Recensione Riverworld

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (18 febbraio 2000)
Ma non c'è una mappa del mondo per seguire le operazioni dall'alto? Certo che c'è ma guardate le foto e capite da soli perché è inutilizzabile. Per non parlare del fatto che nella versione 3DFX mi manda in crash il sistema se provo a guardarla a schermo pieno. Comunque il sistema va in crash occasionalmente anche con la versione Direct 3D. Guardate le foto: la finestra di gioco sembra immersa in un'acqua torbida, vero? Bene .. e pensate che è da lì che dovrete pianificare la strategia..
Riverworld - Immagine 4
Questa costruzione risale invece all'età del ferro. Notate la barra rossa in mezzo allo schermo. Mi sta avvisando che mentre sto girando per il mondo in cerca di soggetti interessanti da fotografare mi stanno fregando il territorio.
In cosa consiste esattamente questo gioco? Voi siete Richard Burton e vi risvegliate vicino ad una pietra del Graal; intorno a voi ci sono altri uomini appartenenti a svariate epoche. Inizialmente avete il controllo su un esploratore, un ingegnere ed un militare (selezionabili attraverso un'apposita barra dell'interfaccia); una volta che avrete ordinato all'ingegnere di costruire qualche casa anche gli altri abitanti del vostro settore accetteranno di riconoscervi come capo. Potrete a quel punto metterli al lavoro nelle fabbriche o nei laboratori che deciderete di costruire (e pure questo è macchinoso...). Inizialmente dovrete accontentarvi di fargli raccogliere legname e produrre qualche semplice attrezzo... Una volta costruiti attrezzi ed armi dovrete equipaggiare con questi i cittadini (che a quel punto divengono guerrieri, operai e simili). Come vedete manca il concetto di "creare un guerriero" come fosse un oggetto che c'è in altri strategici. Tutto ciò è dovuto al fatto che nel mondo del fiume non possono esserci né nascite né morti, ma solo una continua resurrezione. Così nel vostro territorio poterebbe arrivare un cittadino morto da un'altra parte, così come potrete perdere un guerriero solo perché risorgerà in un territorio ostile. Voi stessi, come Richard Burton potrete morire e risvegliarvi da un'altra parte; in quel caso dovrete tentare di tornare a casa alla svelta
Una volta pianificate le operazioni nel vostro settore, dovrete estendere il vostro dominio conquistando tutti gli altri territori disponibili. Ovviamente non sarete in grado di catturare territori che hanno una tecnologia superiore alla vostra ma potrete sempre tentare di difendervi se da questi sarete attaccati. Per conquistare un territorio ostile con tutti gli abitanti e gli edifici dovrete semplicemente "catturare" la pietra del Graal con Burton... ovviamente il proprietario sarà lì a difenderla e quindi è sconsigliato andarci soli e disarmati
0 commenti

Riverworld

Riverworld PC Cover
Empire
Gomorra
Gomorra

Qualche anticipazione dalla nuova stagione di Gomorra

La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

Empire
Sekiro: Shadows Die Twice

12

Sekiro: Shadows Die Twice

Morire per capire, ecco la filosofia di Sekiro

Stadia
Stadia

Tutte le informazioni sul progetto gaming di Google

One Piece World Seeker

5

One Piece World Seeker

Una nuova avventura per Monkey D. Rufy

Tom Clancy's The Division 2
Tom Clancy's The Division 2

Agenti, Washington D.C. ha bisogno di voi

PlayStation Now

8

PlayStation Now

Una prima occhiata al nuovo servizio streaming (ma non solo) di Sony