Recensione Runaway

Tommaso AlisonnoDi Tommaso Alisonno (10 giugno 2003)
Runaway - Immagine 1
Runaway
“VOLEVO SOLO RITIRARE UN LIBRO...”
Brian è un neolaureato di New York che, tramite conoscenze universitarie, ha ottenuto la possibilità di frequentare un dottorato a Los Angeles, e così si mette in macchina per attraversare tutti gli States. Prima di lasciare la città, però, decide di passare per un negozio di Manhattan a ritirare un libro che aveva ordinato: fu lì che per poco non investe Gina, una bellissima ragazza che, inseguita dagli assassini di suo padre, fuggiva senza controllare il traffico. Da quel momento, la vita di Brian viene stravolta da una serie di avvenimenti inaspettati, per il viaggio Coast to Coast più movimentato della storia. Questo è Runaway.
Runaway - Immagine 2
Ecco Brian che saluta la casa materna
Runaway - Immagine 3
I titoli di testa saranno in stile molto cinematografico
Runaway - Immagine 4
Gina, il cui splendore è offuscato solo dalla paura
I PENDOLO ALLA VENTURA
Realizzata dagli stessi Pendolo Studios resi famosi non tanto da Igor quanto da Hollywood Monsters, Runaway è l'avventura grafica che racconta la movimentata vicenda che ha per protagonisti Brian e Gina. Come tutte le AG che si rispettino, il gioco consisterà pertanto nell'aiutare il nostro eroe a uscire da situazioni spiacevoli o a raggiungere determinati obiettivi basandosi esclusivamente sull'intuizione ed il ragionamento, raccogliendo ed utilizzando gli oggetti sparsi per le locazioni che esploreremo, raccogliendo informazioni dai personaggi che incontreremo, e così via. Un genere di gioco affatto nuovo, ma sicuramente evergreen nel panorama videoludico mondiale.

INTERFACCIA E PECULIARITA'
Per il controllo di Brian, i Pendolo si sono affidati al più che testato sistema del punta e clicca: muovendo il puntatore del mouse in giro per lo schermo e cliccando col tasto sinistro il nostro eroe si sposterà nella posizione desiderata. Portandolo su un oggetto, un personaggio o un qualsiasi altro elemento con cui è possibile interagire, il puntatore cambierà il suo aspetto dal canonico mirino ad uno simboleggiante l'azione possibile: il più delle volte, ad esempio, si tratterà della forma a lente d'ingrandimento, che simboleggia l'azione “Esamina”. Premendo il tasto Destro, il puntatore muterà nuovamente d'aspetto, permettendo così di compiere (o di tentare di compiere) la seconda azione prevista, sia essa parlare, raccogliere, aprire, usare, uscire o quant'altro. Con tutti i cosiddetti “punti attivi” saranno possibili due azioni (di cui una è quasi sempre “Esamina”), anche se talvolta una risulterà inutile, specie in quei punti attivi messi solo per “fare volume” (e non sono pochi), ossia inutili al fine dell'avventura ma che sarebbe stato scorretto non mettere, per il semplice motivo che non si lascia mai niente di intentato nella vita...
Portando il mouse nella parte superiore dello schermo appariranno due icone, che consentono di accedere all'inventario (possibile anche tramite il tasto TAB) ed alle opzioni di gioco (come sopra ma con ESC).
Runaway - Immagine 5
All'inizio di ogni capitolo, Brian ci racconterà i fatti
Runaway - Immagine 6
Non vi ricorda Jessica Rabbit?
Runaway - Immagine 7
L'impatto col gioco vero e proprio è molto classico
0 commenti

- 5 %

Acquista la versione PC

2.96€2.81€

Runaway

Runaway PC Cover
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
Super Cane Magic ZERO
Super Cane Magic ZERO

Un buon action RPG dalla trama surreale

Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?