Tiscali

Recensione Knockout Kings 2001

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (15 febbraio 2001)
La boxe è sempre stata uno sport particolarmente apprezzato dai videogiocatori e lo dimostra senz'altro il fatto che negli ultimi vent'anni si sono susseguiti, sbarcando pressoché su ogni piattaforma esistente, numerosi titoli più o meno famosi ambientati sul ring
Forte da ormai parecchi anni di una grandissima esperienza nell'ambito sportivo Electronic Arts non poteva certo astenersi dal dire la sua in merito a uno sport tanto apprezzato e così, nell'anno di fine secolo appena trascorso, ecco uscire il primo Knockout Kings, sviluppato dalla divisione EA Sports e primo episodio di una serie che si arricchisce proprio con questo ultimo capitolo
Knockout Kings 2001 - Immagine 1
Ecco Muhammad Alì che fa il suo ingresso sul ring, sotto a chi tocca
C'ERA UNA VOLTA SUL RING
Dalla qualità tecnica e dalla giocabilità alquanto discutibili il precedente tentativo da parte di EA di dar vita ad un "simulatore di boxe" si è purtroppo risolto in un mezzo fiasco; minata profondamente da una gestione dei controlli inefficace e da una non brillante qualità tecnica l'avventura pugilistica di EA non ha saputo soddisfare gli amanti del genere (molto più soddisfatti probabilmente da un titolo tanto vecchio come 4D Sport Boxing) che finalmente potranno però rifarsi con quest'ultima pubblicazione, decisamente migliore e vincente
Mantenendo innanzitutto un'impostazione simulativa, Knockout Kings 2001 riprende in gran parte il lavoro svolto nel capitolo precedente e cerca dunque, come la maggior parte dei titoli EA Sports, di diventare il punto di riferimento per gli appassionati del genere che potranno godere appieno della presenza dei mostri sacri della boxe, veri protagonisti del gioco. Muhammad Ali, Joe Frazier, Michal Grant e Lennox Lewis e tutti gli altri grandiosi combattenti sono stati riprodotti fedelmente non solo da un punto di vista meramente estetico (e a tal proposito va detto che le skin facciali sono incredibilmente realistiche) ma anche dal punto di vista tecnico dato che gli stili e le caratteristiche di ogni atleta sono stati presi in considerazione e riprodotti
UN GDR COI GUANTONI
Uno degli aspetti fondamentali di Knockout Kings 2001 è la gestione dei personaggi, operazione indispensabile per l'altrettanto fondamentale modalità carriera che si affronta solo dopo aver creato personalmente la propria controparte virtuale. Dotato ognuno di diverse caratteristiche fisiche e tecniche, ogni pugile è caratterizzato da un particolare stile di combattimento tra i quattro presenti nel gioco: Boxer, l'impostazione classica con i pugni alti a protezione; Freestyler, un atteggiamento decisamente più smargiasso divenuto famoso con Alì e caratterizzato dalla guardia scoperta; Slugger, per quei pugili estremamente potenti ma poco mobili; Grab, simile al precedente ma caratterizzato dall'uso delle braccia in posizione avanzata
0 commenti

Knockout Kings 2001

Disponibile per: PSOne , PS2
Knockout Kings 2001 PSOne Cover
Empire
The Big Bang Theory

5

The Big Bang Theory

It all started with the Big Bang!

Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Empire
The Sinking City

5

The Sinking City

Frogwares ci promette la follia di Lovecraft

Samurai Shodown

7

Samurai Shodown

Il grande ritorno di un autentico mito

Car Mechanic Simulator

1

Car Mechanic Simulator

Tutto il fascino del lavoro del meccanico senza dovervi sporcare di grasso..

eFootball PES 2020

1

eFootball PES 2020

Abbiamo provato il nuovo capitolo del calcistico di Konami!

Verona Comic Fest 2019

1

Verona Comic Fest 2019

A tu per tu con i mitici Oliver Onions!