Recensione Virtual Skipper 3

Barbara De VidoDi Barbara De Vido (13 gennaio 2004)
Virtual Skipper 3 - Immagine 28
Ma non sarà che GameSurf si sta allenando per la prossima Coppa America?
Non è passato molto tempo dall'ultima America's Cup durante la quale i molti appassionati, nonostante l'eliminazione delle barche italiane nelle fasi preliminari, sono rimasti alzati fino a tarda notte per ammirare le evoluzioni dei giganti della vela e ora attendono fiduciosi, con qualche anno di anticipo, il ripetersi di questa grandiosa manifestazione che finalmente avrà luogo in acque europee. Così per non fare annoiare troppo i tanti velisti sulla terra ferma, la Nadeo ha deciso di migliorare il suo già splendido Virtual Skipper 2 con un nuovo motore grafico che garantisce un realismo davvero strepitoso (soprattutto su computer dotati di schede video di ultima generazione).

1|
Virtual Skipper 3 - Immagine 2
Il menu iniziale
Virtual Skipper 3 - Immagine 3
Quali colori vuoi difendere?

La giusta rotta
La prima volta che si avvia il gioco viene chiesto di creare un profilo utente al quale verranno accreditati tutti i salvataggi in fase di gioco. Questo profilo può essere modificato dal menu principale ed è possibile anche decidere il livello di gioco (principiante, normale e esperto) e l'abilità degli avversari gestiti dal computer. Nella pagina del profilo ci sono anche le skins da applicare ai quattro modelli di imbarcazione: Melges 24, America's Cup Class, Offshore Racer e il velocissimo trimarano Open60. Sistemati questi particolari si può decidere a quale modalità di gioco accedere. Ce ne sono quattro, che permettono di affrontare un numero di sfide praticamente infinito. La prima boa da superare è l'area Sfida, una specie di tutorial individuale a livelli bloccati che permette di prendere confidenza con l'interfaccia grafica e le regole basi della navigazione. Giocando a livello principiante il computer si preoccuperà di gestire per voi la regolazione delle vele e una freccia sullo schermo indicherà la direzione del vento e la vostra rotta ideale. Dalla sezione Gara Singola si accede alle competizioni individuali create e salvate tramite l'editor o scaricate da internet. Ma ecco le due voci più interessanti del menu: Editor di Sito e Multiplayer.
L'Editor permette di scegliere tra due opzioni: carica gara e crea nuova gara. Scegliendo la prima possibilità si accede a un menu contente diverse regate prefabbricate che è possibile modificare. Scegliendo, invece, di creare una nuova gara si avrà libertà assoluta su tutto dal campo di regata (un luogo reale o uno fittizio da costruire a proprio piacimento) al tempo atmosferico (sole, pioggia, nuvole o tempesta) dall'orario di partenza (spettacolari le regate al tramonto o al chiarori luna) al modello di barca e soprattutto al percorso di gara e al regolamento di regata.

Giocare da soli, però, è sicuramente assai noioso, molto meglio poter sfidare qualche amico dal vivo, e allora Virtual Skipper 3 offre la possibilità, tramite creazione di account online, di accedere ai server al momento attivi (e state tranquilli che ce ne sono sempre sparsi in tutto il mondo). Una volta scelto dove e contro chi giocare non resta che aspettare il via della regata. In modalità multiplayer i colori personalizzati degli scafi non sono visibili agli altri utenti che vengono visualizzati con le skin di default. Perché anche gli altri giocatori vedano la vostra barca così come l'avete disegnata è necessario mettere le skin a disposizione su qualche sito internet o inviarle tramite email ai vostri avversari.
L'ultima voce interessante del menu è quella dei replay, qui sono salvate tutte le vostre gare ed è un utile supporto per capire i propri errori.

Sul campo di regata
Dopo aver scelto il tipo di gara in cui cimentarsi vi troverete sulla vostra barca nei pressi della partenza, se la linea è verde potete partire subito, altrimenti state attenti a non superarla o il giudice vi infliggerà una penalità a seconda del tipo di gara e del regolamento in atto. In basso sullo schermo sono indicate la posizione della barca e del percorso di gara, un display con la velocità della barca e del vento, l'orologio e il tempo di gara, un pulsante sulla destra permette di visualizzare ulteriori utili informazioni, come la velocità della corrente e la rotta. Sotto compare una scala graduata simmetrica che rappresenta l'angolo del timone rispetto allo scafo. Infine, a destra, è rappresentata la bussola con l'indicazione di direzione del vento reale, vento apparente e corrente, sotto di essa ci sono i pulsanti che comandano quale vela di prua issare (trinchetta, genoa, gennaker e spinnaker) e a destra è indicato la regolazione delle stesse, una freccia per la randa e una per la vela di prua, tuttavia pur essendo presente una doppia indicazione, la regolazione è simmetrica e non indipendente.
Virtual Skipper 3 - Immagine 5
Le gare disponibili
Virtual Skipper 3 - Immagine 6
Lasca la randa, timone alla poggia! Dai che li passiamo!!
Virtual Skipper 3 - Immagine 7
Navigazione al tramonto
12
0 commenti

Virtual Skipper 3

Virtual Skipper 3 PC Cover
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?

L'E3 2019 di Microsoft, tra nuvole e Scarlett

11

MotoGP 19
MotoGP 19

Intelligenza artificiale su due ruote