Recensione Medal of Honor: Breakthrough

Manuel Orrù Di Manuel Orrù (3 ottobre 2003)
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 1
Il menù principale di Breakthrough ricalca quello dei precedenti episodi.
Dopo l'uscita, nel gennaio del 2002, di Medal of Honor Allied Assault anche su PC, nel panorama dei first person shooters si è assistito alla produzione di un'autentica marea di titoli ambientati durante le vicende belliche del '39-'45. Con l'uscita di Breakthrough, seconda espansione di Allied Assault, l'obbiettivo della Electronic Arts si sposta in Africa: sarete infatti calati nei panni del Sergente John Baker, impegnato inizialmente nelle battaglie intorno al Passo Kessering, in Tunisia e successivamente nella liberazione dell'Italia.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 2
Fra la tempesta di sabbia bisogna stare attenti ai soldati nemici e alle granate volanti.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 3
Un cunicolo scavato fra le trincee ci offre una momentanea sicurezza.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 4
Nella penombra dei bunker tedeschi bisogna fare attenzione alle guardie.
La fase di gioco si divide in 3 missioni, ognuna scomposta in diversi livelli (per un totale di 11 livelli) ambientati in situazioni storiche della Seconda Guerra Mondiale e superabili tramite il completamento degli obbiettivi che vi saranno assegnati preventivamente, o, più spesso, durante lo svolgimento della missione. Come nei precedenti capitoli la vostra dotazione sarà assai scarsa: una bussola (con l'indicazione della direzione dell'obbiettivo successivo), una pistola, un paio di tipi diversi di fucili (automatici e non) e granate. Sparsi per i vari livelli, si trovano infine medikit e una scarsa quantità di munizioni con le quali ricaricare il vostro livello di energia o i caricatori delle varie armi: il problema principale che si riscontra nel completamento delle missioni diventa, molto spesso, riuscire a racimolare un numero di munizioni sufficiente ad aprirvi un varco tra le linee nemiche: infatti, pur se presenti in discreto numero, i nemici non sono dotati di un'intelligenta sopraffina e, con un uso sagace dei ripari possono essere eliminati a piccoli gruppi, senza doversi continuamente imbarcare in sconti a fuoco “1 contro 10”.

Le situazioni di gioco ricalcano fedelmente lo stile dei precedenti capitoli della serie, forse persino troppo, ricordando spesso situazioni già viste nell'originale Allied Assault o nella prima espansione Spearhead: ancora una volta vi troverete a liberare una città presidiata da cecchini, a far saltare l'artiglieria nemica, a compiere atti di sabotaggio nelle basi nemiche, a infiltrarvi con documenti falsi in una nave e altro ancora, con poche sequenze veramente innovative, se si eccettua il passaggio oltre il campo minato (che comunque richiede pochi secondi e un buon uso del detector) e la distruzione di alcuni (per la verità un discreto numero) di carri armati nemici tramite l'uso dei mortai.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 5
Meglio ricaricare prima che arrivino altri carri.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 6
Gli obbiettivi possono essere richiamati in ogni momento e sono segnalati dal lampeggio.
Medal of Honor: Breakthrough - Immagine 7
Il minedetector ci permette di attraversare il campo minato.
12
0 commenti

Medal of Honor: Breakthrough

Medal of Honor: Breakthrough PC Cover
Empire
Il Trono di Spade

4

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Catch 22
Catch 22

George Clooney ci mostra il paradosso della guerra

Empire
Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!

A Plague Tale: Innocence

2

A Plague Tale: Innocence

Il viaggio della speranza di Amicia e Hugo

Licenza di giocare...da tavolo!

2

Licenza di giocare...da tavolo!

Scopriamo le licenze che sono "esplose" anche nel mondo Tabletop!

RAGE 2

19

RAGE 2

L'open world di cui non sentivamo il bisogno