Recensione Mustang

Cinque sorelle ribelli da uno sperduto villaggio turco agli Oscar
Elisa Giudici Di Elisa Giudici(12 novembre 2015)
I mustang sono una razza di cavalli affascinanti, che scorrazzano liberi e indomiti. Anche le cinque sorelle protagoniste di questo film corrono leggiadre e selvagge, con i loro lunghi capelli al vento, felici e ribelli.

Almeno nei primi minuti di Mustang, almeno fino a quando l'aver innocentemente scherzato con un gruppo di compagni di scuola di sesso maschile fa scoppiare uno scandalo di proporzioni enormi nel piccolo villaggio turco dove vivono e trasforma nel profondo le loro vite.
La scuola viene sostituita dall'economia domestica, la loro casa diventa una prigione con sbarre e lucchetti e, nonostante la loro giovanissima età, vengono velocemente date in sposa. La più piccola del gruppo, Lale (G nes Sensoy) non ci sta, e insieme alle sorelle si ribella come può all'improvvisa morsa patriarcale e conservatrice in cui le loro vite vengono stritolate.
Mustang - Immagine 1
L'opera prima della regista Deniz Gamze Erg ven è stata spesso definita il "vergini suicide" turco per come mette al centro l'innocenza di cinque fanciulle verso cui si scatena il desiderio e lo scandalo delle famiglie vicine, ma la regista francoturca sostiene di aver voluto creare una storia quasi mitologica, in un clima fiabesco, che narrasse l'estremo contrasto tra la svolta tradizionalista che la Turchia di oggi sta vivendo e l'ossessione verso il corpo femminile, di cui anche il più piccolo dettaglio viene ipersessualizzato e considerato peccaminoso.

Missione riuscita: Mustang è un piccolo esordio davvero meritevole d'attenzione, per come riesce a unire tematiche talvolta molto drammatiche (la vera causa di questi affrettati sposalizi ad esempio) a un clima quasi fiabesco, sempre sospeso nel tempo e nello spazio, grazie alla saggia decisione di raccontare la storia attraverso gli occhi della sorellina più giovane e ribelle.

Se le enormi difficoltà produttive (girare un film con pochi soldi, in una regione sperduta della Turchia e a metà della propria gravidanza) non lo rendono sempre tecnicamente ineccepibile, l'affiatamento e la bravura del quintetto di giovanissime protagoniste lo trasformano in un film emozionante, divertente, trascinante, una galoppata a perdifiato.
Mustang - Immagine 2
Presentato a Cannes nella Quinzaine des Realisateurs e candidato dalla Francia come proprio film alla corsa all'Oscar come miglior film straniero, Mustang è uno di quei film autoriali tutto sentimento e passione, che non perde la sua capacità di ammaliare mentre denuncia le storture del mondo in cui vivono i suoi personaggi.

Mustang

Mustang Cover
  • Regia: Deniz Gamze Ergüven
  • Produzione: Canal+, Kinology, CG Cinéma
  • Nazionalità: Germania,Francia,Turchia
  • Distributore: Lucky Red
  • Sceneggiatura: Deniz Gamze Ergüven, Alice Winocour
  • Genere: Drammatico
  • Durata: 97 min.
  • Data di uscita: 29 ottobre 2015
  • Cast: Gunes Sensoy, Doga Zeynep Doguslu, Erol Afsin, Ilayda Akdogan
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
Avengers Endgame
Avengers Endgame

Dove siamo rimasti? Facciamo ordine nell'MCU prima della battaglia finale.

A un metro da te
A un metro da te

Giovani, innamorati e malati

Scappo a casa
Scappo a casa

Chi fa da sé fa per tre?

Gloria Bell
Gloria Bell

Juliane Moore si prende un remake tutto per sé

Detective per caso
Detective per caso

Non c'è niente che una buona indagine non possa risolvere