Recensione The Lego Movie 2

Un film che ti resta in testa
Aida Picone Di Aida Picone(18 febbraio 2019)

“The Lego movie 2, una nuova avventura” sarà nelle sale italiane dal 21 di febbraio e ha tutti i presupposti per divertire più il pubblico adulto che quello dei bambini. Avevamo salutato Emmet e Lucy, nel precedente episodio, alle prese con una nuova minaccia aliena. E dopo cinque anni la loro amata Bricksburg si è trasformata in Apocalypseburg, uno scenario distopico fin troppo simile a quello di “Mad Max”. Tutti sono cambiati, si sono incupiti, rimuginano mirando l’orizzonte; tutti meno che Emmet, ancora fin troppo abituato ai suoi 25 cucchiaini di zucchero nel caffè. La loro apparente e furente tranquillità, però, viene nuovamente messa a rischio da una nuova invasione aliena. Il Generale Sconquasso, proveniente dal sistema sorellare, ha un compito ben preciso: rapire il più valoroso dei guerrieri di Bricksburg per congiungerlo in matrimonio con la regina Wello Ke-Wuoglio. I protagonisti che abbiamo amato nel primo voluto della saga vengono presi tutti e toccherà a Emmet tentare di salvarli, ma nel suo viaggio incontrerà nuovi personaggi che lo coinvolgeranno in un plot twist nel finale.

Alla fine della prima avventura abbiamo potuto notare come tutta la trama del film è stata incentrata sulla fantasia di un bambino che, lottando contro quella che era la volontà del padre collezionista, non voleva far altro che giocare con tutti i vari personaggi. Emmet, infatti, era ed è la reincarnazione della fantasia di quel bambino e in questa avventura sarà lo specchio di quel cambiamento che nella vita tutti prima o poi affrontano: la crescita. Apocalypseburg è la rappresentazione della durezza con cui si affrontano i primi anni dell’adolescenza e del modo con cui i gusti cambiano. Se, infatti, la Disney ci aveva dato “Inside Out” per comprendere i cambiamenti, qui c’è Emmet che fatica a diventare duro come gli altri, restando ancora aggrappato al meraviglioso. Ma la crescita, quando sia ha una sorella minore, non può essere affrontata da soli. Diventano, quindi, inevitabili lo scontro, il rapimento, e l’apocalisse; soprattutto se entrano in gioco le figure parentali.

The Lego Movie 2 - Immagine 1

La fotografia, accompagnata dall’animazione e dai cambi di scenografia, coniuga perfettamente il flusso della narrazione. Si passa dal mondo fantastico dei lego a quello tangibile della realtà senza che in qualche modo l’occhio dello spettatore venga disturbato. Al contrario, questi passaggi da uno stile di disegno ad un altro o da un animazione all’altra, sono in grado di ritmare la narrazione e di accentuare l’attenzione su particolari divertenti.

Il montaggio sonoro è essenziale per la messa in scena, cattura i bambini ed entra in testa degli adulti. Nei momenti in cui le canzoni la fanno da padrone, si continua a sorridere per le battute che si interpongono.

Una nota di merito va espressa anche in favore al doppiaggio. In lingua originale, alcuni sapranno, che il cast scelto è davvero poderoso. Ogni personaggio lego, o quasi, ha in prestito la voce dell’interprete in carne ed ossa; infatti, si possono annoverare quasi tutti gli attori della DC Entertainment tra i doppiatori originali. Chris Pratt, la voce di Emmet, qui sfodera il suo talento giostrandosi tra due personaggi. In italiano le due voci sono differenti: la voce di Emmet è quella che avevamo imparato a conoscere con il primo The Lego movie, cioè quella di Massimiliano Triggiani; quella di Rex Rischianto invece è quella di Andrea Mete, la voce che viene data a Pratt in "Guardiani della Galassia" o in "Jurassic World".

La particolarità di questo film è posta nelle citazionivisive, come nel caso del film “Mad Max”; o sotto forma di bat-battuta. La presenza di Lego Batman, a tal proposito, avrà una maggiore rilevanza in questa avventura rispetto alla precedente; proprio lui divine fulcro della comicità del film. 

The Lego Movie 2 - Immagine 2

Questa pellicola risulta essere una chicca che colpisce chi è cresciuto con i film distribuiti e prodotti dalla Warner Bros. con battute comprensibili solo dal pubblico più affezionato. Ma i bambini hanno comunque il loro divertimento grazie ai colori usati o alle canzoni che sono in grado di incollarsi in modo quasi indelebile nella memoria.

The Lego Movie 2

The Lego Movie 2 Cover
  • Titolo Originale: The Lego Movie 2: The Second Part
  • Regia: Mike Mitchell
  • Produzione: LEGO System A/S, Lin Pictures, StarReel Entertainment
  • Nazionalità: USA, Australia, Danimarca, Canada
  • Distributore: Warner Bros.
  • Sceneggiatura: Phil Lord, Christopher Miller, Matthew Fogel, Raphael Bob-Waksberg
  • Genere: Animazione
  • Data di uscita: 21 febbraio 2019
  • Cast: Chris Pratt, Elizabeth Banks, Will Arnett, Nick Offerman, Alison Brie, Tiffany Haddish, Stephanie Beatriz e Arturo Castro
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
Shazam!

1

Shazam!

La potenza di un supereroe con il cervello di un ragazzino. Cosa mai potrà andare storto?

Peppermint - L'Angelo della vendetta

2

Peppermint - L'Angelo della vendetta

Una strepitosa Jennifer Garner ci regala un avvincente revenge movie al femminile

Shazam!
Shazam!

Basta una parola per diventare un supereroe!

Instant Family
Instant Family

Si ride e si piange nel nuovo dramedy di Sean Anders

Captive State

3

Captive State

Gli alieni sono arrivati e governano la Terra