Gamesurf

Scream (2022) – Recensione del Blu-ray 4K Paramount Pictures

Disponibile da Parmount unicamente in box steelbook, l'edizione 4K di Scream 2022 include il secondo disco Blu-ray Full HD e offre interessanti extra sulla lavorazione. Distribuzione Koch Media

Scream (2022) – Recensione del Blu-ray 4K Paramount Pictures
di Claudio Pofi

In Scream siamo nuovamente presso la cittadina statunitense di Woodsboro, entrata tragicamente negli annali della cronaca nera per la serie di efferati omicidi da parte di una coppia di giovani psicopatici. A venticinque anni di distanza torna il terrore per mano di un misterioso individuo che indossa lo stesso mantello nero, maschera deformata da fantasma e un affilato coltello da caccia. Dopo il primo mancato assassinio della giovane Tara (Jenna Ortega) amici e parenti le si stringono attorno, incapaci di comprendere chi e perché abbia ripreso la mattanza. Mentre la conta dei cadaveri aumenta anche i sopravvissuti di un tempo Sidney Prescott (Neve Campbell), Gale Weathers (Courtney Cox) e lo sceriffo Dewey “Linus” Riley (David Arquette), uniscono le forze per mascherare a ogni costo il serial killer.

E siamo a cinque...

Quinto installment per il franchise nato dalla fantasia di Kevin Williamson, sceneggiatore che nel 1996 esordì con la stesura del primo film, scrivendo i successivi fino al quarto capitolo, tutti curati dal compianto Wes Craven eccetto quest'ultimo Scream 2022, che gli è stato dedicato. Opera diretta a quattro mani da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett, non manca di estro e buone intuizioni. Piacevole il piglio visivo di un'avventura horror che dissemina possibili colpevoli e potenziali momenti adrenalinici, ammiccando al coinvolgimento anche del più consumato spettatore. Ottima la scelta del cast e giusta attenzione per la “vecchia guardia”, includendo un'inaspettata (e gradita) incursione a elevare ulteriormente il livello filologico tra passato e presente. Tensione che non manca almeno fino alla rivelazione del volto dietro la maschera, e le ragioni che accompagnano gli efferati eventi. In un continuo omaggio al franchise tra elementi stilistici e iconici il punto debole dell'impianto narrativo di questo rinnovato slasher giace nelle battute finali, rischiando più involontaria ilarità che stupore. Istinto conservativo ed eccessivo desiderio di mantenersi in linea con gli altri film non ha salvato dallo scivolone finale gli sceneggiatori James Vanderbilt (Basic e Zodiac tra i tanti) e Guy Busick (Finché morte non ci separi). E il sesto film di Scream è già all'orizzonte per il 2023.

Materiale digitale di alta qualità

Girato interamente digitale con camere Arri Alexa Mini a risoluzione nativa 3.4K, si è evidentemente passati per il rescaling video al fine di giungere a questa edizione UHD/4K. Formato immagine originale 2.39:1 (3840 x 2160/23.97p), codifica HEVC su BD-66 doppio strato. Il salto generazionale rispetto alla versione Blu-ray 2K/Full HD c'è solo in parte, dando maggiore respiro all'originale cinematografia del giovane e bravo Brett Jutkiewicz (Finché morte non ci separi). Più che il risalto dei particolari anche in primo piano e la precisione d'insieme rispetto a ogni singolo elemento scenografico qui il grande vantaggio è dato dall'inferiore compressione dinamica. Ciò ha consentito superiore e flessibile fedeltà delle luci in virtù del Dolby Vision, stimolando il vigore dell'estensione cromatica; neri convincenti. Un risultato tecnico sostanziale in presenza di schermi di grandi dimensioni, possibilmente 10 bit nativi.

Audio poco aggressivo

Tallone d'Achille la traccia Dolby Digital 5.1 canali italiano (640 kbps), che soffre per un basso livello di volume così come per la limitata quantità di dati per ogni singolo canale discreto. I dialoghi sono molto buoni dal centrale ma la dinamica è contenuta così come latita la presenza scenica specie dai canali posteriori, che perdono ripetute occasioni di giocare un ruolo determinante. Subwoofer relativamente profondo per uno spettacolo di accettabile resa. DTS-HD Master Audio 7.1 canali (24 bit) riservato all'inglese che apre a un sostanzioso panorama sonoro, trovando spesso la via per accentuare anche il più piccolo elemento e caricando l'adrenalina del momento. Ne giova in particolare la sezione posteriore, bilanciata e più volte aggressiva come nel confronto finale.

Extra interessanti

Su entrambi i dischi Blu-ray 2K & 4K: commento al film in compagnia dello sceneggiatore-produttore James Vanderbilt, lo sceneggiatore Guy Busick, i registi Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett, il produttore esecutivo Chad Villella. E ancora scene tagliate (3'); l'eredità della saga e il nuovo film (8'); le connessioni tra l'ultimo Scream e l'originale (9'); l'eredità del cinema di Wes Craven nel franchise (7'); inaspettato trailer dell'originale Scream, classe 1996. Sottotitoli in italiano ovunque.