Tiscali

Recensione Mass Effect 2

Riprendono i viaggi dell'astronave Normandy... lÓ dove nessun videogiocatore ha mai osato prima!
Marco ModugnoDi Marco Modugno (1 marzo 2010)
Ancora scottati per la delusione che il seguito di Bioshock ha causato nei nostri cuoricini di videogiocatori, giÓ parzialmente delusi nell'aver scoperto che Dragon Age non era stato in grado di scuoterci nemmeno la metÓ di quanto il suo trailer grondante di sangue e di torride allusioni sessuali lasciasse immaginare, abbiamo visto l'arrivo della Normandy come il proverbiale soccorso della cavalleria. In grado di trarre d'impaccio quanti fra noi avevano atteso invano, in questi mesi, un RPG d'azione con una trama e un gameplay capace di non lasciarci delusi.

La fedele astronave del comandante Shepard, capace dopo i fasti del primo Mass Effect di conquistare un posto duraturo nell'affetto d'ogni appassionato di Sci-Fi che si rispetti, in compagnia dei mostri sacri Millennium Falcon, Enterprise, Serenity e cosý via, accompagna come da programma quello della saga fantascientifica pi¨ chiacchierata e acclamata dell'ultimo triennio.
Mass Effect 2 - Immagine 1
Stavolta il Mako lo lasciamo in garage, va bene?
Mass Effect 2 - Immagine 2
Impossibile non innamorarsi della tenebrosa aliena... ma anche no!
Mass Effect 2 - Immagine 3
La grafica di esplosioni e altri effetti di luce Ŕ passata dalla scuola media all'universitÓ. Promossa!
Immaginate dunque il nostro shock quando, dopo poche battute di gioco, la nave spaziale viene annientata dall'attacco dei Collettori, nuova misteriosa minaccia che insidia le colonie esterne dello spazio federale, e lo stesso Shepard (di default Ŕ un bel figo con volto virile alla Clive Owen, anche se io preferisco UNA Shepard con i capelli rossi, occhi verdi da maliarda e un fisico da tersicorea...) fa la peggiore delle fini, gettando nello sconforto pi¨ totale il giocatore, specie se aveva avuto la cura e la dedizione di conservare il file di salvataggio del vecchio Mass Effect in modo da importare nel secondo capitolo tutti gli avanzamenti conseguiti.

Per fortuna, la medicina del futuro ha fatto passi da gigante, e lo spavento dura solo il tempo di una sapiente ricostruzione chirurgica, con tanto d'innesti cibernetici, capace di restituire al nostro eroe tutto il suo smalto a tempo di record.
Altrettanto, purtroppo, non Ŕ possibile fare con la nave, ridotta in pulviscolo cosmico dalle armi del nemico alieno. Non resta che affidare a Shepard, visto che il pericolo di un'invasione incombe, una nuova Normandy. La SR-2, nemmeno a dirlo, sta alla vecchia come l'Enterprise di Picard sta a quella di Kirk. Pi¨ grande, potente e meglio armata, offre sia alla visuale esterna che, soprattutto, a quella interna, gratificazioni ancor maggiori al neo-nominato comandante.

Non c'Ŕ tempo, per˛, per ammirare la vernice metallizzata o collaudare l'impianto surround. Il pericolo dei Collettori minaccia la galassia, mentre la minaccia dei razziatori, i nemici del primo gioco, non risulta peraltro ancora debellata. In compagnia del fido nocchiero Joker, una delle poche ereditÓ del primo gioco presenti anche in questo (in veritÓ rincontrerete anche altri membri del vecchio cast, ma sarei davvero una carogna se proseguissi con gli spoiler), non vi resta altro che partire, attraversando alla velocitÓ della luce una prima missione tutorial che vi consentirÓ di familiarizzare con i sistemi di comando e controllo del vascello e del suo equipaggio. Anche stavolta, l'equipaggio della nave sarÓ composto da personaggi (per lo pi¨ nuovi) reclutati qua e lÓ per la galassia e tutti dotati di un'ottima caratterizzazione personale. So giÓ cosa qualcuno di voi, tra i pochi che non si sono giÓ spolpati i tomi di comunicati stampa leggibili qua e lÓ. La risposta Ŕ sý. Potrete flirtare, fidanzarvi e perfino fare l'amore con partner umani o alieni (il fascino dello strano...), nella migliore tradizione di questa nuova generazione di RPG targati Bioware.L'impostazione del gameplay, a beneficio dei veterani come dei novizi di quella che si appresta a diventare una trilogia, Ŕ molto simile a quello del primo capitolo, semmai migliorato nella sua immediatezza e facilitÓ di gestione delle varie risorse tecniche e umane (beh... non sempre del tutto umane, a dire il vero!).
Le fasi di combattimento, per fare un esempio, gestite come d'abitudine con visuale in terza persona, sono assai pi¨ concitate e violente che nella prima puntata, e di questo siamo assai grati a Bioware. Gli scontri di Mass Effect 1, infatti, rischiavano a volte di essere altrettanto soporiferi e improbabili di certe ingenue sparatorie a colpi di phaser degli episodi della serie classica di Star Trek, i cui protagonisti mostravano chiaramente di avere le stesse cognizioni militari di un gruppo di marmocchi che gioca ai marines dietro le panchine dei giardini pubblici. Non siamo ancora ai livelli d'azione di TPS come Gears of War e compagnia, intendiamoci (scordatevi di ruzzolare per mettervi al coperto), per lo sforzo verso un approccio pi¨ dinamico c'Ŕ stato e si vede, specie nella gestione dei ripari, nella rigenerazione automatica di scudi ed energia personale e nella possibilitÓ, era ora, di raccogliere le munizioni lasciate dal nemico sul campo di battaglia.

Dell'approccio RPG originario concepito ai tempi gloriosi di KOTOR resta la possibilitÓ di mettere in pausa, magari per attivare un potere biotico, e poco pi¨. E sono state (meglio!) ridotte le liste di armi reperibili, la scelta delle quali, in effetti, si traduceva molto spesso in dilemmi d'inventario che nulla aggiungevano di buono al fluido scorrere degli eventi narrati. Migliorata, e parecchio, anche l'IA dei due membri che vi accompagneranno in missione e che, stavolta, faranno qualche sforzo pi¨ concreto di tenersi quanto meno fuori dalla vostra linea di tiro quando effettuate un fuoco di sbarramento sostenuto con un laser a ripetizione pesante.
Tolto di mezzo il classico inventario personale, che rallenta l'azione, l'equipaggiamento viene ora stivato a bordo dell'armadietto nel quartiere equipaggio della Normandy, consentendo a ciascun membro sbarcante di scegliere corazza, armi e altri gadgets al momento dello sbarco. E ridotto anche il numero degli skill e dei talenti da migliorare in capo a ciascun personaggio. Il che, in effetti, nulla toglie alla natura RPG del gioco, preferendo per˛ affidare in particolar modo gli aspetti sociali del personaggio alle sue effettive scelte di comportamento piuttosto che, ad esempio, al fatto di essere molto simpatico e/o carismatico sulla carta.
Mass Effect 2 - Immagine 4
Uccidili, disintegrali, bruciali!
Mass Effect 2 - Immagine 5
Brutto ammasso di latta! Pensavi che ti avrei affrontato con quel bidone del Mako?
Mass Effect 2 - Immagine 6
Splendida body art, tesoro. Dammi una birra venusiana ghiacciata, per favore!
12

Mass Effect 2

Disponibile per: PS3, PC , Xbox 360
Mass Effect 2 PC Cover
  • Piattaforma: PC
  • Produzione: Electronic Arts
  • Sviluppo: Bioware
  • Genere: RPG
  • Multiplayer Locale: Assente
  • Multiplayer Online: Assente
  • PEGI: +18
  • Data di uscita: 29 gennaio 2010
Empire
Euphoria

3

Euphoria

L'erede di Skins approda su Sky

The Politician

3

The Politician

Nascono nelle scuole di oggi i Presidenti di domani

Dentro la mente di Bill Gates
Dentro la mente di Bill Gates

L'inedita figura di un autentico genio dei giorni nostri

The I-Land

4

The I-Land

L'isola di Netflix fatta di citazioni e... delusione

The Hot Zone
The Hot Zone

SarÓ un virus a spazzare via l'umanitÓ?

Empire
Disco Elysium

1

Disco Elysium

Quanto sono profondi gli abissi della mente?

D-Link DVA-5593
D-Link DVA-5593

Un buon compromesso tra accessibilitÓ e prestazioni

Indivisible
Indivisible

Una autentica perla nascosta

Ghost Recon Breakpoint

18

Ghost Recon Breakpoint

I Fantasmi devono decidere cosa fare da grandi...