CES 2022 – Le novità hardware più clamorose da Las Vegas

Anche se in forma ridotta e con inferiore numero di partecipanti, il Consumer Electronic Show di Las Vegas ha riservato non poche sorprese al mondo dell'intrattenimento videoludico. Scopriamo le più importanti

di Claudio Pofi

Sony ha approfondito “PlayStation VR2”, bundle con controller PlayStation VR2 Sense e dati tecnici molto interessanti tra cui la risoluzione 4K HDR, display OLED, rilevamento della testa e tecnologia eye-tracking. Ciò in risposta a una sempre maggiore precisione nel comprendere i movimenti e miglioramento nell'acquisire informazioni in misura più sensibile per un superiore  grado di immersività.

Integrazione massima per Razer e il suo progetto “Sophia”, con la creazione di un'unità PC integrata in una scrivania con tanto di grande display. In demo al CES 2022, elementi magnetici per la personalizzazione, suono con certifica THX, schermo OLED da 65” o 77” pollici, controller per la produzione streaming del gameplay, caricabatterie wireless e scalda tazza.

Per gli appassionati di arcade c'è la proposta Arcade1Up, che ha annunciato il primo cabinet della sua serie Pro, “Killer Instinct”, con grande schermo, altoparlanti migliorati, stick e pulsanti Suzo Happ e multiplayer Wi-Fi. Seconda proposta nel medesimo ambito per IiRcade con il modello premium “Dead Cells”, altro grande cabinet con altoparlanti di qualità e grafica accattivante.

Razer Sophia

Ha fatto parlare di sé la cuffia gaming Cloud Alpha Wireless di HyperX, con durata dichiarata della batteria pari a 300 ore(!). Cloud Alpha Wireless avrà le forcelle in alluminio assieme a morbidi padiglioni in similpelle, microfono a braccio rimovibile con cancellazione del rumore e accesso facilitato ai comandi sul padiglione. Driver da 50 mm più sottili e leggeri rispetto al passato, audio spaziale DTS Headphone:X. Sempre da HyperX le nuove cuffie gaming Cloud II e le Cloud Core, quest'ultima con gestione audio DTS Headphone X. L'HyperX Cloud II sarà dotata di unità di controllo audio avanzato a 7.1 canali e suono surround virtuale. Aggiornamenti per i gaming headset cablati Cloud e Cloud Core, queste ultime con inclusione di audio 3D e un microfono flessibile e rimovibile con cancellazione del rumore e certifica Discord e TeamSpeak.

Novità anche per il networking con TP-Link e l'ampliamento della gamma router con integrazione del sistema Mesh Wi-Fi 6E. Si tratta dei modelli Archer AXE200 Omni e Deco XE200, mentre il router Archer AXE200 Omni Tri-Band Wi-Fi 6E (primo della gamma con questa tecnologia) offre velocità wireless fino a 11 Gbps e sfrutta la banda 6 GHz per performance di rete ancora più elevate. Offerta che si estende alla rete cablata grazie a una porta 10G e una porta WAN/LAN 2.5G. Archer AXE200 Omni integra innovative antenne rotanti, direzionate dal router o dall'app dedicata a miglioramento della copertura wireless.

Il Deco XE200 offre una connessione ultra veloce tri-banda fino a 11.000 Mbps ed estende la portata della copertura wireless, con connessione di oltre 200 dispositivi. Sedici antenne ad alto guadagno, porta 10 Gbps e due porte Gigabit per intrattenimento multi-gigabit come AR e VR. Deco XE200 include anche la tecnologia avanzata “Mesh AI-Driven”, che impara dall'uso per un Wi-Fi tagliato su misura in funzione delle caratteristiche di ambiente ed esigenze dell'utente.

RTX 3090 Ti

Non smette di far parlare di sé la potentissima scheda grafica Nvidia RTX 3090 Ti, unità da 40 TeraFLOP, ovvero quattro in più dell'RTX 3090, e 24 Gigabyte di RAM GDDR6X. Come da oltre due anni a questa parte la questione si pone principalmente in termini di lievitazione di costi e speculazioni di mercato facendo andare fuori giri il prezzo suggerito al pubblico, ricordando che la RTX 3090 costerebbe 1.500$(!).

Quanto a streaming per i videogiochi c'è anche l'Alienware Concept Nyx di Dell. L'ipotesi quella in cui sarà possibile traslare il game in corso su qualsiasi altro schermo rispetto a quello in usoSi potrà per esempio passare dallo schermo in salotto a un tablet o al tv in camera propria dando esecuzione con un semplice comando, e in pochissimi secondi. Se poi le dimensioni del pannello lo permettessero potrebbe persino essere possibile dividerlo in due porzioni, a uso e consumo di diversi game e giocatori. In tal senso Alienware prevede di non far perdere alcun progresso, piuttosto che dover tornare all'ultimo checkpoint come accadrebbe con altre soluzioni cloud più diffuse. Soluzione ideale in presenza di più giocatori nel medesimo ambiente.

Dulcis in fundo per il gamer esigente che non bada a spese e desidera il massimo della flessibilità c'è la soluzione portatile Asus ROG Flow Z13, che offre molte delle stesse funzioni di un due in uno come Microsoft Surface. In questo caso però si sale di livello con una CPU Intel Core i9-12900H e GPU RTX 3050 Ti. Supporta anche la linea eGPU XG Mobile, in modo da agganciare il sistema, collegarsi a un monitor esterno e ottenere prestazioni ancora migliori una volta in casa.

Deco XE200