Recensione Lara Croft and the Temple of Osiris

Torna la Lara isometrica in un action da godersi in quattro!
Valerio De Vittorio Di Valerio De Vittorio(8 dicembre 2014)
Mentre i fan attendono con ansia novità sul prossimo Rise of the Tomb Raider, Crystal Dynamics sazia un po' i nostri appetiti con un nuovo spin-off, Lara Croft and the Temple of Osiris. Seguito diretto di Guardian of Light, il titolo ci ripropone una serie di livelli da giocare con visuale isometrica, pieni zeppi di puzzle sempre più difficili e tonnellate di mostri da far fuori. Possibilmente in compagnia.

Resuscitiamo un dio

Lara è in Egitto ed esplorando una piramide con il collega Carter Bell, i due toccano qualcosa che avrebbero fatto meglio a lasciare dov'era. Marchiati da un maledizione, assieme ai risvegliati dei Horus ed Iside, accettano di assisterli nel combattere il malvagio Seth, il dio egizio della morte. Egli ha infatti tradito la fiducia del fratello Osiride, uccidendolo. Ma non tutto è perduto, ed i nostri quattro eroi iniziano un lungo cammino per rinvenirne le vestigia un pezzo alla volta. Questo semplice pretesto narrativo fa da sfondo alla nostra esperienza ludica, composta da una serie di livelli accessibili da una mappa centrale liberamente esplorabile. Ognuno di questi ci metterà alla prova con enigmi e nemici di difficoltà crescente.
Lara Croft and the Temple of Osiris - Immagine 1
La visuale isometrica ben si adatta a partite in quattro
Apprenderemo nuove abilità ed acquisiremo nuove armi così che ogni schema offrirà sempre qualcosa di nuovo. Il gameplay di Lara Croft and the Temple of Osiris riprende insomma le regole proposte dal diretto predecessore migliorandone le caratteristiche. La visuale isometrica ci permette di visualizzare ottimamente i livelli, da un certo punto in avanti davvero intricati, mentre il ritmo, nonostante si debba utilizzare buone dosi di materia grigia, è sempre molto elevato. Lo schema è in realtà elementare: dall'HUB centrale potremo accedere alla prossima missione, che una volta terminata sbloccherà quella successiva. Ognuna offre obiettivi secondari accessori, i quali se soddisfatti regalano oggetti sempre più rari. Questi ci permettono di potenziare l'equipaggiamento dei protagonisti, i quali sono dotati di caratteristiche peculiari, adatte a risolvere le varie situazioni cooperando.

Potremo infatti giocare da cima a fondo controllando solo Lara, ma i vari enigmi cambieranno se decideremo di farci accompagnare da qualche amico, così che le difficoltà andranno risolte cooperando. Dal banale premi l'interruttore per far passare gli altri da una porta, al farsi tirare su col rampino, passando per puzzle sempre più complessi e divertenti, la varietà è davvero un punto forte di Temple of Osiris. Gli sviluppatori hanno lavorato molto bene nel progettare i vari livelli, insegnandoci di volta in volta nuove meccaniche di gameplay, per poi implementarle nelle varie sfide. I combattimenti coi boss, inoltre, spesso ci richiederanno di impiegare quanto appreso con in più l'ansia del poco tempo a disposizione.

Lara Isometrica

  • Lara Croft and the Temple of Osiris - Immagine 2
    Il comparto tecnico ci ha decisamente convinti
  • Lara Croft and the Temple of Osiris - Immagine 3
    I combattimenti sono concitati ed impegnativi
  • Lara Croft and the Temple of Osiris - Immagine 4
    Il titolo è completamente tradotto in italiano
Lara Croft and the Temple of Osiris non metterà a dura prova solo il vostro cervello, ma anche i vostri riflessi con combattimenti da metà gioco in poi davvero concitati. Seth vi manderà contro orde di mostri da eliminare, usando armi di vario genere. Lara potrà equipaggiarsi con pistole, mitragliatrici, lancia fiamme e quant'altro. Le situazioni vanno affrontate con intelligenza, comunque, sfruttando l'ambiente a proprio vantaggio, così come le mine a detonazione remota, davvero utili nei momenti più critici.

Il titolo Crystal Dynamics nonostante possa essere affrontato in modo strettamente lineare, ha molto da offrire a lato dei livelli principali. Vi sono infatti sfide secondarie e una quantitativo industriale di oggetti da rinvenire. Fortunatamente questi sono celati in modo intelligente e scovarli tutti sarà una sfida divertente da affrontare. Giocato in compagnia, poi, il titolo acquista ulteriore spessore, configurandosi come un'esperienza esaltante, consigliatissima per sessioni da divano in compagni di tre amici. Sarà fondamentale raccogliere le gemme sparse dappertutto. Queste ci permetteranno di aprire dei forzieri contenenti tesori preziosi, ma anche di accumulare punti. A fine livello, vi divertirete a competere coi vostri amici a suon di punteggio più altro.

Nonostante un approccio da titolo "minore", il comparto tecnico riesce a farsi valere sfruttando a dovere Playstation 4. Il motore grafico infatti è capace di muovere con disinvoltura moltissimi oggetti a schermo, con elementi dello scenario distruttibili, decine di unità all'attacco, effetti volumetrici, illuminazione curata e molto altro. I modelli sono soddisfacenti, sebbene disegnati con uno stile un po' minimalista. I boss sono grossi quanto basta e gli scontri abbastanza spettacolari. Se non fosse per alcuni saltuari cali di frame rate e sporadici bug, non avremmo nulla da criticare alla componente estetica e tecnica del gioco. Il titolo è anche completamente doppiato in italiano. D'altro canto è giusto riportare come il titolo, nonostante l'ottima rigiocabilità e la buona dose di cose da fare, non abbia una longevità elevatissima. Lara Croft and the Temple of Osiris verrà distribuito anche nei negozi, ad un prezzo piuttosto concorrenziale.

Da un lato, su PC, in formato digitale, a meno di venti euro è un affare difficilmente rinunciabile. D'altro canto, la versione confezionata PC e PS4, in italia viene proposta al doppio del prezzo con pochi contenuti aggiuntivi, più che altro composti di vestiti ed orpelli estetici che non porzioni di gameplay vere e proprie. Nella confezione troverete però una statuetta di Lara, un artbook ed altri gadget assortiti. Insomma, se vi piace l'oggettistica, forse dovreste considerare l'esborso maggiore, anche perché contiene il Season Pass con eventuali DLC in arrivo prossimamente.
8
Lara ci ha intrattenuto e divertito moltissimo. The Temple of Osiris è un ottimo seguito, capace di migliorare gli elementi distintivi del predecessore, elevando alla quarta la godibilità dell'esperienza grazie alla riuscitissima cooperativa. L'unico vero difetto è una longevità non certo da primato, ma se vi appassionerete al gioco è facile che vi cimenterete nelle varie sfide accessorie, nella ricerca di tutti i collezionabili e vi divertirete nell'affrontare più volte le missioni principali con i vostri amici per scoprire nuove soluzioni agli enigmi. Consigliato senza particolare riserve, soprattutto nelle economiche versione digitali. Se poi siete fan della bella archeologa, allora considerate seriamente la Gold Edition da acquistare in negozio.
voto grafica7,5
voto sonoro8
voto gameplay8,5
voto durata8

- 15 %

Acquista la versione PC

19.9916.99

Lara Croft and the Temple of Osiris

Disponibile per: PS4 , Xbox One, PC
Lara Croft and the Temple of Osiris PS4 Cover
Empire
Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

Empire
Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa

L'E3 2019 di Nintendo
L'E3 2019 di Nintendo

Nintendo sbaraglia tutti!

Octopath Traveler
Octopath Traveler

Octopath Traveler arriva su PC in grande stile

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

4

L'E3 di Ubisoft: pochi guizzi, tanta noia

Ma a questo punto non sarebbe meglio un Direct?

L'E3 2019 di Microsoft, tra nuvole e Scarlett

11