Recensione MISSION: IMPOSSIBLE

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (18 febbraio 2000)
Leggi videoludico-trascendentali, di cui non ci è dato sapere, vogliono terroristi, spie nemiche, contrabbandieri e ogni altra sorta di male personificato, come incubo dei fortunati possessori di console a 32 bit. Mission Impossible nasce nei lontani anni '70 sugli obsoleti tubi catodici dei televisori americani, con appellativo di telefilm, più o meno appassionante, per poi sbarcare, con discreto successo, nelle sale cinematografiche internazionali. L'impianto base del film vedeva la classica guerra fredda, in corso tra Stati Uniti ed Europa dell'Est, come motivo scatenante di una serie di missioni di spionaggio, condite con ritrovati bellici ultra sofisticati e soliti boss cattivi, accompagnati dalla bellone di turno. La prima trasposizione videoludica della pellicola in questione fu appannaggio delle (limitate) cartucce per N64. Solo dopo parecchio ed inspiegabile tempo i programmatori della Infogrames hanno deciso di metter mano alla conversione di Mission Impossible in formato cd, per la nostra cara PlayStation
MISSION: IMPOSSIBLE - Immagine 1
Questa è la classica e conosciutissima scena del film in cui saremo appesi ad un filo tra raggi laser!Non so cosa stiano dicendo ma la cosa non mi convince molto
Premetto sin dall'inizio che gli standard attuali sono ben lontani e superiori a ciò che offre, in termini di realizzazione tecnica, grafica e giocabilità pura, il prodotto in questione. Il fardello del tempo che porta inesorabilmente sulle spalle Mission Impossible si fa decisamente sentire, soprattutto in sede di comparazione con il capolavoro di Hideo Kojima, vate indiscusso dello sneak'em up, che ancor oggi troneggia, comodo, sul terreno da sé plasmato. Il fine ultimo del gioco è quello di assumere l'identità di Ethan Hunt, uomo di punta dell'IMF (Impossible Mission Force), e sgominare, nei 20 livelli esplorabili, ciascuna forma di terrorismo internazionale, dando fondo, almeno a detta degli sviluppatori, a tutto il nostro coraggio e clandestinità per agire nell'ombra. L'introduzione, come di buona regola in CG, introduce il novello agente segreto alla trama, piuttosto canonica, ma, diciamolo pure, suggestiva. Il livello di difficoltà, settabile su Possible e Impossible, svela da principio la natura marinaresca delle promesse degli uomini della X-ample
0 commenti

MISSION: IMPOSSIBLE

MISSION: IMPOSSIBLE PSOne Cover
  • Piattaforma: PSOne
  • Genere: Avventura
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: febbraio 2000
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?

L'E3 2019 di Microsoft, tra nuvole e Scarlett

11