Tiscali

Recensione Monster Hunter 4 Ultimate

La caccia si fa grossa su 3DS
Tommaso Alisonno Di Tommaso Alisonno(10 febbraio 2015)

Si Torna a Caccia!

Nel deserto di Val Habar, una nave solca le dune guidata da un esperto Carovaniere. Improvvisamente, un gigantesco verm… serp… drag… MOSTRO del deserto accosta la nave e cerca di rovesciarla, ma per fortuna bordo c'è un Cacciatore, un uomo (o una donna, fate voi) che ha il coraggio di affrontare la bestia e riesce a metterla in fuga a suon di cannonate. Un volta giunti a Val Habar, il Carovaniere invita il Cacciatore ad unirsi alla sua missione: sta girando il mondo per cercare di risolvere il mistero legato a una strana Scheggia di materiale cangiante che ha trovato tempo fa. Prima di partire, però, è necessario formare l'equipaggio, ed anche il Cacciatore deve equipaggiarsi e “farsi le ossa”. Inutile dire che quel cacciatore siete voi.

Il brand Monster Hunter ha ormai bisogno di poche presentazioni, visto il consistente stuolo di fan che ha in tutto il mondo: si tratta di un gioco che, traendo ispirazione dagli Action-RPG, ha letteralmente creato un nuovo genere, ossia quello degli Hunter-Games in cui il giocatore deve affrontare delle missioni di caccia o di raccolta spesso incentrate sull'abbattimento di nemici colossali; nel caso di Monster Hunter, questi nemici hanno spesso l'aspetto di dinosauri o draghi ma non mancheranno altre eccezioni da “mondo perduto”. Monster Hunter 4, uscito in Giappone a Settembre 2013, è stato inizialmente previsto in Occidente per l'anno successivo; quando poi si è programmato di lanciare a Febbraio 2015 l'edizione Ultimate, Capcom e Nintendo hanno concordato di “saltare” la release Occidentale della versione di base e uscire worldwide con la nuova veste (guarda caso in concomitanza con il lancio di New Nintendo 3DS).
Monster Hunter 4 Ultimate - Immagine 6
Il Kinsetto torna dal suo padrone

Più Picchi e Meno Abissi

Nel terzo capitolo del Brand, Capcom aveva proposto un'ambientazione marittima e contestualmente introdotto la possibilità di nuotare e di combattere sott'acqua. In questo quarto episodio, invece, lo sguardo punta in alto verso le montagne: abbandonati laghi ed oceani, MH4U introduce un sistema di ambienti multilivello. Com'è consuetudine per il brand, la mappa in cui si svolgerà la caccia sarà divisa in circa una decina di ambienti ben delimitati e collegati tra loro: in alcuni di questi sarà possibile arrampicarsi su pareti scoscese, rampicanti, ragnatele, viticci e così via, raggiungendo così le posizioni e i passaggi più alti. Non solo: saranno spesso presenti vere e proprie coperture su cui muoversi e combattere – per esempio un intrico di rami e foglie – cosa che renderà di fatto gli ambienti sviluppati in altezza oltre che in estensione.

Questo restyle ambientale va naturalmente di pari passo con le novità nel gameplay e nel sistema di controllo: abbiamo già citato la possibilità di arrampicarsi, ovviamente, per raggiungere le aree più elevate, ma occorre specificare che sulle pareti praticabili sarà possibile muoversi anche lateralmente, schivare eventuali attacchi nemici e persino sferrare pugnalate ai nemici volanti o a loro volta attaccati al muro. Dalle pareti e dagli strapiombi sarà inoltre possibile lanciarsi e sferrare devastanti attacchi in caduta (in MH tradizionalmente non si subiscono danni per le cadute da grandi altezze). Infine, se riuscirete a sorprendere i grossi mostri con un attacco dall'alto, potrete afferrarvi alla loro groppa e infliggere grandi quantità di danni finché questi non riusciranno a scalzarvi o, viceversa, non cadranno storditi.
Monster Hunter 4 Ultimate - Immagine 7
A caccia di facili prede

Vecchie e Nuove Tecniche di Caccia

Tutte queste nuove meccaniche vanno naturalmente ad integrare quelle tradizionali del brand, basate su un tasto di schivata, due d'attacco e uno “speciale”: se da un lato il funzionamento del primo è sempre il medesimo, dall'altro quello dei rimanenti tre (e delle combinazioni tra essi) varia a seconda dell'arma equipaggiata. Per alcune armi, ad esempio, il tasto “speciale” è utilizzato per parare, mentre per altre permette di sferrare attacchi caricati, per altre ancora consente di passare da una configurazione all'altra dell'equipaggiamento, per altre ancora attiva status particolari. Come di consueto, Capcom ha introdotto con questo capitolo anche nuove armi: la Spada-ascia Caricata e il Falcione Insetto.
Monster Hunter ha letteralmente creato un nuovo genere

La prima è un'arma composta da una spada e da uno scudo pesante in grado di assorbire all'interno di alcune “boccette” l'essenza dei nemici colpiti: incastrando poi la spada nello scudo li si tramuta in un'unica grossa ascia, più lenta della spada ma in grado di “spendere” le succitate boccette per ottenere bonus ed effetti particolari. La seconda arma è costituita da una lancia leggera e agile che permette di sferrare attacchi ad ampio raggio e persino di saltare autonomamente (senza lanciarsi da uno strapiombo, insomma), coadiuvata da un “Kinsetto” che può essere inviato contro il nemico per ottenerne essenza: quando il Kinsetto torna dal padrone trasmette temporaneamente l'essenza all'arma, garantendo dei bonus all'attacco, alla difesa o all'agilità.

Per quanto concerne le missioni, invece, a quelle classiche preimpostate sono state accostate due nuove feature: le Esplorazioni e le Missioni Gilda. Le prime consistono nell'avventurarsi in una nuova regione con il solo scopo di trovarne l'uscita, ovviamente sprovvisti di mappa e possibilmente raccogliendo lungo strada informazioni sui mostri che vi bazzicano (sconfiggendoli o raccogliendo un loro drop). Una volta completata l'Esplorazione potranno essere affrontate le Missioni Gilda: si tratta di mappe casuali generate nell'ambiente appena esplorato in cui lo scopo sarà ancora quello di raggiungere l'uscita, ma in cui non si potrà mai essere certi di che mostri si incontreranno. Le Missioni Gilda diventano più difficili ogni volta che le si riaffronta e possono inoltre essere condivise tramite StreetPass.

La Vita del Cacciatore

Quanto detto finora è relativo all'attività di caccia vera e propria, ma naturalmente i fan della saga sanno bene che questa non si ferma al mero combattere mostri. Tanto per cominciare, una delle attività da non trascurare assolutamente è quella di raccolta: il bravo cacciatore va sempre in missione con un set di picconi, diversi retini per gli insetti e svariate esche da pesca, senza disdegnare di inchinarsi tra i cespugli per raccogliere erbe, funghi, bacche, miele e tutto ciò che la natura ha da offrire, non ultimi pelle, carne, ossa, scaglie, zanne eccetera dai resti dei mostri uccisi. Lo spazio nell'inventario è però limitato, e questo implica la necessità di fare spesso delle scelte: fortunatamente non avrete sempre bisogno di “tutto”, e potrete volta per volta focalizzare la vostra ricerca su ciò che vi manca.
Monster Hunter 4 Ultimate - Immagine 5
Ok che le formiche rosse sono belle grosse, ma non vi sembra di esagerare?
I nuovi ambienti sono sviluppati in altezza
Nei vari villaggi in cui la storia vi porterà, inoltre, troverete fabbri e mercanti presso cui acquistare e potenziare armi ed equipaggiamento; la “fattoria” dove coltivare i prodotti della natura è stata sostituita da un mercante speciale che “moltiplica” i vostri beni e naturalmente altre feature, come la gestione delle decorazioni e delle abilità delle armi, si sbloccheranno progressivamente proseguendo nella storia. anche presente un teatro presso cui ascoltare i temi del gioco cantati dalla Diva.

Ma naturalmente uno degli aspetti più interessanti è il Multiplayer: non c'è niente di più appagante dell'abbattere un mostro colossale e potentissimo con l'aiuto di altri tre giocatori (specie quando si è consci che in solitario fosse quasi impossibile). In questo senso, MH4U dà finalmente al gioco su 3DS qualcosa che finora è sempre mancato: la possibilità di giocare tramite Internet attraverso u hotspot Wi-Fi (MH3U permetteva di farlo solo attraverso Wii U), per quanto naturalmente sia sempre possibile organizzare stanze con collegamento in locale. Le prove effettuate hanno dato ottimi risultati, con server stabili e pressoché privi di Lag.

Comparto Tecnico

Ancora una volta, Capcom rimane fedele alle origini della serie: non stupiamoci pertanto di ritrovare tanti mostri già noti come i Jaggi (e il Gran Jaggi) o i Kelbie, ma naturalmente con la nuova ambientazione arrivano anche nuovi Wyvern (tra cui il terribile Gore Magala dalle scaglie nere) e nuovi mostri (come l'insettoso Seltas). Ad ogni modo, la realizzazione generale dei modelli è decisamente più curata che in precedenza, sia nelle vecchie facce sia nelle new entry, così come le animazioni. Piuttosto buona la gestione delle inquadrature: il Circle Pad Pro (o il C Stick di New 3DS) sono un ottimo supporto, ma solitamente è sufficiente centrare l'inquadratura col tasto L.

Ciò che invece ci ha lasciato meno estasiati è la realizzazione dei livelli multipiano: purtroppo non possiamo fare a meno di notare che i “soffitti/pavimenti” siano realizzati in maniera piuttosto semplice, un gradino più in basso rispetto al resto degli ambienti. Ad ogni modo svolgono perfettamente il loro dovere, e l'impatto generale con la grafica è comunque molto buono. Ottimo anche il sonoro, con musiche maestose durante le battaglie contornate dai vari versi dei mostri e dei cacciatori. I dialoghi, come sempre per la serie, non sono doppiati, ma tutti i testi sono tradotti in Italiano ed in ottima qualità.

Ultime Considerazioni

Finalmente è possibile giocare attraverso Internet
Monster Hunter 4 Ultimate è certamente un ottimo esponente della serie: considerando il fatto che capitolo dopo capitolo Capcom ha sempre aggiunto novità rimuovendo di rado qualcosa, lo si può assolutamente definire il più completo. Certo, mancano le parti sott'acqua del terzo capitolo, ma queste non erano state accolte con troppo entusiasmo dai fan e pertanto non se ne sente eccessivamente la mancanza: l'esperimento del multilivello e le nuove dinamiche, incentrate sull'azione, sono certamente un tornaconto adeguato per questa rinuncia.

Il gioco è inoltre completo di tutorial per ciascuna singola arma e per tutte le abilità e feature che il novello cacciatore deve imparare a gestire, rendendosi pertanto appetibilissimo anche per chi si avvicina per la prima volta al brand. La storia narrata è, ancora una volta, un semplice fil rouge necessario a sbloccare volta per volta ambienti, mostri e feature, ma svolge bene il suo compito; tra questa, le Esplorazioni e le Missioni Gilda il gioco garantisce certamente una discreta longevità al giocatore singolo, diciamo intorno alle 20-25 ore. A queste si aggiunge il MultiPlayer, ed è inutile dire che l'introduzione della sospirata modalità online sia qualcosa che porta questo parametro ai massimi livelli.
8,5
Il nuovo capitolo dell'Hunter Game per eccellenza porta la saga a nuove cime grazie all'introduzioni di ambienti multilivello, nuove armi, missioni casuali e svariate migliorie tecniche, se si fa eccezione per alcune nuove introduzioni da ritoccare. L'abbandono delle parti sottomarine del precedente capitolo non viene assolutamente percepito come una mancanza grazie all'abbondanza delle novità, e l'introduzione del MultiPlayer online lo rende assolutamente imperdibile per i fan. Adattissimo anche per i neofiti grazie ai numerosi tutorial.
voto grafica8
voto sonoro8
voto gameplay8,5
voto durata9

Monster Hunter 4 Ultimate

Monster Hunter 4 Ultimate 3DS Cover
Empire
The Big Bang Theory

5

The Big Bang Theory

It all started with the Big Bang!

Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Empire
The Sinking City

5

The Sinking City

Frogwares ci promette la follia di Lovecraft

Samurai Shodown

7

Samurai Shodown

Il grande ritorno di un autentico mito

Car Mechanic Simulator

1

Car Mechanic Simulator

Tutto il fascino del lavoro del meccanico senza dovervi sporcare di grasso..

eFootball PES 2020

1

eFootball PES 2020

Abbiamo provato il nuovo capitolo del calcistico di Konami!

Verona Comic Fest 2019

1

Verona Comic Fest 2019

A tu per tu con i mitici Oliver Onions!