Recensione Screamer Rally

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (18 febbraio 2000)
Solo tre anni fa l'Italia nel mondo videoludico praticamente non esisteva. E' vero, c'erano la Simulmondo (Mille Miglia, Dylan Dog, Simulman, Diabolik...), la Idea (Sturmtruppen, Lupo Alberto, Cattivik...), la Genias (graaaande Nathan Never), ma solo noi le conoscevamo, un passo avanti fu la distribuzione in altri stati, oltre al nostro, di una avventura grafica nostrana: quel "Nippon Safes Inc." della Dynabyte (oggi Ludomedia), che aveva raccolto qualche consenso più per l'impegno che per la qualità (vi ricordate la schermata dei salvataggi nella versione PC?), ma fu un giorno dell'Ottobre di due anni fa che si compì il miracolo
Screamer Rally - Immagine 1
.
La Graffiti (oggi Milestone) dopo il poco fortunato "Iron Assault" (una chiavica, diciamolo…) stupiva il mondo videoludico con quel Ridge Racer per PC che rispondeva al nome di "Screamer": grafica da far cadere la mascella (come dicono di la'), fluidità eccellente (almeno in VGA) e giocabilità da urlo. Subito le riviste d'olteoceano si scagliarono contro quella software house di quell'Italia che era sempre rimasta in sordina in quel campo. Scrissero che le auto sembravano "pattinare sull'asfalto" e sostennero che "Screamer" non poteva competere con assi del calibro di "The Need for Speed" (uscito in contemporanea e infinitamente inferiore, e con una delle basse risoluzioni meno curate nella storia dei videogiochi) della ormai grande Electronic Art
Screamer vendette tantissimo in tutto il mondo, tanto che la Virgin convinse la Graffiti (diventata nel frattempo Milestone perchè fino ad allora si erano incautamente scelti il nome di un gruppo di pirati nostrani) a farne un seguito. Screamer 2 uscì un anno dopo, era bellissimo, e questa volta i consensi erano unanimi, nessun paragone con i vari Sega Rally, Daytona USA, Rally Championship o Need For Speed II: Screamer 2 era già un cult
Questa volta Antonio Farina (capo della Milestone) aveva deciso di ispirarsi al coin-op Sega Rally e l'impostazione del gioco fu molto diversa dal predecessore. La Milestone ormai soddisfatta dichiarò che non si sarebbe occupata di giochi di guida per un bel po'..
0 commenti

Screamer Rally

Screamer Rally PC Cover
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
One Piece World Seeker

5

One Piece World Seeker

Una nuova avventura per Monkey D. Rufy

Tom Clancy's The Division 2
Tom Clancy's The Division 2

Agenti, Washington D.C. ha bisogno di voi

PlayStation Now

8

PlayStation Now

Una prima occhiata al nuovo servizio streaming (ma non solo) di Sony

Warhammer: Chaosbane
Warhammer: Chaosbane

Siamo pronti all'arrivo del brand in salsa hack'n'slash?

The Occupation
The Occupation

Dagli autori di Ether One, una corsa contro il tempo nell'ora della verità