Gamesurf

The Walking Dead: i momenti più iconici delle prime 10 stagioni, in attesa del finale

Ripercorriamo le prime 10 stagioni di The Walking Dead attraverso alcuni momenti iconici e indimenticabili.

The Walking Dead: i momenti più iconici delle prime 10 stagioni
di Biagio Petronaci

Il finale di The Walking Dead sta per arrivare: gli spettatori scopriranno presto l’epilogo di questa indimenticabile serie televisiva. Un racconto complesso in cui non mancano dei momenti oramai iconici. In attesa di scoprire il gran finale, abbiamo deciso di individuare alcuni dei momenti più memorabili, tra azione e dramma, delle prime 10 stagioni.

Questo articolo include alcuni grossi spoiler sulle prime 10 stagioni di The Walking Dead.

The Walking Dead è disponibile in streaming su Disney+: puoi guardare (o riguardare) tutte le stagioni in qualsiasi momento della giornata.

Disney+ Annual

89,90€/Anno
ABBONATI ORA

Disney+ Mensile

8,90€/Mese
ABBONATI ORA

La scena di apertura (01x01)

La serie televisiva The Walking Dead è ambientata in un mondo radicalmente diverso, in cui non sembrerebbe esserci più spazio per gli esseri umani. Le regole e le caratteristiche di questo universo narrativo sono state stabilite nella primissima scena dell’episodio pilota.

Il pubblico conosce qui Rick Grimes, il protagonista/eroe di questa epopea. Un personaggio estremamente carismatico che - con il suo coraggio e le sue scelte (anche sbagliate) - ha conquistato gli spettatori. Il vicesceriffo si imbatte in una bambina con un orsacchiotto. Rick tenta di attirare l’attenzione della piccola, che si rivela però una “vagante” (nella serie non si utilizza l’espressione “zombie”, n.d.r.). Il protagonista, dopo aver impugnato la sua pistola, spara un colpo. Una scena drammatica che trasporta gli spettatori in questo spietato universo narrativo.

“Don't Open, Dead Inside” (01x01)

Il pubblico ha quindi scoperto le regole di questo universo narrativo con la scena di apertura. Anche Rick Grimes è stato catapultato (letteralmente) in questo ambiente ostile. Il vicesceriffo, prima dell’inizio dell’epidemia, viene colpito alla schiena durante uno scontro a fuoco e va in coma. L’uomo si risveglia all’interno di un ospedale distrutto e pieno di cadaveri.

Nella prima puntata assistiamo alla scena forse più iconica dell’intera serie televisiva. Rick capisce immediatamente la situazione: il virus che risveglia i morti è fuori controllo. Il protagonista si interfaccia con questo mondo trovando la scritta "Don't Open, Dead Inside" (“Non aprire, morto dentro”) sulle porte dell'ospedale. Nonostante l’identità dell’autore di questa frase sia ancora un mistero, la scena è rapidamente diventata il simbolo di The Walking Dead.

La morte di Shane (02x12)

Gli spettatori non dimenticheranno tanto facilmente la morte di Shane, l’amico e collega di Rick. Nella prima stagione, il protagonista, quando arriva nell’accampamento, scopre che il suo migliore amico ha stretto un rapporto fin troppo intimo con Lori.

Shane è l’esempio lampante di come questa situazione abbia comportato degli effetti negativi anche dal punto di vista psicologico. Durante la seconda stagione, il personaggio subisce un tracollo. Shane - dopo una crescente tensione - attira Rick in un posto isolato per ucciderlo. L’eroe della serie televisiva, vedendo uno Shane totalmente cambiato, decide di sferrare una coltellata al cuore. Shane muore, mentre Rick piange. L’amico oramai defunto si risveglia sotto forma di non-morto: Carl abbatte definitivamente il personaggio.

Il ritorno di Morgan (03x12)

Nella terza stagione torna (finalmente) Morgan, l’uomo che aiutò Rick a imparare le dinamiche del nuovo mondo. Un personaggio straordinario che ancora oggi mantiene un posto nei cuori degli spettatori. I protagonisti scoprono che Morgan, dopo la morte del figlio, sta attraversando un periodo molto complesso e delicato. Sarà quindi Rick, questa volta, ad aiutarlo, in un lento ed emozionante processo.

Il Governatore uccide Hershel (04x08)

L’ottavo episodio della quarta stagione include uno dei momenti più iconici e scioccanti dell’intera serie televisiva. In The Walking Dead - com’è evidente sin dalle primissime stagioni - i veri nemici dei “buoni” non sono i vaganti, bensì i vivi.

Il gruppo, che vive all’interno di una prigione abbandonata, si sta lentamente riprendendo: “post fata resurgo”. Il terribile Governatore (uno dei villain più pericolosi), dopo aver catturato Hershel e Michonne, si prepara ad attaccare i protagonisti (con una violenza inaudita). Prima di attaccare, il nemico uccide Hershel, utilizzando una katana, davanti ai protagonisti (incluse le figlie della vittima). Questo indimenticabile episodio segna la conclusione dell'arco narrativo della prigione.

Carl e il suo occhio (06x09)

La serie televisiva - essendo una narrazione che prosegue in molteplici stagioni - riesce spesso a coinvolgere gli spettatori, che creano un legame con i personaggi. I protagonisti di The Walking Dead - nonostante gli errori, che contribuiscono a evidenziare la loro “umanità” - diventano delle vere e proprie icone per il pubblico.

L’episodio 9 della sesta stagione ha scioccato gli appassionati. Rick, Carl, Michonne, Jesse, Sam e Ron (ricoperti dai resti di erranti) stanno attraversando Alexandria durante un’invasione di vaganti. Sam viene attaccato dai non-morti. Jesse, dopo aver assistito alla morte del figlio, affronta una mancanza di controllo soffocante, facendosi notare dagli erranti. Rick, per salvare Carl, è costretto a tagliare il braccio della donna con un’ascia. Ron cerca di sparare al protagonista. Michonne, però, uccide il ragazzo. Un proiettile colpisce Carl che, dopo un momento di calma apparente, mostra agli altri personaggi un’orbita sanguinante.

“Eeny, meeny, miny, moe” (06x16 e 07x01)

Negan è uno dei personaggi più interessanti e controversi di The Walking Dead. Un nemico che gestiva la sua armata personale con la violenza e il rigore, ma che durante l’ultima stagione cambia totalmente. Nella sesta stagione il gruppo di Rick decide di non sottomettersi al nuovo nemico e di escogitare un piano (che però fallisce).

Nella sedicesima puntata appare Negan, un pericoloso uomo con una mazza ricoperta di filo spinato. La sua vendetta è terribile: l’uomo decide di giustiziare uno dei buoni. Gli spettatori non scoprono subito l’identità della vittima di Negan: la stagione 6 si conclude con il nemico intento a colpire il malcapitato (ma la sua identità non è stata rivelata). Un finale che ci ha lasciato col fiato sospeso per tanti mesi. Nel primo episodio della settima stagione scopriamo che Negan uccide Abraham e Glenn.

Rick contro Negan (08x16)

Negan è stato indubbiamente una spina nel fianco per i protagonisti: un personaggio complesso e pericoloso. Nell’ottava stagione, l’antagonista cerca di fuggire inseguito da Rick: i due lottano nuovamente. Rick dice al nemico che, per onorare Carl, vorrebbe finalmente la pace. Approfittando di un momento di esitazione di Negan, il protagonista lo colpisce alla gola, senza però ucciderlo. Gli spettatori - incluso chi scrive - sono letteralmente saltati dalla poltrona dopo questo momento. Il nostro Rick, che spesso è stato guidato dalle emozioni, decide di risparmiare il suo acerrimo nemico, sconfiggendo la collera.

La morte di Alpha (10x12)

Alpha è un altro grande villain della serie televisiva. La spietata leader dei Sussurratori è guidata esclusivamente dalla propria ideologia, diventando il “mostro” che i protagonisti sono costretti ad affrontare. Alpha - consapevole di essere sola, abbandonata al proprio destino - viene uccisa da Negan, che la colpisce alla gola (prima di strapparle la testa).

La scomparsa di Rick: è un arrivederci? (09×04)

Il leader del gruppo, eroe imperfetto e protagonista assoluto svanisce durante la nona stagione. L’uomo - dopo essersi scontrato con Daryl, suo fratello non di sangue - cerca di allontanare un’orda di vaganti, ferendosi gravemente. Quasi morente, l’uomo cerca di far esplodere il ponte, ma senza successo. Le allucinazioni mostrano a Rick alcuni personaggi del passato, tra cui Shane, Hershel e Sasha. L’ex vicesceriffo non si arrende, riuscendo a far saltare in aria il ponte e la mandria. Rick rimane coinvolto, ma viene salvato da Anne e il pilota di un elicottero.

Concludiamo questo nostro viaggio nei momenti più iconici di The Walking Dead con la scomparsa di Rick. Potrebbe tuttavia non trattarsi di un “addio”: non escludiamo di poter rivedere il protagonista durante l’ultima stagione. Ricordiamo che tutte le stagioni della serie televisiva sono disponibili su Disney+, la piattaforma di streaming.