Recensione Il Piano di Maggie

Innamoratevi a New York con la principessa dell'indie statunitense Greta Gerwig
Elisa Giudici Di Elisa Giudici(6 luglio 2016)
In un momento di grande crisi per il genere della commedia romantica l'ultimo baluardo di qualità sembra essere quello incarnato da Greta Gerwig, attrice statunitense che divenuta il volto di un certo modo di fare commedia divertita sulle vicissitudini amorose degli statunitensi (e in particolare dei newyorkesi) di oggi.

Stavolta però la bella musa di Noah Baumbach è diretta da Rebecca Miller, che rielabora il romanzo d'esordio di Karen Rinaldi, pubblicato da Rizzoli in Italia con il titolo A Cosa Servono Gli Uomini. Siamo ancora una volta nella New York dei thirty something di belle speranze e raffinatissima cultura per esplorare i nuovi modi di innamorarsi e lasciarsi oggi nella grande mela.
Il Piano di Maggie
Il Piano di Maggie - Immagine 188291
Il Piano di Maggie - Immagine 188290
Il Piano di Maggie - Immagine 188289
Il Piano di Maggie - Immagine 188288
Il Piano di Maggie - Immagine 188287
Il Piano di Maggie - Immagine 188286
Il Piano di Maggie - Immagine 188285
Il Piano di Maggie - Immagine 188284
Il Piano di Maggie - Immagine 188283
Il Piano di Maggie - Immagine 188282
Protagonista assoluta della vicenda è Maggie, una 30enne incapace di mantenere una relazione a lungo ma decisa ad avere un figlio. Per questo chiede al compagno di liceo e produttore di sottaceti biologici Guy (Travis Fimmel di Vikings e Warcraft) di donare lo sperma necessario al compimento dell'impresa.

In quel momento però entra nella sua vita John (Ethan Hawke), docente universitario e collega di lavoro vessato da un matrimonio non semplice con Georgette (Julianne Moore), un'accademica carrierista che sfrutta l'appoggio del marito per raggiungere il successo.
Maggie finirà per innamorarsi di John e porre fine al suo matrimonio ma, qualche anno dopo, si renderà conto di non essere davvero innamorata di lui e organizzerà un folle piano per ricostruire il suo primo matrimonio, come da titolo.

Greta Gerwig ormai parte col pilota automatico per un ruolo sulla falsariga di quelli che l'hanno resa celebre in un certo gruppo di cinefili e anche qui la sua stramberia e la sua akwardness la rendono sostanzialmente adorabile. A dare manforte c'è una Julianne Moore che sfoggia un accento nordico davvero convincente e un Travis Rimmel nell'inconsueto ruolo di homo romanticus.
Il Piano di Maggie - Immagine 2
Senza essere la commedia della vita, Il Piano di Maggie è comunque una gran bella uscita per il genere della commedia romantica, vessato non solo da un calo di presenze ma anche da un grande problema di qualità effettiva delle proposte degli ultimi anni.
Capace di divertire e prendere in giro le aspirazioni hipster dei suoi protagonisti, Maggie's Plan torna finalmente a far innamorare lo spettatore nell'orizzonte cinematografico di New York. Se vi convincerà, vi consigliamo di passare poi al recupero di i film della premiata ditta Baumbach/ Gerwig: Mistress America e Frances Ha.

Il Piano di Maggie

Il Piano di Maggie Cover
  • Titolo Originale: Maggie's Plan
  • Regia: Rebecca Miller
  • Produzione: Freedom Media, Hall Monitor
  • Nazionalità: Stati Uniti
  • Distributore: Adler Entertainment
  • Sceneggiatura: Rebecca Miller
  • Genere: commedia romantica
  • Durata: 98 min.
  • Sito ufficiale
  • Data di uscita: 30 giugno 2016
  • Cast: Greta Gerwig, Ethan Hawke, Julianne Moore, Bill Hader, Maya Rudolph, Travis Fimmel, Wallace Shawn
Empire
La verità sul caso Harry Quebert
La verità sul caso Harry Quebert

Una serie che non ti molla fino all'ultima sequenza

Homecoming
Homecoming

Un drama raffinato in cui niente è come sembra

Il Nome della Rosa
Il Nome della Rosa

Il romanzo di Umberto Eco diventa una serie TV

American Gods

3

American Gods

Gli dei vecchi e nuovi secondo Neil Gaiman

The Umbrella Academy

3

The Umbrella Academy

I nuovi supereroi targati Netflix

Empire
Avengers Endgame
Avengers Endgame

Dove siamo rimasti? Facciamo ordine nell'MCU prima della battaglia finale.

A un metro da te
A un metro da te

Giovani, innamorati e malati

Scappo a casa
Scappo a casa

Chi fa da sé fa per tre?

Gloria Bell
Gloria Bell

Juliane Moore si prende un remake tutto per sé

Detective per caso
Detective per caso

Non c'è niente che una buona indagine non possa risolvere