Speciale Philips Home Kit White Ambiance

Il futuro, adesso
Luca GambinoDi Luca Gambino (16 luglio 2018)

Solo qualche anno fa il concetto di domotica era più simile ad una visione fantascientifica che non ad un qualcosa con cui avere a che fare nella vita di tutti i giorni. Luci attivabili dalla voce? Ma quando mai. Ambienti che riconoscono il tuo passaggio e attivano elettrodomestici o servizi? Impossibile. E invece, lentamente, ma nemmeno troppo, le aziende hanno lavorato duramente per portare nelle nostre case un concetto di domotica non solo efficiente, ma anche a prezzi più che accessibili. Prendete per esempio gli switch della cinese Sonoff: sono incredibilmente precisi, stanno conoscendo un processo evolutivo costante e costano davvero pochissimo. Con qualche manciata di euro potete iniziare a modellare il vostro concetto di casa intelligente. Oppure potete mettere da parte il manuale del piccolo inventore e affidarvi a kit già pronti e collaudati, come il Philips Hue White Ambience Starter kit di cui vi parliamo oggi.

Quella proposta da Philips è una soluzione in grado di andare incontro alle esigenze dei neofiti della domotica, lasciando però aperta la porta anche a chi abbia voglia di approfondire il discorso della personalizzazione e dell’interfacciamento con altri dispositivi e software attualmente in commercio.

All’interno della confezione troviamo tutto il necessario per portare l’illuminazione intelligente all’interno della nostra abitazione nel giro di pochi minuti. Oltre alle due lampadine da 9,5 watt con attacco E27, troviamo un bridge Wi-Fi, da collegare al nostro router e uno switch (un modo figo per dire “pulsante”), anch’esso Wi-Fi, che potremo scegliere di applicare a muro affianco a quello tradizionale, oppure di lasciarlo “libero”, per accendere o spegnere le luci da qualsiasi punto dell’ambiente domestico. L’installazione è molto semplice e, grazie all’applicazione da scaricare da Play Store/Itunes, vi porterà via solo qualche minuto. In sostanza, una volta scaricata l’applicazione e collegato il bridge al router, non dovrete fare altro che installare le lampadine su lampadari o plafoniere e “accoppiarle” al bridge e allo switch Wi-Fi.

Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 2

Fatto.

A questo punto potete non solo comandare l’accensione o lo spegnimento delle vostre luci, facciamo esempio, nella comodità del vostro divano, ma potete creare dei veri e propri “ambienti” giocando con la “dimmerabilità” delle lampadine. Un termine brutto, dietro il quale si nasconde semplicemente la possibilità di poter variare non solo l’intensità, ma anche il colore delle luci, passando quindi dai toni più freddi, fino a quelli caldi. Potete quindi impostare un ambiente di lettura con luci bianche alla massima luminosità (tenete presente che il flusso luminoso è di 806 lumen), oppure creare un momento di relax con luci calde e soffuse. Grazie all’applicazione scaricabile sul vostro smartphone potrete scegliere di sfruttare alcuni setup già pronti, oppure crearne alcuni di completamente nuovi. Una volta creati potranno anche essere richiamati direttamente dallo switch Wi-Fi, in modo da non dover ricorrere ogni volta al telefono.

All’interno di un ambiente di circa 30mq le due lampadine contenute nel kit si sono rivelate più che sufficienti ad illuminare la stanza in maniera adeguata, garantendo sempre un’ottima quantità di luce per qualsiasi tipo di situazione. La durata dichiarata da Philips è di circa 25000 ore, quindi una quantità più che sufficiente per poter ammortizzare il costo della lampadina stessa. Se infatti il costo del kit è di circa 100€ , ogni singola lampadina aggiuntiva, o sostitutiva, ha un costo di quasi 20€, quindi decisamente superiore rispetto al costo delle lampadine normali. La speranza è vedere abbassarsi il prezzo delle lampadine nel corso del ciclo di vita di quelle comprese nel kit, in modo da non dover pesare troppo sul portafogli in caso di sostituzione.

Il Kit è pienamente compatibile con Google Home e con Apple HomeKit, il che significa che lo potremo interfacciare con smartphone e accessori come i Google Home mini. Grazie a questa compatibilità potremo impostare in maniera molto semplice alcuni comandi vocali grazie ai quali potremo accendere o spegnere le luci, abbassare o aumentare la luminosità o impostare gli ambienti più adatti al momento. Scaricando e impostando app come IFTTT (If This Then That) avremo anche la possibilità di creare da zero i trigger che attiveranno le nostre lampadine, ottenendo anche in risposta una frase di nostro gradimento.

Potremo far si che, per esempio, dicendo la frase “E luce sia!”, ovviamente dopo il messaggio di attivazione “Hey Google”, si accendano le luci ricevendo in risposta frasi come “Si, mio padrone”.

Questo è solo un esempio, ovviamente, perché lo standard IFTTT consente davvero di potersi sbizzarrire a piacimento, perché potrete anche mettere in correlazione altri dispositivi a voi vicini. Per esempio, potrete far accendere le vostre luci smart una volta che il vostro cellulare sarà nel campo Wifi di casa. Oppure ancora, grazie all’ottima App Philips, potrete anche accendere le luci da remoto, per dare all’esterno l’impressione che ci sia sempre qualcuno in casa.

Insomma, il Philips Hue White Ambience Starter kit che abbiamo testato ci ha davvero convinto. Sicuramente è quel tipo di gadget che non si può ritenere “fondamentale”, ma è di certo un ottimo modo per prendere confidenza con il concetto di domotica, in virtù soprattutto della sua semplicità d’installazione e per la capacità di poter essere associata anche a dispositivi come Google Home o Home Kit. Un “Di più” che lascia a voi la libertà (e la fantasia) di trovare la giusta collocazione all’interno delle vostre abitudini domestiche. Il prezzo di vendita non è dei più accessibili (anche se proprio in questo momento potete approfittare dei Prime Day di Amazon per accedere a ottimi sconti), ma sicuramente nel corso del tempo i processi produttivi saranno sicuramente più economici e accessibili. Per il momento, pollice alto per Philips!

Philips Home Kit White Ambiance
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212113
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212112
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212111
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212110
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212109
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212108
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212107
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212106
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212105
Philips Home Kit White Ambiance - Immagine 212104

Philips Home Kit White Ambiance

Philips Home Kit White Ambiance cover
  • Categoria: Domotica
  • Produttore: Philips
  • Uscita: 2018
Empire
Le Terrificanti Avventure di Sabrina

2

Le Terrificanti Avventure di Sabrina

Bentornata Sabrina! Più horror, più latino ma soprattutto... più Satana

Netflix

1

Netflix

Siete di nuovi su Netflix? Eccovi qualche consiglio..

Sharp Objects

1

Sharp Objects

Due omicidi, una giornalista tormentata e una tranquilla vita di provincia...

Tom Clancy's Jack Ryan
Tom Clancy's Jack Ryan

Il ritorno alle origini di uno dei personaggi più amati del grande schermo

Empire
Animali fantastici: i crimini di Grindelwald

6

Animali fantastici: i crimini di Grindelwald

Newt torna al cinema con il secondo capitolo della sua epopea!

7 Sconosciuti a El Royale
7 Sconosciuti a El Royale

Sette personaggi in cerca d'autore

Overlord
Overlord

Bastardi senza Zombi

Halloween

3

Halloween

Michael Myers terrorizza ancora dopo 40 anni

Ken il Guerriero - La Leggenda di Hokuto
Ken il Guerriero - La Leggenda di Hokuto

Un vero mito della nostra infanzia ritorna in versione Home video