Gamesurf

Doctor Strange nel Multiverso della follia – Recensione del Blu-ray 4K

Secondo film interamente dedicato a Doctor Strange dopo il pasticciaccio di Spider-Man No Way Home. Da Walt Disney Studios HE su distribuzione Eagle Pictures HE

Doctor Strange nel Multiverso della follia – Recensione del Blu-ray 4K
di Claudio Pofi

Sulla Terra-616 il Dr. Stephen Strange (Benedict Cumberbatch), mentre assiste al matrimonio dell'amata ex-fidanzata Christine Palmer (Rachel McAdams), interviene per salvare America Chavez (Xochitl Gomez). La giovane è inseguita da una mostruosa creatura che soccombe nel drammatico scontro con Strange e l'amico Wong (Benedict Wong). I due scoprono che non è l'unico demone a darle la caccia per impossessarsi del suo potere di attraversare a piacimento il Multiverso. Le rune sul demone abbattuto spingono Strange a consultarsi con Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen), scoprendo troppo tardi che il libro di magia Darkhold l'ha trasformata nella spietata e potente Scarlet Witch.

Bentornato mistico!

Dopo l'ingresso nell'MCU di Doctor Strange nel 2016 grazie al notevole film di Scott Derrickson, l'ex arrogante luminare in neurochirurgia torna nel secondo film interamente a lui dedicato. Le tracce di questo maestro delle Arti Mistiche si sono potute seguire attraverso i film che si sono succeduti nel corso del tempo a partire da Thor: Ragnarok e a seguire Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e il più recente Spider-Man: No Way Home. L'iconico personaggio nato dalla fervida creatività di Stan Lee e Steve Ditko affronta un'ambiziosa, caleidoscopica e psichedelica avventura venata di horror, decisamente nelle corde del regista Sam Raimi. Suoi i primi tre notevoli Spider-man (2002 – 2007), qui ne ritroviamo la felice mano, grintosa ed efficace quanto le multi sensoriali ambientazioni. Classico del mondo dell'MCU con piacevole retrogusto dark, al netto di qualche eccessivo didascalismo un riuscito racconto di fuga e inseguimento da parte di una forza apparentemente inarrestabile. Immancabili i cameo disseminati per i 126' minuti di opera tra i quali segnaliamo quello di Patrick Stewart nel ruolo del Professor X, un inedito Mister Fantastic dei Fantastici 4 interpretato da John Krasinski e il simpaticissimo Bruce Campbell, sodale di Raimi dai tempi del suo esordio in The Evil Dead – La casa del 1981. Sui titoli di coda l'entrata in scena di un inedito personaggio interpretato da Charlize Theron.

2.39:1 vs 1.90:1

Girato digitale nativo 1.90:1 formato IMAX (camere Panavision Millennium DXL2 IMAX e Red Ranger Monstro IMAX) a risoluzione 8K, si è poi giunti a un master definitivo 4K. Ciononostante il risultato complessivo in UHD si discosta relativamente da quello Full HD sul Blu-ray incluso nella confezione, più per l'upgrade offerto dall'HDR-10 e l'inferiore compressione dinamica delle luci. Una visione certo più vicina all'originale concept del grande direttore della fotografia John Mathieson (Il gladiatore, 47 Ronin tra i tanti), con toni ulteriormente cupi e una superiore escursione sia alle basse che alte luci, così come una superiore ricchezza cromatica se la visione avviene tramite pannelli nativi 10 bit. Si guadagna ulteriormente in termini di profondità dei neri e resa colorimetrica complessiva, restituendo una visione a conti da preferirsi rispetto alla controparte 2K. Formato immagine 2.39:1 (3840 x 2160/24p), codifica HEVC su BD-66 doppio strato. Unico vero rammarico l'esclusione anche in questo caso da qualsiasi edizione fisica la visione nell'originale aspect ratio 1.90:1, disponibile unicamente su Disney+, per un più totalizzante panorama scenografico.

L'audio sa il fatto suo

Dolby Digital Plus 7.1 canali in italiano (1024 kbps) con una resa tecnica piuttosto buona, presenza scenica che arricchisce i tantissimi momenti action a partire dal prologo con il tentativo di fuga di Defender Strange e America Chavez. Ricchezza di bassi e un più ampio equipaggiamento di canali rear + rear back e transizioni decisamente più avvolgenti. Di pari livello i dialoghi dal centrale. Un gradino sopra l'originale inglese Dolby ATMOS 7.1.4 per maggiore ampiezza e ricchezza da ogni canale, benché non esattamente a livelli reference, resa del tutto simile passando dal disco UHD a quello Full HD.

Ricordiamo che il secondo film dedicato a Doctor Strange è disponibile in edizione “regular” 4K con box amaray in plastica oppure nella più prestigiosa steelbook.

Non perdete il commento al film!

Extra tutti presenti sul disco Blu-ray 2K, dignitosi anche se di breve durata. Da non perdere il commento per tutto il film del regista in compagnia del co-produttore Richie Palmer e dello sceneggiatore Michael Waldron. La costruzione del multiverso (11'); l'esordio di America Chavez (3'); il lavoro di Raimi (5'); errori sul set (2'), 3 scene eliminate dal montaggio finale (3'). Sottotitoli in italiano ovunque.