Recensione Rainbow Six 3: Black Arrow

Giuseppe SchirruDi Giuseppe Schirru (13 settembre 2004)
Rainbow Six 3 riparte da dove l'avevamo lasciato, con la lotta al terrorismo, tre compagni di squadra da comandare e i nemici posti sempre negli stessi punti, porte da aprire, granate fumogene da tirare e il nostro M60 pronto a risolvere ogni situazione. Con Black Arrow il copione è rimasto invariato, tanto che ha la brutta idea di essere dannatamente simile al predecessore, quanto allo stesso tempo poter vantare i medesimi pregi e gli altrettanto medesimi difetti. Fortuna vuole che l'ossatura di base sia quella di un gioco d'alto rango, per cui siamo ancora qua a elogiare l'ultima fatica Ubisoft.
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 1
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 2
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 3
A scanso di equivoci, Black Arrow è un semplice update, che fa sfoggio dello stesso motore grafico e delle stesse tematiche di gioco del predecessore, ma anche di nuove missioni e alcune nuove armi. Una lunga serie di sanguinose azioni terroristiche sballotterà i quattro valorosi eroi della squadra Rainbow dalla metropolitana di Londra, ai vicoli di Pavia, sino alle strade di Milano, per arrivare in una centrale nucleare bulgara inattiva. Queste e altre locazioni fanno da scenario a intricate situazioni terroristiche ad alta tensione. Tutte le azioni della squadra seguono lo stesso medesimo leitmotiv: senza troppi fronzoli bisogna far fuori e/o catturare le decine di terroristi che popolano le diverse aree, con ogni volta un obiettivo diverso, dalla liberazione di ostaggi, al disinnesco di ordigni, fino a evitare la fuga di pericolosi criminali. Questo grazie al vasto arsenale settabile all'inizio di ogni livello, ma anche e soprattutto alla saggezza e alla conoscenza delle tattiche di squadra. È impossibile e la maggior parte delle volte infruttuoso procedere alla garibaldina sprezzanti del pericolo con il mitra spianato per liberare il campo da qualsiasi forma di vita ostile. Niente di più sbagliato, dato che i nemici non appartengono al gruppo delle piccole pesti, ma sono terroristi altamente organizzati e, il più delle volte, pesantemente armati, dislocati nelle postazioni più strategiche e comunque in numero nettamente maggiore rispetto ai soli quattro membri della squadra Rainbow.

Il quartetto Chavez-Loiselle-Price-Weber ha però dalla sua una maggiore esperienza sul campo, e possiede la giusta conoscenza della tattica militare per sgominare qualsiasi tipo di organizzazione criminale terroristica. Però la sola abilità della squadra purtroppo non basta e vanno sempre seguiti degli accorgimenti, come ad esempio avere sempre sott'occhio la mappa, ascoltare i consigli e le indicazioni di Six, imparare a dovere tutti i comandi e gli ordini impartibili, nonché gittata, potenza di fuoco e caratteristiche di ogni singola arma. Queste ultime rappresentano il meglio delle attrezzature militari delle squadre d'assalto e spaziano da semplici pistole a fucili, a pompa e da cecchino, a mitragliatori dalle diverse potenze e dalla differente gradazione del mirino, lanciagranate, dai proiettili più disparati (frag, incendiarie, fumogene) alle granate normali, a quelle al gas, alla preziosissima maschera anti-gas.
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 4
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 5
Rainbow Six 3: Black Arrow - Immagine 6
12
0 commenti

Rainbow Six 3: Black Arrow

Rainbow Six 3: Black Arrow Xbox Cover
Empire
Il Trono di Spade

4

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Catch 22
Catch 22

George Clooney ci mostra il paradosso della guerra

Empire
Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!

A Plague Tale: Innocence

2

A Plague Tale: Innocence

Il viaggio della speranza di Amicia e Hugo

Licenza di giocare...da tavolo!

2

Licenza di giocare...da tavolo!

Scopriamo le licenze che sono "esplose" anche nel mondo Tabletop!

RAGE 2

19

RAGE 2

L'open world di cui non sentivamo il bisogno