o dischi esterni, e una porta FON con connettore TAE.

Alle sue spalle, quattro porte Gigabit Ethernet garantiscono la classica diramazione verso i dispositivi casalinghi situati nelle vicinanze, unite come di consueto alla porta DSL per collegamento alla presa telefonica, nonché ad un ulteriore porta FON questa volta gestita con connettore RJ11.

Per quanto riguarda la configurazione, il Fritz!Box 7530 AX garantisce una procedura veloce e praticamente indolore, pensata insomma con l’intenzione di rendere l’utente immediatamente operativo con qualche semplice click. Se provenite da un vecchio dispositivo della stessa società vi basterà recuperare il backup dal precedente router, così da non perdere impostazioni particolari su apertura porte (inerenti soprattutto all’utilizzo delle console), ma nulla vieta che possiate reimpostarvi tutto da zero seguendo il pratico tool preinstallato sul dispositivo.

Fa impressione notare come questo router offra tantissimi dati utili a comprendere meglio la qualità della propria connessione casalinga, giacché all’interno della sezione Internet troviamo informazioni come la distanza dalla centrale di commutazione, la capacità del portante o addirittura la qualità del segnale in arrivo sul router.

Inutile parlarvi delle caratteristiche utili a personalizzare il dispositivo e la rete, elemento che ormai troviamo a portata di mano in tutti i dispositivi di qualsiasi fascia di prezzo. Interessante invece segnalarvi che il router Fritz!Box 7530 AX può, come gli altri dispositivi di ultima generazione AVM, creare una rete mesh in due click collegando più router o repeater prodotti dalla stessa società tedesca.  

VELOCE E IMPECCABILE

Sul fronte delle performance questo dispositivo offre davvero delle prestazioni eccellenti, capaci di garantire il meglio dalla propria connessione casalinga, chiaramente in funzione anche del contratto in essere da voi scelto. Inutile dire che chiaramente non bisogna credere ai miracoli, condizione necessaria e sufficiente per comprendere che una linea da 100 Mbit/s, con download ipotetico a 70/75 Mbit/s, potrà migliorare giusto di qualche punto arrivando, grazie alla qualità di gestione del dispositivo, a guadagnare altri 2/4 Mbit/s.

Caso diverso possiamo indicarlo per il Wi-Fi, giacché il dispositivo, grazie al protocollo di sesta generazione, può migliorare diversi elementi necessari a offrire un’esperienza di navigazione stabile e performante. Intanto bisogna indicare che la qualità del segnale migliora a livello esponenziale, coprendo magari zone prima difficilmente raggiunte da dispositivi old-gen.

Non staremo certamente qui, tra queste righe, a indicarvi risultati di test poco indicativi all’atto pratico, per via della diversa disposizione di stanze, mura, ostacoli e quant’altro, ma possiamo mettere la mano sul fuoco nel sottolineare quanto il Fritz!Box 7530 AX sia stato in grado di rendere del tutto inutile la disposizione di router mesh o ripetitori nel nostro piccolo appartamento di 80 mq.

Da solo ha coperto perfettamente la casa, offrendo prestazioni considerevoli grazie anche alla gestione software che il router opera, impostando automaticamente la banda di connessione a 5Ghz sui dispositivi più vicini e 2.4Ghz per quelli più lontani.

Fritz!OS riesce inoltre a gestire e configurare fino a sei dispositivi VoIP senza il minimo sforzo, un plauso che può definirsi ovvio fino a un certo punto, soprattutto in funzione della semplicità con cui ogni operazione viene effettuata dall’apposito pannello software dedicato. Il nostro unico sforzo, se così possa definirsi, è stato quello di inserire il numero di telefono e la password fornita dagli operatori del provider telefonico.

Grazie alle sue performance solide, il router Fritz!Box 7530 AX è riuscito a soddisfare ogni nostra necessità casalinga in fatto di connessione internet, offrendoci un servizio user friendly grazie a Frizt!OS. Rete Wi-Fi 6 ottima, connessione ethernet altrettanto, è difficile cercare il pelo nell’uovo in merito a un prodotto come questo, persino abbordabile, se vogliamo, nel prezzo elevato ma adeguato a quello che offre.