Recensione Q3 Western

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (17 Maggio 2001)
Tra le varie centinaia di modifiche attualmente presenti su Internet, ci sono lavori davvero degni di nota per l'ottima realizzazione che li caratterizza. Uno di questi è senza dubbio Q3 Western. L'idea è piuttosto semplice, quasi ovvia, ovvero trasportare tutta la grinta di Quake Arena in un mondo ricalcante i fasti dell'indimenticato Far West, ma il divertimento che questo mod è in grado di dare ha dell'incredibile
Q3 Western - Immagine 1
In azione le doppie pistole: ah, il rimpianto Far West!
UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO
Le modalità di gioco che presenta Q3 Western sono grossomodo le stesse di Quake Arena. Sono presenti il tipico Deathmatch come del resto il classico Team Deathmatch. Questa seconda modalità è particolarmente divertente, dato che permette di realizzare i sogni di molti appassionati di telefilm sulla falsariga de "I ragazzi della prateria", dove gli scontri tra i buoni e i cattivoni di turno erano sempre il fulcro della vicenda. Per quanto riguarda le modalità di gioco, non si notano importanti modifiche; queste sono invece presenti nel gameplay e vanno ad influire direttamente sulle azioni del giocatore: come prima cosa, gli spostamenti sono leggermente più lenti rispetto a quelli "standard" di Quake Arena. Secondo, molto importante, il personaggio controllato dal giocatore si presenta assai più fragile del corrispettivo di Quake III: infatti è sufficiente cadere da un'altezza non troppo elevata per perdere anche 20-30 punti di energia vitale
E parlando dell'energia, ci si ricollega alla introduzione che probabilmente influisce maggiormente sullo stile di gioco: in Q3 Western non sono presenti medikit, il che significa che il giocatore parte con 100 punti di energia e con quelli deve cercare di sopravvivere, non potendo contare su alcun tipo di bonus che possa guarirlo dalle ferite che mano a mano subirà. Questa modifica ha pesanti ripercussioni sul gioco perchè implica una serie di conseguenze importanti: come prima cosa, il tempo medio di vita del giocatore cala drasticamente e questo fa sì che il numero di frag effettuati aumenti rapidamente. Inoltre, un giocatore che è appena stato ucciso e ha effettuato da poco il respawn, pur avendo un arsenale bellico non proprio ricchissimo, ha comunque discrete probabilità di uscire vincitore da uno scontro con un giocatore più armato ma in una condizione di salute peggiore
0 commenti