Recensione Quake III Arena

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (25 Febbraio 2001)
La saga di Quake, fin dalla nascita è sinonimo di multiplayer. Quake, fu uno dei primi titoli a utilizzare un motore 3D reale e non composto da semplici immagini in 2D affiancate in modo da creare un, comunque realistico, effetto tridimensionale come si era visto per esempio in Wolfenstein 3D, Doom e Doom II o nel contemporaneo Duke Nukem 3D
Quake, grazie ad alcune aggiunte e ad alcune patch divenne uno dei primi giochi realmente utilizzabili via Internet, specialmente qui in Italia nel lontano 1995, e si diffuse talmente che ancora oggi un buon numero di appassionati si ritrova per giocare a QuakeWorld
Quake III Arena - Immagine 1
Il secondo livello di gioco, dentro a questa enorme bocca si cela una potente armatura
Seguì Quake II, pubblicato per il Natale 1997, un decisivo miglioramento a grafica e, si disse, all'Intelligenza Artificiale, con mostri che si abbassavano per schivare gli attacchi: purtroppo a parte abbassarsi gli avversari facevano ben poco per non farsi massacrare
Ma il gioco multiplayer era ormai una realtà, decine di Mod (da Modifications, nuove regole modalità o armi basate sul medesimo motore di gioco) fiorirono per la rete e consacrarono Quake II come "IL" gioco multiplyer di quegli anni. A cavallo del millennio i tempi erano maturi per un gioco multiplayer only? Alla id Software pensarono di si, pubblicando Quake III Arena, basato quasi sostanzialmente sul gioco multiplayer e con sole modalità di allenamento off-line per il single player
PER IL VOLERE DEI VANDRIGAR
Le prime voci sulla conversione di un titolo come Quake III Arena su Dreamcast fecero sorridere molti detrattori della console; il titolo id Software faceva fatica a girare in modo ottimale su PC di fascia alta: non avrebbe mai funzionato su di una console, o almeno non senza scendere a forti compromessi... Bene, cominciamo innanzitutto a deludere tutti i detrattori: la conversione fatta da Raster Production è ottima, le mappe, il gameplay ed il feeling della versione originale sono rimasti del tutto immutati!
Per chi non avesse idea di cosa stiamo parlando chiariamo subito le idee: Quake III Arena è uno sparatutto 3D, le regole sono poche e semplici, massacrare gli avversari, con qualunque arma e in qualunque modo disponibile, non importa come, l'importante è eliminare; ogni uccisione vale un punto, ogni suicidio, al contrario, vi sottrarrà un punto
0 commenti