Recensione Martin Mystere: Operazione Dorian Gray

Alessandro Cossu Di Alessandro Cossu(10 gennaio 2005)
DIAVOLI DELL'INFERNO!
Colorita espressione, quella del buon Martin, che fa da contraltare a “Giuda Ballerino”, marchio di fabbrica dell'altro famosissimo personaggio di casa Bonelli, Dylan Dog. I signori di ArteMatica (gli stessi della conturbante, quanto sfortunata Druuna), patrocinati dalla Leader, hanno preso in mano le redini di questa trasposizione digitale – con tutte le dovute varianti atte a modificare in maniera sostanziale la trama – dell'albo a fumetti uscito nel Luglio del 1987 del BVZM, titolato, appunto, “Operazione Dorian Gray”. Oggi, grazie all'accordo con Power-UP, il titolo in esame, venduto praticamente a prezzo budget, farà il giro di mezzo globo, con tutte le premesse del successo. Ma prima di esaminare al microscopio questa interessante avventura grafica, vediamo di conoscere meglio il protagonista. Per chi non lo sapesse, Martin Jacques Mystere vide i sui cartacei natali nel 1982, dalla mente di Alfredo Castelli e dalla china di Giancarlo Alessandrini, nomi arcinoti per gli amanti dei “balloon” di Sergio Bonelli. Archeologo, ricercatore, studioso dell'occulto e del soprannaturale, questo logorroico e onnisciente personaggio si guadagnerà ben presto il titolo di “Detective dell'Impossibile”, grazie ai...particolari casi sui quali, albo dopo albo, speciale dopo speciale, verrà chiamato ad indagare.
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 1
Ecco un fumettistico approccio!
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 2
La stanza di Martin,molto simile al fumetto
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 3
Ecco Java intento a fare la cameriera!
Personaggi chiave nella saga di MM sono l'inseparabile amico Java (un uomo di Neandertal!) e l'amica-assistente-moglie Diana Lombard, determinanti in moltissime avventure. In questa nuova trasposizione ludica di Martin Mystere (si pensi con nostalgya alla prima uscita, nel novanta, grazie alla SimulMondo), nei panni dell'indagatore, saremo chiamati a risolvere l'enigma che si cela dietro la morte di eminente ricercatore, tale professor Eulemberg, ritrovato cadavere nella sua abitazione con tre colpi di pistola nel petto. Il professore, grande collaboratore del MIT, era preso nello studio di un particolarissimo manufatto, chiave, a quanto sembra, dell'eterna giovinezza. Secondo lo scienziato, infatti, grazie ad un potente e misterioso rituale e con l'ausilio di tale talismano, sarebbe stato possibile trasferire l'anima e i ricordi da una persona all'altra, prolungandone così l'esistenza. Mentre Martin è preda di feroci incubi notturni, una più che opportuna telefonata lo sveglia; dall'altro capo dell'apparecchio c'e' il suo amico Ispettore Travis, che lo informa della morte di Eulemberg. A questo punto, entriamo in scena noi : nei mysteriosi panni del BVZM saremo chiamati a scoprire l'arcano segreto che si cela dietro la dipartita dell'illustre professore...

Martin Mystere: Operazione Dorian Gray è una classica avventura “Punta & Clicca”, dove il protagonista si muove in locazioni fisse in tre dimensioni; una intuitiva interfaccia ci guiderà nei movimenti principali e il cursore del mouse, quando passerà su un oggetto “attivo”, si tramuterà in una icona che ci permetterà di esaminarlo, di prenderlo o, nel caso di una persona, di conversare con esso. Prendendo un oggetto, quest'ultimo finirà direttamente nel nostro illimitato inventario, richiamabile in qualsiasi momento; non manca, come oramai quasi consuetudine, la possibilità – o per meglio dire la necessità – di far interagire due o più oggetti per il corretto proseguo del gioco. Per parlare con i personaggi che incontreremo, un sistema di frasi liberamente selezionabili comparirà a monitor e noi dovremo limitarci a cliccare sull'apposita riga. Spesso, un dialogo si rivelerà essenziale per poter andare avanti nell'avventura e i programmatori hanno fatto si che diventi virtualmente impossibile sbagliare, consentendoci di poter riproporre la stessa domanda più volte o nella corretta sequenza.
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 4
Eccoci in cucina...che fame!
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 5
Lo studio del BVZM
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 6
Frammenti di incubo
Anche gli enigmi, eccezion fatta per un paio di situazioni davvero ostiche, al limite del frustrante, sono di media difficoltà, ben strutturati, logici e mai impossibili da superare senza aiuti. Particolarmente interessante, per donare più profondità ad un gameplay altrimenti troppo fine a se stesso, è la possibilità, in talune sezioni di gioco, di impersonare la sensuale Diana o il nerboruto Java, con sommo divertimento e in un crescendo di informazioni, colpi di scena e cambi di direzione, in una perfetta avventura sulla falsa riga del fumetto.

Tecnicamente, MM:ODG non fa gridare al miracolo, ma tutto quello che c'e' è realizzato degnamente. La risoluzione preimpostata, di 1024*768 punti – non modificabile – rende giustizia al leggero engine di gioco, che gestisce ottimamente le ombre e le varie locazioni, con un discreto numero di poligoni. Le texture, in verità non eclatanti, sono di discreta varietà e discreta fattura, almeno finchè non si esamina in dettaglio un particolare. In questo caso, il pixel salta all'occhio, ma sono piccole sbavature che non influiscono troppo sul quadro generale. Sul fronte audio, oltre ad un buon doppiaggio, si segnala l'assenza della descrizione degli oggetti – fatto salvo i casi di oggetti particolarmente importanti – relegando appunto la descrizione al solo testo. Scelta discutibile, che costringe il giocatore a tenere costantemente gli occhi incollati al video, pena la perdita di preziose e talvolta vitali informazioni. Buone le musiche, forse un po' ripetitive. In ultimo, prima di investigare sul commento finale, si segnala la gradita presenza, nella scatola, di un piccolo volume a fumetti che funge da ottimo prologo per la storia e che, data la sua natura, il gioco in questione pare adatto a tutte le fasce d'utenza.
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 8
Che magnifico camino...ehm...
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 9
Occhio ai dettagli...
Martin Mystere: Operazione Dorian Gray - Immagine 10
Dove posso andare,oggi...?
6,5
Un affascinante prodotto, divertente e ben realizzato, per i fans delle avventure grafiche e, soprattutto, per chi non ne ha mai abbastanza di Martin Mystere e dei suoi casi al confine tra il mito e la realtà. Il detective di casa Bonelli, più in forma che mai (in effetti, nel gioco è a dir poco enorme!) arriva sui nostri monitor con una bella storia, fitta e intricata, con mille interessanti risvolti. Un titolo per tutti e dedicato a tutti – eccezion fatta, ovviamente, per chi cerca azione e adrenalina. Alcune sezioni di gioco, infatti, sono solo ed esclusivamente di parlato : si contano monologhi di oltre dieci minuti! Divertente, con poche sbavature e ben realizzato. Se consideriamo il prezzo budget, cosa si può volere ancora?
voto grafica6,5
voto sonoro6
voto gameplay7
voto durata6
0 commenti

Martin Mystere: Operazione Dorian Gray

Martin Mystere: Operazione Dorian Gray PC Cover
Empire
Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Empire
Atelier Lulua: The Scion of Arland
Atelier Lulua: The Scion of Arland

Torniamo ad Arland per seguire le avventure della giovane Lulua

Total War: Three Kingdoms
Total War: Three Kingdoms

La lotta dei tre regni secondo Creative Assembly

Sniper Elite V2 Remastered
Sniper Elite V2 Remastered

Cecchini ad alta risoluzione

Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!