Recensione Halloween

Michael Myers terrorizza ancora dopo 40 anni
Luca Gambino Di Luca Gambino(29 ottobre 2018)

Undicesimo film della saga, Halloween rinnega la quasi totalità delle dieci pellicole che l’hanno preceduto, prendendo per buoni solo gli eventi accaduti nel primo film firmato da John Carpenter. Dopo quarant’anni dalla strage di Halloween, Michael Myers è rinchiuso nello Smith’s Groove Sanitarium e anche se ha deciso di non comunicare con il resto del mondo, continua a essere un soggetto in qualche modo interessante per essere studiato e analizzato. Del resto il compianto Dottor Loomis lo ha da sempre definito come “La vera essenza del male” e quindi rappresenta un caso sempre attuale anche per la stampa, che alla vigilia di Halloween cerca un nuovo contatto con il primo e più famoso slasher della storia del cinema.

Inutile dire che il nostro Myers non solo non parlerà con i due giornalisti, ma approfitterà di un trasferimento per fuggire dall’Istituto di detenzione e dare vita all’ennesima notte di omicidi, alla perenne ricerca di saldare i conti in sospeso con Laurie Strode, ovviamente interpretata da una perfetta Jamie Lee Curtis.

Halloween - Immagine 16

Quella messa in piedi da Halloween, pellicola prodotta dalla ormai celebre Blum House, è una lotta generazionale, perché non è solo Laurie Strode ad affrontare Michael, ma anche sua figlia e sua nipote. Una trinità femminile che trova il coraggio di affrontare e sconfiggere (?) uno dei principali incubi della fittizia città di Haddonfield. Generazioni a confronto, dal momento che David Gordon Green ha chiamato Nick Castle, il primissimo Michael Myers, a vestire i panni, e la maschera, di un vero e proprio mito del cinema horror. Una scelta ottimamente portata sullo schermo da un Castle che riesce a trasmettere quel senso di violenza primordiale e senza alcun rimorso che ha sempre caratterizzato il personaggio.

E di violenza, Halloween ne riserva davvero tanta, anche se mai inutilmente esagerata ma sempre ben contestualizzata e ben riprodotta da ottimi effetti speciali senza l’inutile intervento della tecnologia digitale. Un film “vecchia maniera”, con Carpenter e la stessa Curtis nelle vesti di produttori esecutivi, quasi a garanzia della genuina volontà di riportare sui binari più classici una saga che nel corso di questi 40 anni ha visto diverse “ripartenze” piuttosto altalenanti a livello qualitativo.

Ed è proprio questa la caratteristica vincente di Halloween, ovvero quella di voler mettere sullo schermo uno slasher movie in chiave moderna, senza però coinvolgere la tecnologia degli anni 2000. Una pellicola viscerale, diretta e violenta come non si vedeva da tantissimo tempo, in attesa di capire come se sentiremo nuovamente parlare di Michael Myers nel prossimo futuro. Per ora noi non possiamo fare a meno che consigliarvi questo ottimo film.

Halloween

Halloween è davvero un'ottima ripartenza per la saga ideata da Carpenter e Debra Hill nel lontano 1978. Uno slasher movie concreto, diretto e violento che porta sullo schermo le origini, e probabilmente il futuro, di una delle saghe più amate dagli appassionati del cinema horror. Sarebbe un peccato mortale, farselo scappare.

Halloween

Halloween Cover
  • Regia: David Gordon Green
  • Produzione: Blumhouse Productions, Miramax
  • Nazionalità: USA
  • Distributore: Universal Pictures
  • Sceneggiatura: John Carpenter, David Gordon Green, Debra Hill
  • Genere: Horror
  • Durata: 109 min.
  • Data di uscita: 25 ottobre 2018
  • Cast: Jamie Lee Curtis, Andi Matichak, Judy Greer, Virginia Gardner, Nick Castle, Will Patton, Miles Robbins, Omar J. Dorsey, Toby Huss, Haluk Bilginer, Rhian Rees, Jefferson Hall
Empire
Future Man

1

Future Man

Viaggi nel tempo e fantascienza in una serie tv che non si prende sul serio e gioca con le citazioni pop

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

Recap Episodio 8x01

Il Trono di Spade
Il Trono di Spade

Le fan theories più assurde e... probabili sul finale di una grande serie

Il Trono di Spade

3

Il Trono di Spade

L'ottava ed ultima stagione è ormai alle porte

Ultraman

2

Ultraman

Il ritorno del gigante di luce, ma meno gigante del solito

Empire
The Silence
The Silence

Un cast d'eccezione ma poca sostanza per il nuovo horror targato Netflix

Star Wars Episodio IX

9

Star Wars Episodio IX

Analizziamo il trailer e scopriamo qualche teoria.

Avengers Endgame

1

Avengers Endgame

Le differenze tra l'avventura cartacea e il film

Men in Black International

1

Men in Black International

Fantascienza che sa far ridere!

La caduta dell'impero americano
La caduta dell'impero americano

Può un regista ultrasettantenne girare un film come se fosse un trentenne? Se ti chiami Denys Arcand, sì.