Recensione Lucky Luke - La Febbre Del West

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (25 dicembre 2001)
Raramente il selvaggio West è stato interpretato in maniera così divertente come nelle tavole a fumetti di Lucky Luke, simpatico pistolero nato dalla matita di Morris (all'anagrafe Maurice De Bevérè, autore deceduto purtroppo proprio lo scorso luglio). Già comparso su PlayStation un paio di anni fa in un simpatico platform-game, Lucky Luke fa ora ritorno su questa console in un videogame a metà tra uno sparatutto e un'avventura grafica indirizzata a videogiocatori in erba
Lucky Luke - La Febbre Del West - Immagine 1
Jolly Jumper è un saggio consigliere: meglio dargli ascolto
LO STREGONE SCOMPARSO
L'avventura ha inizio con la misteriosa scomparsa di Piede di Serpente, uno stregone indiano amico di Lucky Luke le cui tracce si perdono nei meandri della Valle Della Morte, un posto decisamente pericoloso. Lucky Luke, accompagnato dal suo fedele destriero parlante Jolly Jumper e dall'improbabile quadrupede Rataplan (chiamarlo "cane" sembra effettivamente fuori luogo...), parte così alla ricerca del suo amico scomparso. Un incipit lineare e non proprio originale per una nuova avventura che coinvolgerà tutti i più famosi personaggi della serie di fumetti (e cartoon), comprendendo anche nomi noti come i malandrini fratelli Dalton (con relativa mamma)
La ricerca di Luke si articolerà in quattro zone distinte che presenteranno personaggi e ambientazioni diversificate, interamente resi in grafica tridimensionale. Apposte sequenze animate faranno da collante tra le fasi di esplorazione e le sparatorie, creando un filo conduttore per gli enigmi coerentemente con lo spirito che pervade da sempre il comico Far West disegnato da Morris
DUE PASSI NEL FAR WEST
Dopo la breve introduzione ci si ritrova subito a controllare Luke in una ricostruzione tridimensionale della Valle Della Morte. E' possibile far camminare e correre il pistolero liberamente e interagire con l'ambiente circostante tramite il tasto Cerchio. I comandi in questa fase esplorativa del gioco si limitano a questo: nessuna possibilità di saltare o sparare, ad esempio, a riprova degli sforzi riposti dagli sviluppatori nel cercare una giocabilità molto snella e perfettamente abbordabile per i giocatori più snelli. Chiaramente un gioco basato su Lucky Luke non sarebbe completo senza le immancabili sparatorie: in certe situazioni infatti Luke deve vedersela con malviventi e pistoleri. In tali frangenti il gioco presenta dei comandi totalmente differenti: tramite il pad digitale (o lo stick analogico sinistro) si sposta un grosso mirino sui alcuni punti prestabiliti del fondale, mentre col tasto Quadrato si spara
0 commenti

Lucky Luke - La Febbre Del West

Lucky Luke - La Febbre Del West PSOne Cover
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
Super Cane Magic ZERO
Super Cane Magic ZERO

Un buon action RPG dalla trama surreale

Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?