BenQ X3000i: per giocare in grande!

BenQ X3000i: per giocare in grande!
di Giancarlo Valletta

Si chiama X3000i, e con questo beamer BenQ punta direttamente al mondo del videogiocatori, offrendo le prestazioni migliori di sempre da un beamer per uso ludico e con un ottimo audio integrato. L'ampia gamma colori DCI-P3 al 100%, basata sull'esclusiva tecnologia CinematicColor™ BenQ, il potente sistema multimediale treVolo, e un input lag di soli 4 ms, consentono ai gamer di godersi giochi open-world con il massimo realismo.

4K e non solo

Il BenQ X3000i, con risoluzione 4K (3840X2160), utilizza la tecnica DLP e offre un’esperienza immersiva e cinematografica, grazie alla luminosità di 3000 ANSI Lumen generata da 4 LED (durata 30.000 ore) con calibrazione automatica del colore. Contrasto di ben 500.000:1, algoritmi Dynamic Black e prestazioni visive di ultima generazione, anche grazie al 3D, all’HDR ottimizzato per videoproiettori con supporto HDR10/HLG e al supporto per frame rate di 240Hz.

L’audio, poi, è un'altra delle caratteristiche di punta di questo X3000i, avvolgendo completamente i giocatori con due potenti altoparlanti stereo da 5 W messi a punto dal team audio treVolo di BenQ e ottimizzati dal DSP (Digital Signal Processor) Bongiovi con Dynamic Stereo Enhancement. Sono in grado di ricostruire un ambiente audio surround estremamente credibile con un audio che può anche essere trasmesso a un sistema esterno tramite eARC HDMI.

X3000i è dotato di alcune modalità di gioco preimpostate e cucite su misura per giochi di ruolo, sparatutto in prima persona e giochi sportivi, ed è in grado di garantire profondità, nitidezza e fedeltà dei colori, così come sono stati concepiti in origine dai creatori.

Versatile e facile da installare

Il BenQ X3000i si distingue per il design originale, che gli permette di integrarsi in qualsiasi ambiente, e per la flessibilità nell’istallazione, grazie allo zoom 1,3x (rapporto di proiezione 1.15-1.50), alla regolazione di keystone e alla connettività AV avanzata. Insomma, se disponiamo di 2 mt di base schermo, possiamo sistemare il proiettore tra i 2,3mt e i 3 mt e quindi una distanza assolutamente gestibile in qualsiasi salotto. La regolazione keystone ci permette poi di recuperare il trapezio che si crea se il proiettore non è in asse, ed è molto potente oltre ad avere un funzionamento che non inficia sulle prestazioni video. Dobbiamo infatti fare presente che il trapezio si recupera perdendo un po' di risoluzione, essendo però X3000 un 4K nativo, questa indispensabile regolazione non comporta grandi perdite di contenuti.

Molto buono, davvero, il lag, che a parte quanto dichiarato, è effettivamente estremamente limitato e in pratica non avvertibile. La tecnologia usata, la DLP, che si basa sull’uso di microspecchi, prestava il fianco a questo problema a causa della relativa lentezza dei singoli specchi nel vibrare e quindi nel riflettere o meno la luce. Texas Instruments, che ha ideato DLP e produce i chip di proiezione, deve aver fatto un grande lavoro proprio su questo aspetto, migliorando decisamente il tempo di risposta.

Altra cosa che si apprezza è la grande luminosità, la potenza della luce LED si fa sentire, e in modalità standard si può giocare anche in ambientazioni ludiche buie con una moderata luce ambientale senza nessun problema, i neri sono perfettamente scalettati e le mezze luci sono intellegibili. Abbiamo poi provato a proiettare su una parete bianca, cosa che magari molti di voi faranno, con risultati sorprendenti. Certo, dimenticatevi l’uniformità di un telo di proiezione, sia dal punto di vista geometrico che della colorimetria, ma comunque la grande potenza di X3000 permette una ottima visione, a patto, ovviamente, che la parete sia bianca e relativamente omogenea. L’audio è molto buono, con qualche limite, è ovvio, dovuto alle dimensioni del proiettore, ma si fa apprezzare, ed è perfetto per chi si vuole fare qualche sessione di gioco senza pensare a null’altro.

Conclusioni

BenQ X3000i costa 1.899 euro, un prezzo che anche se non basso in assoluto lo rende estremamente competitivo. Non ci dimentichiamo che è tranquillamente in grado di popolare uno schermo di 100”, e un TV 100” costa molto di più. E’ poi trasportabile, facile da installare, e molto versatile, grazie alla lampada potente che permette proiezioni anche su superfici non propriamente “canoniche”. Ci sentiamo di consigliarlo vivamente !

Caratteristiche tecniche:

  • Sistema di proiezione: DLP
  • Grandezza del chip DMD: 0,65”
  • Luminosità: 3000 ANSI Lumen
  • Risoluzione nativa: 4K UHD (3840X2160)
  • Rapporto d’aspetto nativo: 16:9
  • Contrasto: 500.000:1
  • Profondità colore: 30 bit, 1.07 bilioni di colori
  • Lampada: 4LED, durata da 20.000 a 30.000 ore (normal/eco)
  • Ottica: 1.15-1,50:1
  • Zoom: 1,3x
  • Lenti F=1,8-2,25
  • Keystone: verticale/orizzontale 30 gradi
  • Lag: 16ms in 4K, 4ms in full-HD
  • Ingressi/uscite: 3HDMI HDCP 2.2
  • USB: 1XA
  • Altoparlanti: 5Wx2
  • Uscita audio: 1 Jack 3,5mm, 1 ottico
  • Alimentazione: AC 100-240 V, 50/60 Hz
  • Consumo tipico: 330W
  • Rumore: 32/28 dB (normal/eco)
  • Prezzo: 1899 euro