Recensione Rumble Roses XX

Dai Survival Horror alle Arene il passo (non è) breve!
Alessandro Cossu Di Alessandro Cossu(20 giugno 2006)
Indubbiamente, la scatola bianca targata Microsoft ha dalla sua una incredibile versatilità e i programmatori della Konami hanno deciso di sfruttare questa peculiarità nella creazione di un titolo destinato forse a non fare storia, ma sicuramente votato al divertimento.
Rumble Roses XX mira, con ogni probabilità, al trono per ora saldamente sotto le digitali natiche delle protagoniste di Dead or Alive, ed è fuor di dubbio che le lottatrici che andremo a conoscere avranno da dire la loro in proposito.
Fondamentalmente, ci troviamo di fronte ad un videogame classico sulla falsa riga di Street Fighter, Mortal Kombat e compagnia combattente : scegliendo una o più delle in verità piuttosto conturbanti atlete disponibili, dovremo poi condurle fino ai vertici delle associazioni di combattimento...!
Rumble Roses XX - Immagine 1
Rumble Roses XX - Immagine 2
Rumble Roses XX - Immagine 3
Fra spettacolari mosse di Wrestling e ancor più maliziose mosse di sottomissione (talune chiamate anche Umilianti!) combatteremo in cima a grattacieli, in assolate spiagge o in recinti appositamente creati negli angoli di strade malfamate.
Rispetto alla precedente versione, apparsa ad inizio 2005 su ps2, è stata posta particolare attenzione all'editor delle Combattenti. Vincendo i vari incontri, oltre a far salire la nostra fama, otterremo dei punti di abilità che potremo distribuire per aumentare le caratteristiche fisiche della nostra prescelta; dal seno ai glutei, passando per le gambe e lo stomaco e finendo con l'aumento della muscolatura delle braccia, saremo in grado man mano di rendere la gentile pulzella una autentica macchina per uccidere. Inoltre, grazie ai soldi che guadagneremo vincendo i vari incontri, potremo acquistare nuovi costumi sempre più succinti, aumentando la pressione alle nostre povere tempie...anche perché alcune atlete sono caratterizzate in maniera quasi perfetta ed il sottile gioco del “vedo-non vedo”, che tocca profondamente quasi tutti i maschietti, troverà la sua epitome digitale in Rumble Rose XX!

Le modalità di gioco sono quelle che ci aspetteremmo in qualsiasi picchiaduro, o similare : dalla semplice esibizione, agli scontri in coppia (dove, grazie al co-op, potremo giocare con un amico contro due avversarie guidate dalla IA della consolle), fino ad una sorta di Royal Rumble, dove sarà più il tempo in cui resteremo ipnotizzati dalla quantità di carne che si muove, che a evitare gli schiaffoni che grandineranno dal nostro monitor.
Numerosi anche gli extra sbloccabili , che spaziano dai semplici artwork, ai costumi speciali e mosse combo sempre più sensuali e letali (o,volendo,umilianti, almeno per chi le riceve!).
Durante i combattimenti, quando ci produrremo nelle letali prese d'aggancio – come chiavi articolari, prese alla testa o alla schiena – saremo liberi di ruotare la telecamera e sbirciare da angolazioni indiscrete le grazie delle nostre combattenti. Eccitante all'inizio, indubbiamente, ma dopo un po' , strano a dirsi, viene inevitabilmente a noia.
Rumble Roses XX - Immagine 4
Rumble Roses XX - Immagine 5
Rumble Roses XX - Immagine 6
Graficamente, ci troviamo di fronte ad un titolo che, tutto sommato, fa la sua figura. Nonostante le atlete sembrino, a tratti, troppo “di plastica”, sono comunque ben realizzate, specialmente per quello che riguarda il viso, sia quello in alto, che quello in basso (eh,si...proprio quello). Discorso diverso per alcuni scenari – in primis, quello del grattacielo – desolatamente sotto tono rispetto al resto della produzione. Altre location, invece, sono particolarmente curate, come le arena da strada.
Il sonoro, per quello che riguarda il parlato, si riduce a qualche gridolino sommesso delle protagoniste; buone le musiche, rullanti quanto basta per sottolineare l'azione di gioco. Anche la risposta ai comandi è relativamente precisa, nonostante in certe situazioni le nostre beneamate fanciulle tendono a dimenticarsi di fare quello che chiediamo loro.
Non manca, ovviamente, il supporto Live. Collegandosi alla community, sarà possibile scambiare le atlete personalizzate e ricevere le foto più sexy scattate dagli altri giocatori.

In buona sostanza, Rumble Rose XX non porta nessuna novità nel mondo dei picchiaduro per consolle, ma la sua missione, ovvero divertire, la svolge con grande diligenza. Consigliato in particolare a chi ama i titoli alla Street Fighter et similia, mentre i giocatori che si avvicinano per la prima volta a questo genere di giochi, potrebbero trovare RR XX forse troppo difficile rispetto alla media.
Rumble Roses XX - Immagine 7
Rumble Roses XX - Immagine 8
Rumble Roses XX - Immagine 9
6,5
Rumble Rose XX non verrà ricordato per la sua duttilità, ma indubbiamente c'e' di che rifarsi gli occhi – digitalmente parlando! – per un bel po'. Un titolo forse destinato più agli appassionati di picchiaduro che al gamer occasionale e con una decisa impronta maschilista che potrebbe far storcere il naso a qualcuno...ma è divertente e tanto basta.
voto grafica6,5
voto sonoro6,5
voto gameplay6,5
voto durata6,5
0 commenti

Rumble Roses XX

Rumble Roses XX Xbox 360 Cover
Empire
The Big Bang Theory

5

The Big Bang Theory

It all started with the Big Bang!

Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Empire
F1 2019

4

F1 2019

Formula 2, eSport e tante novità nella versione 2019 di Formula 1

Judgment

4

Judgment

SEGA inaugura una nuova saga dalle ceneri di Yakuza

Super Cane Magic ZERO

1

Super Cane Magic ZERO

Un buon action RPG dalla trama surreale

Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!