Recensione NOX

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (18 marzo 2000)
Nox è un Action RPG alla Diablo, ovvero un gioco dove un personaggio, creato mediante delle statistiche che ne definiscono i tratti salienti (forza, velocità, salute, mana) affronta sfide di difficoltà crescente e, nel fare ciò, aumenta le proprie abilità. Tali sfide avvengono rigorosamente in tempo reale. Ma questo è solo il punto di partenza dal quale i creatori di Command&Conquer hanno saputo costruire un gioco che è al tempo stesso innovativo e canonico
NOX - Immagine 1
Jack Mower guarda la TV ignaro del proprio destino.
Nell’avventura single player il protagonista, un ragazzotto americano di nome Jack, viene catapultato in un mondo fantasy, la terra di Nox, su cui grava la minaccia di Hecubah, regina dei negromanti. Jack, prescelto dagli eventi come il salvatore di quella terra arcana partirà per un viaggio denso di pericoli e di avversari
La prima scelta da fare è quella della classe a cui apparterrà il personaggio: Guerriero, Incantatore o Mago. Il primo è un esperto del corpo a corpo, l’ultimo dell’uso degli incantesimi mentre l’incantatore, figura atipica, è in grado di ammaliare o evocare creature che utilizzerà come vere e proprie armi
Tale scelta si rifletterà sugli eventi del gioco; la trama, infatti, cambierà a seconda della classe selezionata, e con essa le locazioni di partenza e le alleanze del protagonista con i vari personaggi che popolano il mondo di Nox
La storia si snoda lungo una serie di capitoli ognuno contrassegnato da un momento di ricerca ed esplorazione e da uno scontro finale piuttosto impegnativo e, pur essendo lineare e non particolarmente complessa, è efficace nel dare continuità alle gesta del protagonista e a far sì che tutto ciò che viene fatto venga visto come un tassello di una trama in evoluzione
L’aspetto grafico di Nox è sorprendente, in assoluto una delle migliori implementazioni di 3D isometrico con angolo fisso, visuale comune alla quasi totalità degli RPG. Le animazioni su schermo sono tantissime e il mondo rappresentato appare sempre vivo e coloratissimo. Le locazioni sono tante e differenti le une dalle altre, i personaggi sono dettagliati e ottimamente caratterizzati e il tutto è molto fluido e veloce. Ovunque vi sono scintille, esplosioni, muri scorrevoli, architetture grandiose. Una gran gioia per gli occhi. Ma l’elemento grafico di maggior rilievo è la particolare modalità di visualizzazione del mondo: sullo schermo viene mostrato solo ciò che il personaggio, dalla sua posizione, è in grado di vedere. Questo sistema, chiamato TrueSight, oltre a creare situazioni di tensione che favoriscono notevolmente l’immersività, genera dei giochi di alternanza tra luci ed ombre sullo schermo altamente spettacolari
0 commenti

NOX

NOX PC Cover
Empire
Il Trono di Spade

4

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Catch 22
Catch 22

George Clooney ci mostra il paradosso della guerra

Empire
Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!

A Plague Tale: Innocence

2

A Plague Tale: Innocence

Il viaggio della speranza di Amicia e Hugo

Licenza di giocare...da tavolo!

2

Licenza di giocare...da tavolo!

Scopriamo le licenze che sono "esplose" anche nel mondo Tabletop!

RAGE 2

19

RAGE 2

L'open world di cui non sentivamo il bisogno