Gamesurf

Corsair K70 PRO OPX, recensione: la tastiera da gaming senza compromessi, ideale per la competizione

Corsair K70 PRO OPX, recensione: la tastiera da gaming senza compromessi, ideale per la competizione
di Biagio Petronaci

Sono oramai trascorsi diversi anni da quando Corsair lanciò la prima K70, una tastiera che è riuscita a conquistare rapidamente i videogiocatori, diventando quasi uno standard. L’azienda specializzata in componenti ha presentato ufficialmente una nuova versione, ovvero K70 PRO OPX. Una tastiera meccanica compatta e progettata appositamente per i videogiocatori. Scopriamo le caratteristiche di questo nuovo prodotto nella nostra recensione.

Corsair K70 PRO: il design e l’illuminazione

Si tratta di una tastiera tenkeyless: per creare un modello più compatto – senza tuttavia rinunciare alle performance elevate -, Corsair non ha inserito il tastierino numerico. Corsair K70 PRO OPX è stata progettata per occupare poco spazio ed essere spostata rapidamente. Le dimensioni non sono elevate: 360 mm x 164 mm x 40 mm. La tastiera, inoltre, è estremamente leggera (0,88 kg) e mantiene lo stile del precedente modello.

Corsair K70 PRO OPX è equipaggiata con un telaio in alluminio, leggero e solido, con una elegantissima finitura opaca. Una tastiera da gaming compatta ed elegante, ma con delle caratteristiche tecniche così interessanti, non può che soddisfare le richieste anche dei consumatori più esigenti. Disponibile anche il layout italiano (QWERTY).

I dispositivi per il gaming consentono quasi sempre agli utenti di personalizzare l’illuminazione, per creare degli effetti assolutamente impressionanti. Anche in Corsair K70 PRO OPX non manca la retroilluminazione RGB. Grazie all’applicazione iCUE (il software Corsair che funziona come hub di controllo per tutti i suoi dispositivi), i videogiocatori possono liberamente personalizzare gli effetti luminosi e sincronizzare tutti i dispositivi Corsair compatibili. Potrai scegliere numerosi effetti, tra cui “arcobaleno”, “giallo”, “pioggia” e “visore”, anche se siamo sicuri che tutti i player più esigenti materranno sempre un colore fisso per non avere distrazioni durante le sessioni di gioco.

La tastiera integra dei tastiextra” che consentono di controllare la riproduzione multimediale, una rotella con cui regolare il volume, la luminosità, il profilo, il blocco maiuscolo e il blocco scorrimento. Con le scorciatoie rapide si può cambiare l’effetto luminoso.

  • FN + 0: Static Color (un colore statico);
  • FN + 1: Spiral Rainbow (una spirale con numerosi colori)
  • FN + 2: Rain (effetto “pioggia”)
  • FN + 3: Rainbow Wave (un’onda con numerosi colori)
  • FN + 4: Visor
  • FN + 5: Type Lighting (per scegliere una tipologia di illuminazione per ogni tasto)
  • FN + 6: Type Lighting (per scegliere la tipologia di illuminazione)
  • FN + 7: Color Shift (per cambiare colore)
  • FN + 8: Color Pulse
  • FN + 9: Color Wave

Con l’illuminazione dinamica e personalizzabile, i giocatori possono immergersi nell’azione e arricchire la propria postazione da gaming.

La tastiera progettata per il gaming

Corsair K70 RGB TKL Champion Series è una tastiera meccanica progettata appositamente per dare il massimo con i videogame. Questo nuovo modello vanta delle funzionalità aggiuntive molto interessanti, tra cui l’interruttore per attivare la “modalità torneo” (fondamentale per chi gioca a livello professionistico).

Lo “switch torneo” attiva automaticamente la retroilluminazione statica, evitando qualsiasi possibile distrazione causata dagli effetti luminosi. Gli switch installati garantiscono tempi di risposta estremamente rapidi, la massima precisione e sono caratterizzati da una corsa lineare, per una pressione fluida dei tasti. La scelta migliore per i gamer professionisti, o per quelli che non sono disposti a scendere a compromessi pur di aver il meglio della tecnologia sulla propria scrivania.

Corsair K70 PRO: le migliori tecnologie

Una tastiera versatile e ideale specialmente per i videogiocatori. Troviamo i recenti switch opto-meccanici Corsair OPX. I tasti meccanici tradizionali, che si attuano attraverso il contatto metallico, comprendono numerosi componenti mobili. Gli switch opto-meccanici Corsair OPX utilizzano invece un raggio luminoso a infrarossi per registrare le attuazioni. Qual è il principale vantaggio? Le tastiere opto-meccaniche forniscono una registrazione ultrarapida e precisa delle pressioni dei tasti (parliamo di un'attuazione di un millimetro). Gli switch Corsair OPX vantano un debouncing con ritardo pari a zero, il che si traduce nel fatto che una volta che il tasto si solleva, il ripristino è immediato, garantendo la registrazione anche delle digitazioni più veloci.

I vantaggi per i videogiocatori sono numerosi: la tastiera è sempre al top con tutti i generi, dagli FPS alle avventure dinamiche. Anche durante la scrittura, le performance sono incredibili grazie alle battute fluide e precise. Coloro i quali sono abituati ad avere un tastierino numerico dovranno però abituarsi: l’assenza di questo “elemento” potrebbe far storcere il naso ad alcuni. Tuttavia, ricordiamo che Corsair, eliminando il tastierino, è riuscita a ridurre notevolmente le dimensioni. Un compromesso più che accettabile per gli utenti che vorrebbero risparmiare spazio sulla scrivania, senza rinunciare alle performance di una tastiera di fascia alta.

Una precisazione deve essere fatta sul sound di questo modello Corsair, che è davvero molto importante. Se siete tra quelli che godono nell'avere un responso uditivo dei propri sforzi in fase di digitazione, allora questa K70 PRO OPX saprà davvero accontentare questo feticcio, ma se si siete tra quelli che vogliono usarla all'interno di un open space affollato, allora il nostro consiglio è di andare su un altro modello meno rumoroso. Ogni battuta è una fucilata "importante" e non tutti sono disposti a lasciarsi ammaliare dal canto di questi switch. Ovviamente, a voi la scelta.

Gli switch Corsair OPX sono più resistenti rispetto agli switch ottico-meccanici standard: 150 milioni di battute garantite. La tecnologia Corsair AXON Hyper-Processing consente di sfruttare al massimo la nuova tastiera da gaming: hyper-polling a 8.000 Hz, scansione dei tasti a 4.000 Hz. Dalla pressione del tasto all’invio del segnale al PC sono necessari 0,25 ms (le altre tastiere ad alte prestazioni richiedono solitamente 2 ms).

Conclusione

Considerando quindi le specifiche tecniche impressionanti, il design elegante, le tecnologie incluse e le funzionalità aggiuntive, possiamo affermare che Corsair K70 PRO OPX è tra le migliori tastiere per videogiocatori. Corsair ha confezionato un prodotto di altissima qualità, con le più moderne tecnologie e una scocca in alluminio resistente ed elegante.

Chiaramente, considerando anche il prezzo, si tratta di una tastiera meccanica professionale pensata principalmente per chi pratica eSport a livello professionistico. Il prodotto rimane una scelta primaria anche per i videogiocatori “amatoriali” che non vogliono rinunciare alle migliori performance.