Tiscali

Recensione Scooby Doo: Mystery Mayhem

Gabriele IddaDi Gabriele Idda (3 giugno 2004)
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 1
Un cane per amico.

Hanna e Barbera hanno, nel corso degli anni, sfornato una moltitudine di personaggi divenuti vere e proprie icone del loro e del nostro tempo. Tra loro alcuni emanano quel fascino che va oltre le generazioni, come avviene con Scooby-Doo. Dopo innumerevoli episodi televisivi e due lungometraggi che hanno riscosso un buon successo al botteghino, adesso è il turno (anche se in realtà non si tratta esattamente di un esordio) della trasposizione videoludica di rito, con delle carte interessanti da mettere sul tavolo. Scooby-Doo, Shaggy, Daphne, Velma e Fred sono i protagonisti di un'avventura arcade ben sceneggiata, in cui il cane più famoso dell'animazione ed il suo inseparabile amico si dovranno muovere tra fantasmi e mostri d'ogni genere, cercando il maggior numero d'indizi in modo da arrivare alla soluzione del mistero. La trama principale si articola in cinque diverse indagini, tutte auto-conclusive, che troveranno alla fine del gioco un unico denominatore comune capace di spiegare tutti i punti oscuri, come ad esempio la misteriosa donna che segue i nostri eroi in ognuno dei loro casi.
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 2
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 3
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 4
Un gioco o un cartone animato?

Scooby-Doo! Mistery Mayhem è stato interamente realizzato in Cell-Shading, tecnica che ha permesso di ottenere un cartone animato tridimensionale interattivo. Tutti i personaggi, come anche gli sfondi, immergono il giocatore nelle atmosfere della serie televisiva grazie anche ad una scelta della palette di colori in linea con l'opera originale. Il motore grafico gestisce decorosamente tutti gli elementi presenti nel gioco, evitando con maestria inutili e fastidiosi effetti di clipping, a scapito però della raffinatezza stilistica. Difficile, quindi, trovarsi di fronte a modelli poligonali perfetti o ad ambientazioni particolarmente ricche di dettaglio, quanto piuttosto ad un lavoro più che onesto, svolto dai grafici THQ. Seguendo questa politica gli sviluppatori sono riusciti a rendere sempre fluido il movimento dei personaggi su schermo, anche nelle situazioni più affollate, andando di fatto a migliorare l'esperienza complessiva di gioco. Il lato sonoro di Scooby Doo è stato curato allo stesso livello: sigla iniziale del gioco e intermezzi, pur essendo presi dalle musiche del cartone, sono state arrangiate con nuovi accordi ed effetti che rivitalizzano i vecchi ma sempre verdi motivetti. Da dieci e lode la scelta di aver mantenuto i vecchi effetti sonori, come l'inconfondibile cigolio ritmico delle gambe dei protagonisti durante i frequenti attacchi di panico. Curati anche i dialoghi, disponibili in tutte le tre lingue del gioco, dove troviamo una buona recitazione, battute vecchie e nuove oltre alle onnipresenti risate fuori campo che piacciono tanto agli americani. Il lavoro generale rimane lo stesso d'alto livello, e lo si può notare anche dalla cura stilistica dei menù: in tono con il profilo un po' retrò dell'opera, con onnipresenti fiori e caratteri di testo alla Austin Power.

Ghostbusters, che passione.

Come anticipato in apertura, lo scopo del gioco consisterà nell'acchiappare tutti i fantasmi, rinchiudendoli nel tomo stregato recuperato nel primo capitolo, il Tome of Doom. Nella prima parte del gioco, dovrete fare affidamento sulla capacità di passare inosservati, per arrivare indenni fino al libro, e cominciare così a catturare i fantasmi che infestano il livello. Uno dei metodi più divertenti per passare inosservati è far travestire i protagonisti da fantasmi, sfruttando le cassapanche con l'icona delle maschere situate in punti strategici del quadro; questo permetterà di attraversare in totale sicurezza anche la stanza più infestata.
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 5
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 6
Scooby Doo: Mystery Mayhem - Immagine 7
12
0 commenti

Scooby Doo: Mystery Mayhem

Scooby Doo: Mystery Mayhem PS2 Cover
Empire
The Big Bang Theory

5

The Big Bang Theory

It all started with the Big Bang!

Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Empire
The Sinking City

5

The Sinking City

Frogwares ci promette la follia di Lovecraft

Samurai Shodown

7

Samurai Shodown

Il grande ritorno di un autentico mito

Car Mechanic Simulator

1

Car Mechanic Simulator

Tutto il fascino del lavoro del meccanico senza dovervi sporcare di grasso..

eFootball PES 2020

1

eFootball PES 2020

Abbiamo provato il nuovo capitolo del calcistico di Konami!

Verona Comic Fest 2019

1

Verona Comic Fest 2019

A tu per tu con i mitici Oliver Onions!