Recensione Street Fighter IV

Street Fighter è tornato: gridiamo in coro Shoryuken!
Tommaso AlisonnoDi Tommaso Alisonno (16 febbraio 2009)
Assicuratevi i guantoni, stringete la cintura in vita e la fascia intorno al capo, preparatevi a veder nascere un callo sul pollice sinistro: Street Fighter è tornato! Per la quasi totalità di voi una presentazione più approfondita è sicuramente superflua, ma per quei pochi che non sapessero esattamente di cosa stiamo parlando (nuovi al mondo dei videogiochi, eh?) diremo che la serie di SF ha il merito di aver, se non inventato, perlomeno consacrato il concept del picchiaduro ad incontri, e soprattutto il secondo capitolo coi suoi vari add-on ha costituito una pietra miliare nella storia dei videogiochi. Con “picchiaduro ad incontri” intendiamo un genere in cui il giocatore sceglie un lottatore e con questo affronta una serie di sfide contro un singolo avversario, generalmente alla meglio di due su tre, fino allo scontro col boss finale - a meno che, ovviamente, l'avversario non sia un altro giocatore nella modalità versus.
Street Fighter IV - Immagine 1
Poteva forse non essere lui ad aprire la carrellata delle immagini?
Street Fighter IV - Immagine 2
Il monitor di questa arena riprende in tempo reale lo scontro da varie angolazioni: un vero tocco di classe!
Street Fighter IV - Immagine 3
La Ultra tecnica di El Fuerte è piuttosto fastidiosa: essendo una presa, non può essere parata, e difficilmente si ha il tempo di schivarla.
Ecco pertanto che vediamo tornare in campo vecchi amici come Ryu, Ken, Chun Li, Guile, e vecchi nemici come Sagat, Balrog, Vega, Bison, oltre naturalmente a nuove acquisizioni nel torneo internazionale: Abel, Rufus, El Fuerte e Crimson Viper fanno oggi il loro debutto. Ogni lottatore ha il suo specifico motivo per scendere in lizza: c'è chi vuole solo mettersi alla prova, chi cerca un avversario particolare per scopi personali, o ancora chi è sulle tracce della misteriosa organizzazione S.I.N. e sull'altrettanto misterioso progetto “Seth”.

Ma accantoniamo le velleità di trama e occupiamoci di quello che è il vero succo del discorso, ossia il sistema di combattimento. Dopo il fallimentare esperimento in 3D dell'episodio Ex Plus Alpha, gli sviluppatori hanno fatto marcia indietro ad un concept che abbia nella bidimensionalità la sua ragion d'essere: ecco pertanto che i lottatori potranno avvicinarsi od allontanarsi, accovacciarsi o compiere balzi piuttosto elevati, ma non eseguire sopostamenti ortogonali, anche se determinate tecniche, come capriole o piroette, “simuleranno” temporaneamente questi movimenti, evitando attacchi e financo fireball.

Come di consueto nella serie, avremo a disposizione ben sei tasti d'attacco, normalmente tre relativi ai pugni e tre ai calci - non mancano le eccezioni: Balrog (il pugile) ha sei pugni differenti ma nessun calcio - mentre la parata si eseguirà premendo il direzionale nella direzione opposta rispetto all'avversario. L'esatta forma d'attacco varierà a seconda del personaggio selezionato, così come la modalità d'esecuzione delle cosiddette “mosse speciali”: queste comprenderanno solitamente una combinazione di tasti movimento e tasti attacco, ed hanno la caratteristica di sottrarre all'avversario una piccolissima quantità di energia anche quando vengono parate.
Street Fighter IV - Immagine 4
Ecco Seth, il nuovo nemico finale... non sottovalutatelo
Street Fighter IV - Immagine 5
Abel ha la pessima abitudine di eseguire questa presa in continuazione: non è semplice quanto potrebbe sembrare l'impedirglielo
Street Fighter IV - Immagine 6
C. Viper è l'evoluzione di un nemico di Final Fight, ma è in effetti alla sua prima apparizione nel mondo di Street Fighter
SF4 prevede ben tre sistemi di potenziamento per le succitate mosse speciali, legati alla presenza di due apposite barre. La prima è la barra “combo”, e si riempie ogni qualvolta si mette a segno o viceversa si incassa un attacco; un quarto di questa barra può essere utilizzato per eseguire una mossa speciale “Ex”, premendo non uno ma due tasti d'attacco nell'esecuzione: le tecniche Ex sono in pratica l'esecuzione raddoppiata di una tecnica, con le consuete variazioni del caso. Riempiendo la barra combo fino al 100% sarà invece possibile effettuare una super-mossa, diversa da personaggio a personaggio, ma sempre piuttosto devastante.

Discorso leggermente differente per quanto concerne la seconda barra, quella “Ultra”, che si riempie solo esclusivamente quando si ricevono danni, ma che quando è piena almeno al 50% permette di eseguire una Ultra-mossa, per cui l'aggettivo “devastante” risulta addirittura limitativo (solitamente l'esecuzione è identica alla Super, ma comporta l'utilizzo di tre tasti contemporaneamente). Volendo si può coraggiosamente cercare di riempirla fino al 100%: l'unica differenza, in questo caso, sarà nell'ammontare di danni inflitti all'avversario in caso di corretta esecuzione.

Il successo travolgente di SF ha fatto si che nel ventennio successivo (si: sono passati oltre vent'anni) Ryu e soci venissero continuamente sfruttati, soprattutto nel mercato degli Anime e dei Manga; già con la serie Alpha gli Sprite avevano un aspetto molto “cartonoso”, aspetto che oggi viene rispettato, in 3D, mediante l'ormai consolidato utilizzo della tecnologia Cell-Shading. È veramente encomiabile notare come i modelli nella maggior parte delle azioni sembrino in tutto e per tutto dei disegni animati (soprattutto Rose raggiunge vette di eccellenza), ma che acquistino immediatamente tutta la profondità necessaria al verificarsi di tecniche particolari (le Ultra su tutte), quando l'inquadratura ruota in differenti inclinazioni. Anche le animazioni, nella loro completa fluidità, enfatizzano volutamente determinati frame piuttosto che altri, in modo da ricreare l'impressione di “pausa” propria dei picchiaduro 2D.
Street Fighter IV - Immagine 7
Il Tiger Destruction investe Ryu: ben presto il giapponese morderà la polvere
Street Fighter IV - Immagine 8
Durante lo socntro, vega potrà perdere sia l'artiglio che la maschera; volendo umiliare l'avversario, sarà addirittura possibile provarsene da soli
Street Fighter IV - Immagine 9
Ecco il francese con problemi alla memoria: nonostante sia un avversario fastidioso, è anche un personaggio molto ben delineato
12

Street Fighter IV

Disponibile per: PC, Xbox 360, PS3
Street Fighter IV PS3 Cover
Empire
Gomorra
Gomorra

Qualche anticipazione dalla nuova stagione di Gomorra

La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

Empire
Generation Zero
Generation Zero

Da Avalanche Studios una lotta per la sopravvivenza nella Svezia anni '80

Sekiro: Shadows Die Twice

12

Sekiro: Shadows Die Twice

Morire per capire, ecco la filosofia di Sekiro

Stadia
Stadia

Tutte le informazioni sul progetto gaming di Google

One Piece World Seeker

5

One Piece World Seeker

Una nuova avventura per Monkey D. Rufy

Tom Clancy's The Division 2
Tom Clancy's The Division 2

Agenti, Washington D.C. ha bisogno di voi