Speciale Uten S1

Un proiettore tascabile ma molto versatile per un Natale in grandissima!
Luca GambinoDi Luca Gambino (18 dicembre 2017)

Avere un ambiente interamente dedicato ai videogames o al cinema è uno dei sogni ricorrenti di ogni nerd. Una sala cinema, o una sala giochi con uno schermo gigantesco e un audio adeguato per godersi al meglio ogni singolo bit d’informazione in arrivo dalla console o da un blu ray. Bello, vero? Peccato che affianco ai soliti problemi relativi ai costi si affianchino anche quelli puramente logistici, allontanando il nostro (legittimo) desiderio di poterci immergere con tutte le scarpe nello spettacolo della multimedialità. In effetti gli elementi da tenere in considerazione sono molteplici, a partire dal trovare un ambiente adatto allo scopo, per arrivare poi all’installazione di un proiettore capace di assecondare il nostro desiderio di “farlo in grande”.

Parliamo di proiettore, ovviamente, perché uno schermo TV che possa andare a coprire lo stesso  “polliciaggio” di un proiettore costerebbe svariate migliaia di euro, e non ci pare il caso di sognare così in grande. Ma se esistesse la possibilità di avere un proiettore “tascabile” capace quantomeno di avvicinarci al nostro desiderio proibito? Mettiamo le mani avanti: bisognerà scendere a patti con la qualità complessiva, ma vi possiamo assicurare che a meno che non siate dei puristi del settore, troverete perfettamente accettabile la soluzione di cui vi stiamo per parlare.

Uten S1 - Immagine 1

Abituati a proiettori di dimensioni generose, abbiamo guardato con un po' di sospetto l'uten S1. Di solito i prodotti ibridi sono quelli che non riescono ad assimilare il meglio dei prodotti di riferimento e il posizionarsi a metà tra un proiettore classico e un cellulare ci ha onestamente spiazzato, almeno all’inizio. Il riferimento al mondo mobile non è solo da ricercare nelle dimensioni del dispositivo, poco più grande di un normale smartphone ma soprattutto per l’utilizzo di Android come sistema operativo. Il che apre le porte ad un mondo di possibilità davvero interessante e potenzialmente sterminato. Questo, assieme ad alcune caratteristiche tecniche dell’Uten rendono il dispositivo in questione davvero molto interessante e facilmente adattabile ai più svariati tipi di utilizzo.

Il miniproiettore Uten dispone infatti di diversi strumenti di connettività come il bluetooth e il Wi-Fi che possono renderlo facilmente accessibile da e verso altri strumenti multimediali del proprio salotto. Grazie alle varie app scaricabili dal Play Store, infatti, potrete utilizzare il vostro proiettore per attingere direttamente dal vostro NAS o ad un altro disco di rete. Oppure per migliorare la qualità audio del dispositivo (dal momento che l’altoparlante interno non è certo il massimo), potete connetterlo ad una cassa bluetooth o ad una soundbar, regalandovi un’esperienza di visione davvero fantastica e vicina al concetto di cinema privato di cui si parlava in apertura.

Uten S1 - Immagine 2

Ovviamente la connettività Wireless vi consente di accedere alle app e ai contenuti dei servizi di streaming più diffusi come Netflix, Amazon, Infinity e Sky, permettendovi in qualsiasi momento di godere di film, serie tv ed eventi in diretta in completa autonomia e senza il bisogno di supporti esterni. Ad ogni modo l’Uten S1 dispone anche di un buon set I/O che prevede una porta USB, un ingresso per una scheda microSD fino a 32 giga, un’uscita cuffie e un ingresso HDMI. Sulla parte posteriore del dispositivo si trova anche l’ingresso per l’alimentatore di rete, che andrà a ricaricare la batteria interna da 4200 mhA. Il proiettore può infatti funzionare autonomamente per circa 3 ore anche se, in questa modalità, non potrete connettere dischi esterni, perché il sistema non riuscirebbe ad alimentarli. Di contro, può funzionare anche da powerbank, alimentando e ricaricando il vostro cellulare.

All’interno della confezione, oltre al proiettore e al suo alimentatore, troverete anche un treppiede per tenere il dispositivo sollevato dal piano, un cavo di ricarica USB (da utilizzare eventualmente con un powerbank esterno) e un telecomando grazie a cui potrete muovervi all’interno dei menù e avere pieno controllo dei contenuti proiettati. Ovviamente, però, avendo il supporto bluetooth il nostro consiglio è quello di munirvi di un set di tastiera e mouse in modo da pieno controllo di tutte le possibilità a vostra disposizione. La versione di Android montata è la 4.2.2, il che significa che incorrerete in qualche limitazione sulle app disponibili rispetto alle versioni più attuali, ma vi possiamo assicurare che nel corso della nostra prova non ci siamo fatti mancare assolutamente nulla.

Uten S1 - Immagine 3

All’interno del menù principale, oltre al Play Store (e qui apriremo a breve una parentesi), troviamo anche un “click store”, che rappresenta una sorta di market place parallelo dove trovare tantissime app compatibili con il nostro dispositivo. Se infatti sul Play Store non siamo riusciti a trovare una versione di Kodi compatibile con il nostro Android, eccolo apparire invece magicamente sul Click store che ci ha concesso di scaricarlo e installarlo senza problemi. Inutile dire che tutte gli add on più conosciuti funzionano senza problemi, dandovi accesso a servizi di streaming e IPTV di qualsiasi tipo. Abbiamo già trovato disponibile l’app di Netflix e abbiamo installato senza problemi Amazon Video, mentre per Infinity e Sky GO dovrete un po' arrangiarvi, dal momento che queste due app non funzionano su dispositivi “rootati”. Ovviamente questo non impedisce all’Uten di essere collegato a qualsiasi terminale Android tramite un normale cavo Type C- HDMI o attraverso l’app Wi-Fi Display che in pochi passaggi consente al vostro smartphone di proiettare desktop e app direttamente dal dispositivo.

Un piccolo inciso sul Play Store. Quello disponibile di default si è rivelato inutilizzabile, ma siamo stati prontamente supportati dal servizio assistenza che ci ha messo a disposizione un update del firmware che ci ha permesso di aggiornare tutto il sistema con una versione perfettamente funzionante. Lo stesso venditore ci ha assicurato che tutti i proiettori in partenza saranno minuti di una semplice scheda micro SD che dovrà semplicemente essere inserita prima dell’avvio, avviando in automatico il processo di Update. In qualche minuto tutto il sistema sarà aggiornato alla nuova versione, senza alcun problema.

L’Uten accetta segnali video in ingresso fino a 1080p ma la visione in uscita sarà downscalata a 854x480. E quando parlavamo di compromessi, parlavamo proprio di questo. Perché se per l’audio potete rimediare grazie a dispositivi esterni, per il video potrete fare ben poco. Attenzione, però, perché all’interno del concetto di “accontentarsi” ci sono varie sfumature che vanno dal “no grazie” per alcuni videogames, ad una tutto sommata gradevole visione di film e serie tv, a patto che possiate godere di un ambiente quanto più buio possibile. Si, perché i lumen a disposizione dell’Uten sono proprio pochini e quindi anche la minima fonte di luce esterna potrebbe rovinarvi la visione. Se un modello di proiettore di fascia media dispone di almeno 3000 lumen, il nostro piccole Uten deve accontentarsi di soli 100. Un confronto che potrebbe sembrare impietoso (e, di fatto, lo è) ma che si traduce semplicemente nella necessità di avere un ambiente al riparo da fonti di luce esterne per godere del massimo delle prestazioni.

Uten S1
Uten S1 - Immagine 206666
Uten S1 - Immagine 206665
Uten S1 - Immagine 206664
Uten S1 - Immagine 206663
Uten S1 - Immagine 206662
Uten S1 - Immagine 206661
Uten S1 - Immagine 206660
Uten S1 - Immagine 206659
Uten S1 - Immagine 206658
Uten S1 - Immagine 206657
Uten S1 - Immagine 206656

Ma quello che manca in termini di potenza pura, il nostro piccolo Uten lo recupera in termini di flessibilità e portabilità perché gli basterà un minimo di 80 centimetri per restituire un’area di proiezione di oltre 30 pollici, fino ad arrivare ad un massimo di 120 pollici a tre metri di distanza. Ovviamente dovrete agire con un po' di buon senso, soprattutto considerando il fatto che i parametri su cui potete operare sono veramente pochi, giusto la luminosità e il fattore keystone, modificabili direttamente da Android. Il focus è invece manuale, e dovrete andare a operare direttamente da una rotellina posta di fianco al telaio, oggettivamente scomoda perché spesso vi farà andare un po' fuori asse l’inclinazione del proiettore montato sul treppiede.

Ma se con il fattore video, tutto sommato l’Uten se l’è cavata egregiamente, lo stesso non possiamo dire per l’esperienza ottenuta una volta collegato alle console da gioco, dove invece abbiamo trovato, purtroppo, le pecche più evidenti. Su Xbox One e PS4 il downscale si fa veramente sentire, fino ad arrivare ad essere dolorosamente fastidioso in alcune situazioni. A partire da un generale aspetto meno rifinito e bello da vedere, fino alla gestione dei testi onestamente inguardabile e ad una gestione non ottimale dei chiaro-scuri, così da restituire spesso delle scene molto “impastate” in cui sarà veramente difficilmente distinguere figure e sagome che non si staglino in maniera netta dallo sfondo. Ovviamente molto dipende dalla natura del gioco, ma in generale l’esperienza non è stata delle più positive.

Il problema è anche da ricercarsi nel fatto che di per sé il proiettore non mette a disposizione dell’utente gli strumenti necessari per calibrare al meglio la qualità dell’immagine e a parte la temperatura del colore e la correzione del keystone, ci troviamo di fronte ad un dispositivo la cui qualità si rispecchia molto sulla qualità dell’immagine in ingresso. Nelle texture più uniformi si nota molto evidente l’effetto “zanzariera” e in generale è nettamente più marcata la differenza nella qualità dell’immagine tra videogioco e immagine reale. Il tutto è sicuramente figlio di una tecnologia in evoluzione e di cui stiamo vedendo solo ora le prime evoluzioni significative, ma se il videogioco è il vostro campo unico e primario, allora forse dovrete rivolgere le vostre attenzioni altrove. Se invece il vostro interesse è un buon mix tra videogames, multimedia e lavoro, allora dovreste iniziare a pensare seriamente ad un approccio morbido nel campo della video proiezione. Anche in ambito lavorativo l’Uten può rivelarsi un ottimo strumento, dal momento che la sue elevata portabilità e la batteria interna, nonché i semplici accessi al dispositivo, lo rendono molto utile in caso di presentazioni “al volo”, anche se l’ambiente dovrà essere scarsamente illuminato, come già specificato in apertura.

Uten S1 - Immagine 7

L’Uten è quindi un dispositivo davvero molto interessante, che richiede però a monte un’analisi precisa del campo di utilizzo. Se i videogames sono la vostra unica ragione di vita, allora il nostro consiglio è quello di guardarvi altrove (ma ad altri costi e ingombri, sia chiaro), mentre se il vostro è un interesse misto tra gioco e multimedia e non siete dei maniaci della purezza audio-video, allora i vantaggi superano di gran lunga gli svantaggi e pongono l’Uten S1 in pole position per l’acquisto. Se volete, potete fare un salto a questo link Amazon per avere ulteriori dettagli per l’acquisto e avere qualche informazione in più, approfittando anche dell'ottima promozione che lo pone all'interessante prezzo di circa 200€.

Uten S1

Uten S1 cover
  • Categoria: Proiettore
  • Produttore: Uten
  • Uscita: 6 ottobre 2017
Empire
Sharp Objects

1

Sharp Objects

Due omicidi, una giornalista tormentata e una tranquilla vita di provincia...

Tom Clancy's Jack Ryan
Tom Clancy's Jack Ryan

Il ritorno alle origini di uno dei personaggi più amati del grande schermo

Orange is the New Black
Orange is the New Black

Quest'estate non cambiare: stesso carcere, stesso canale!

Empire
First Man - Il Primo Uomo

3

First Man - Il Primo Uomo

Chazelle ci regala un'altra piccola, grande perla!

Soldado

1

Soldado

La guerra ai narcos ha raggiunto i massimi livelli

A Star is Born
A Star is Born

Bradley Cooper e Lady Gaga ci regalano una versione contemporanea di una delle favole più amate dal pubblico a stelle e strisce.

Venom

12

Venom

Il simbionte torna sul grande schermo!

The Predator

5

The Predator

Un nuovo predatore è arrivato sulla terra!