Recensione Time Crisis: Project Titan

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (15 aprile 2001)
La storia che fa da sfondo alle vicende di Time Crisis: Project Titan è molto banale: dopo aver salvato la figlia del Presidente nel precedente episodio, il nostro Richard Miller, agente di punta del V.S.S.E., è ora invischiato in una faccenda che lo coinvolge direttamente, poichè si ritrova a essere il maggiore sospettato per l'uccisione del Presidente di Caruba Xavier Serano, portata a termine da un suo sosia che è stato in seguito immortalato per infamare la figura del nostro eroe
Time Crisis: Project Titan - Immagine 1
Occhio al tipo con la mitraglietta
Nei panni del famoso "One Man Army", avremo a disposizione 24 ore per riuscire a uccidere l'assassino del Presidente e mantenere intatta la nostra fama. Ovviamente ci ritroveremo fra i piedi vecchie conoscenze come Kantaris e Wild Dog (ora con il braccio sinistro sostituito da una Machine Gun, poichè era stato colpito nel precedente episodio) che in questo nuovo capitolo di Time Crisis costruisce addirittura un veicolo-robot, con la disperata illusione di poterci annientare dalla faccia della terra una volta per tutte
ONE MAN ARMY
La meccanica di gioco, purtroppo (o per fortuna a seconda dei gusti), è praticamente la stessa del precedente episodio, e si basa sul solito meccanismo (che in sala giochi ha furoreggiato) del "nascondersi, ricaricare, colpire, nascondersi". Il cabinato e il pedale per accucciarsi sono sapientemente sostituiti dall'ottima Gun Con 45, la pistola ottica di Namco disponibile in bundle con il gioco (che però venduto anche in versione senza pistola per coloro i quali già possedessero l'oggetto) tramite la quale potremo colpire con la massima precisione i nostri nemici
I colpi a nostra disposizione saranno i soliti sei della fida 45 mm e i livelli di difficoltà sono soltanto due (Facile e Normale) e differiscono principalmente per le vite messe a disposizione (cinque per il livello Facile e tre per il livello Normale) e per i crediti, che a livello di difficoltà Facile arrivano fino a nove, mentre a livello Normale sono limitati a quattro
Le modalità di gioco sono limitate allo Story Mode e al Time Trial, in cui all'inizio potremo giocare in sole tre locazioni, mentre ulteriori stage saranno abilitati man mano che proseguiremo nel gioco. Inoltrandoci in Time Crisis: Project Titan noteremo come gli sforzi dei programmatori nel prodigarsi per proporre un prodotto originale e longevo si avvicinino purtroppo notevolmente allo zero
0 commenti

Time Crisis: Project Titan

Time Crisis: Project Titan PSOne Cover
  • Piattaforma: PSOne
  • Produzione: Namco
  • Sviluppo: Namco
  • Genere: Sparatutto
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: aprile 2001
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
One Piece World Seeker

5

One Piece World Seeker

Una nuova avventura per Monkey D. Rufy

Tom Clancy's The Division 2
Tom Clancy's The Division 2

Agenti, Washington D.C. ha bisogno di voi

PlayStation Now

8

PlayStation Now

Una prima occhiata al nuovo servizio streaming (ma non solo) di Sony

Warhammer: Chaosbane
Warhammer: Chaosbane

Siamo pronti all'arrivo del brand in salsa hack'n'slash?

The Occupation
The Occupation

Dagli autori di Ether One, una corsa contro il tempo nell'ora della verità