Recensione Ultimate Marvel vs Capcom 3

Il ritorno del picchiaduro dove premi un tasto ed esplode il mondo.
Massimiliano Pacchiano Di Massimiliano Pacchiano(28 novembre 2011)
A meno di un anno dall'uscita di Marvel vs Capcom 3, puntualmente arriva la versione “riveduta e corretta” in pieno stile Capcom, proposta a prezzo ridotto come da tradizione. Ormai siamo abituati a questo tipo di operazioni da una software house in grado di sfornare prodotti d'indubbia qualità ma che non manca mai di lucrare il più possibile sui propri titoli di punta. In alcuni casi come Super Street Fighter 2 o questo, tale pratica potrebbe essere addirittura apprezzabile, in quanto la quantità e la qualità dell'aggiornamento potrebbe esser tale da meritarsi un'uscita su disco con tutti i crismi invece del solito ed effimero DLC, il quale da un punto di vista collezionistico e storico non ha alcun valore. Ma anche in questo caso il gioco varrà la candela? Vedremo.
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 1
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 2
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 3
Facciamo però un passo indietro. Marvel vs Capcom è piuttosto differente dal più noto “cugino” Street Fighter: storicamente questa serie (derivante dal filone Marvel Super Heroes e X-Men Vs Street Fighter) è maggiormente improntata sulla frenesia e sulla spettacolarità visiva che non sui tecnicismi spinti tipici della serie picchiaduristica con Ryu e Ken. Sin dalla sua prima uscita nel lontano 1998, MvC si è sempre distinto per il gameplay frenetico e immediato, che verteva su combo particolarmente devastanti, juggle vertiginose e soprattutto sulle potentissime mosse speciali, hyper e attacchi congiunti in tag team. Queste ultime cosette rendono lo schermo costantemente affollato di effetti grafici sgargianti ed invadenti, al contrario di quanto accade nei picchiaduro più tradizionali che hanno un approccio più “pulito” tanto nella presentazione visiva quanto nella precisione del gameplay. Tra schiere di fan e detrattori, i quali di volta in volta lodano o disprezzano questo stile più “caciarone”, è impossibile negare che Marvel vs Capcom sia estremamente divertente e spettacolare proprio a causa della frenesia di gioco, nonostante sia meno tecnico del “cugino” made in Capcom.

Il terzo capitolo della serie arriva ad oltre dieci anni dal secondo, e nel frattempo molto è cambiato nel panorama videoludico. La differenza sostanziale, che va ben oltre l'aspetto grafico ormai totalmente poligonale anche in questa tipologia di titoli, è il fatto che se un tempo il picchiaduro nasceva in sala giochi per poi essere convertito sulle console casalinghe, oggi l'iter è esattamente l'opposto. All'epoca il playtesting era più spinto, per macchine arcade che avevano costi decisamente alti e non potevano certo permettersi madornali errori nel bilanciamento. Oggi invece il grosso del playesting lo fanno in pratica gli stessi giocatori casalinghi, e non c'è voluto molto ad evidenziare dei palesi squilibri nei personaggi di MvC3 in versione base.
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 4
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 5
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 6
 

Con un numero così alto di combattenti e relative mosse, era logico aspettarsi qualcosa del genere. Infatti Capcom si è affrettata a “metterci una toppa” in questa nuova versione uscita a tempo record (mai prima d'ora erano passati solo nove mesi, un record), nella quale sono stati “nerfati” (indeboliti) alcuni dei lottatori più forti come Magneto o Akuma, mentre altri come Ryu o Dr. Doom sono stati rafforzati in modo da renderli più competitivi. Inoltre è stata ridotta l'efficacia dell'X-Factor, che ora dura meno tempo e rende i personaggi meno devastanti. Il problema però è che tale ribilanciamento non è del tutto soddisfacente, infatti i top tier sono ancora troppo forti ed i low tier non sono molto migliorati, come ad esempio il nostro caro Sir Arthur di Ghosts'n'Goblins che ha subìto un lieve potenziamento ma pur mettendocela tutta “non je la fa” contro i più potenti.

Ma passiamo ai nuovi personaggi, che sono ben 12: si tratta di Frank West (il reporter di Dead Rising, con tanto di carrello della spesa potenziato da motoseghe), Nemesis (l'imponente arma biologica di Resident Evil 3), Phoenix Wright (Objection!), Strider Hiryu (dall'omonimo capolavoro arcade), Firebrand (il demone di Gargoyle's Quest, Demon's Crest e Ghosts'n'Goblins), Vergil (da Devil May Cry 3), Ghost Rider (non quello di Nicholas Cage per fortuna), Nova, Iron Fist, Doctor Strange (la risposta della Marvel a Mandrake in pratica), Rocket Raccoon (folle almeno quanto Deadpool) e l'arciere Hawkeye.

Alcuni di questi personaggi valgono anche solo per “presenza scenica” (o meglio, fanservice) e si vanno ad unire ai beniamini dei fan di vecchia data come Ryu, Dante, Albert Wesker, Wolverine o Iron Man. Altre aggiunte comprendono la presenza di nuovi fondali e della modalità Spettatore per ammirare le partite online degli altri, ma la tanto sbandierata Heroes & Heralds non è presente, e forse verrà rilasciata più avanti come DLC gratuito. Abbiamo però la modalità Galactus, che verrà sbloccata al conseguimento di 30000 punti esperienza e ci permetterà di vestire i panni del “divoratore di mondi” in una versione alterata del boss finale. Ovviamente dovremo far fuori tutti gli eroi che ci verranno incontro, ma tale modalità risulta più un minigame che altro.

Tecnicamente parlando il gioco è rimasto invariato, e la tecnica cel-shading adottata resta notevole e assolutamente spettacolare in movimento. I nuovi personaggi sono estremamente ben realizzati per quanto riguarda modelli, animazioni e mosse speciali, ed il tutto è accompagnato da un sonoro di alto profilo, che cita abbondantemente le musiche dei vecchi classici. Il multiplayer è stato ottimizzato con un miglior sistema di matchmaking e di ricerca di contendenti ma, come già detto, per il resto risulta povero di novità in quanto Heroes & Heralds sarà disponibile solo più avanti. La localizzazione italiana dei testi è molto buona, e va ad affiancare l'ottimo doppiaggio in inglese e giapponese.
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 7
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 8
Ultimate Marvel vs Capcom 3 - Immagine 9
 

8
Un picchiaduro assolutamente spettacolare e divertentissimo, ma questa nuova edizione non riesce a mantenere quanto prometteva. I dodici nuovi personaggi sono un'ottima aggiunta (in particolare Strider), ma il ribilanciamento dei lottatori non sembra esser stato effettuato a dovere: le modifiche appaiono marginali ed i top-tier sono ancora troppo forti. Inoltre, le altre aggiunte appaiono scarse o assenti, come la tanto pubblicizzata modalità Heroes & Heralds che attualmente non è inclusa nel gioco e sarà disponibile più avanti come DLC (si spera) gratuito. In sostanza, Ultimate Marvel vs Capcom 3 è un aggiornamento fatto a tempo record per tentare di mettere una toppa agli evidenti squilibri dell'originale, il quale però offre troppe poche novità per giustificare la sua presenza sugli scaffali e sarebbe potuto tranquillamente essere un semplice DLC. Se non avete la vecchia versione fateci un pensierino, ma se già la possedete (e magari l'avete pagata 70 carte pochi mesi fa) ponderate bene l'acquisto.
voto grafica9,5
voto sonoro9
voto gameplay8
voto durata8

Ultimate Marvel vs Capcom 3

Disponibile per: PS4, PS Vita, Xbox 360 , PS3
Ultimate Marvel vs Capcom 3 Xbox 360 Cover
  • Piattaforma: Xbox 360
  • Produzione: Capcom
  • Sviluppo: Capcom
  • Genere: Picchiaduro
  • Multiplayer Locale: Presente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +12
  • Sito ufficiale
  • Data di uscita: 18 novembre 2011
Empire
Future Man

1

Future Man

Viaggi nel tempo e fantascienza in una serie tv che non si prende sul serio e gioca con le citazioni pop

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

Recap Episodio 8x01

Il Trono di Spade
Il Trono di Spade

Le fan theories più assurde e... probabili sul finale di una grande serie

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

L'ottava ed ultima stagione è ormai alle porte

Ultraman

2

Ultraman

Il ritorno del gigante di luce, ma meno gigante del solito

Empire
Pagan Online
Pagan Online

Abbiamo testato la nuova produzione Wargaming e le sorprese sono davvero tantissime!

Vaporum
Vaporum

Ottima idea, realizzazione da dimenticare. Peccato.

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy

1

Phoenix Wright: Ace Attorney Trilogy

Phoenix Wright raggiunge la maggiore età

Nintendo Labo VR

1

Nintendo Labo VR

Abbiamo dato una prima occhiata al kit VR di Nintendo

Darksiders: Warmastered Edition
Darksiders: Warmastered Edition

Guerra & Co. sbarcano sulla piccola console Nintendo