Recensione Guild Wars: Eye of the North

L'attesa espansione di Guild Wars è finalmente giunta.
Andrè Matos Di Andrè Matos (25 ottobre 2007)
C'è voluto molto tempo ma finalmente l'attesa espansione di Guild Wars è finalmente giunta. Occorre subito precisare che questa è la prima espansione del gioco e pertanto non è da confondere con una campagna aggiuntiva, come Factions o Nightfall: è infatti una aggiunta a queste e richiede proprio almeno una campagna ufficiale installata sul proprio PC.
La domanda che sorge spontanea all'uscita di un'espansione ovviamente è “cosa aggiunge e cosa cambia questa espansione? Quali sono le novità?” A livello pratico, ai fini del gameplay non c'è nulla di rivoluzionario, dal moento che le “regole del gioco “ rimangono invariate. Tuttavia le aggiunte sono parecchie:

• 4 Nuove regioni da esplorare
• 18 dungeons multilivello da esplorare
• 150 nuove skills
• 40 nuovi set di armature
• 10 nuovi eroi
• Svariati nuovi oggetti, armi e titoli
• Hall of Monuments
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 1
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 2
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 3
La Hall of Monuments è una nuova sezione del gioco in cui è possibile vedere “concretizzati” tutti i successi ottenuti dal personaggio nella propria vita, nella propria carriera in Guild Wars. E' diviso in diverse sezioni: in una è possibile visionare le armature da collezione ottenute sino ad ora, in un'altra le armi, in un'altra ancora sono raffigurati gli eroi che ci hanno accompagnato ai nostri successi, in un'altra i vari pets che sono stati affianco a noi nelle nostre avventure. Tutto questo sarà valorizzato in Guild Wars 2, dando la giusta notorietà ed la giusta base di partenza a chi, sino all'uscita del gioco, ha dedicato tanto impegno a Guild Wars 1.
A tutto questo va aggiunto anche un particolare non indifferente: la presenza di due nuove razze, ovvero i Norn e gli Asura.

Queste sono alquanto interessanti ma purtroppo non possono essere impersonate dal giocatore, lo saranno solo in Guild Wars 2. E' ovviamente una mossa studiata al fine di render Eye of The North una sorta di ponte tra Guild Wars e Guild Wars 2. Giusto per dare un'idea più chiara delle nuove razze possiamo definire i Norn come dei possenti guerrieri originari delle regioni più a nord di Tyria, mentre gli Asura sono delle creature più piccole e minute della media che han come caratteristica principale l'uso delle magie.
Un'ultima precisazione in merito alle caratteristiche di questa espansione è che Eye of The North è pensata per coloro che han già dei personaggi a livello 20 e tra l'altro non è presente alcun tutorial.
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 5
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 6
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 7
La storia dietro a Eye of the North vi porterà ad esplorare le quattro nuove regioni contenute nell'espansione, in particolar modo i diciotto dungeons in esse contenuti. La storia è alquanto breve (anche considerandola come una mera espansione) però c'è da dire che la varietà delle quattro aree esplorabili è davvero notevole, come la varietà dei nemici e la qualità estetica del tutto. L'avventura ripaga bene il giocatore quando viene finita una quest o eliminato un boss, però occorre ripetere che è dedicata a chi ha già personaggi di alto livello ed ha già una buona conoscenza del gioco, in parole povere Eye of The North presenta una sfida che darà sicuramente soddisfazione una volta portata a termine, proprio per l'impegno richiesto ma tale sfida non è per tutti. A tal proposito va rimarcato il notevole miglioramento dell'intelligenza artificiale dei nemici, aspetto al quale NCSoft ha dedicato parecchio tempo in fase di programmazione. Ovviamente un miglioramento dell' IA è anche applicato agli eroi che accompagneranno la vostra avventura durante il gioco, benché portando avanti le quest si ha come l'impressione che i nemici abbiano, da questo punto di vista, un qualcosa in più proprio per porre il giocatore in condizione di sentire viva la sfida e risultare sufficientemente impegnativo anche ai più esperti.

La storia principale come abbiamo detto non è particolarmente lunga ma va detto che sono presenti svariate side-quests e dei minigames che aggiungono ulteriore varietà all'avventura.
I minigames sono Dwarven Boxing (ovviamente un incontro di box), Polymock (una sorta di incrocio tra gli scacchi ed i pokemon che però fa uso delle abilità elementali) e Norn Fighting Tournament (un torneo di combattimento composto da un totale di sei match). Tali minigames, soprattutto il Polymock, sono divertenti e dall'alto grado di rigiocabilità.

Una nota di merito va fatta alla realizzazione tecnica del titolo. Il motore grafico è stato aggiornato e perfezionato ad ogni nuova campagna ed ovviamente anche per questa espansione facendo sempre un'ottima impressione e proprio a tal proposito va ricordato che è nato nel 2004, particolare decisamente da non sottovalutare. Come detto in precedenza le aree che verranno visitate sono curate tecnicamente ma anche a livello artistico va fatto un plauso a questo titolo che, come da tradizione Guild Wars, è particolare quanto accattivante.
Anche per quel che concerne la parte sonora non possiamo che esser soddisfatti della realizzazione tecnica ed artistica, che personalmente ritengo superiore agli standard dettati sino ad ora in Guild Wars. La colonna sonora è ritenuta da molti fans proprio la migliore composta da Jeremy Soule, responsabile da sempre dell'accompagnamento musicale di Guild Wars.

Per concludere è lecito affermare che Eye of the North è un'evidente assaggio di ciò che sarà parte integrante di Guild Wars 2. E' un prodotto di notevole fattura tecnica ed artistica (ricordiamoci che è un MMORPG) e chi ha un personaggio di alto livello, sente il bisogno di nuove sfide e di esplorare nuove aree, pronto a guadagnare nuovi titoli e trofei tramandabili a Guild Wars 2, troverà in questo titolo un'esperienza da vivere senza timore di rimanerne deluso.
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 7
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 8
Guild Wars: Eye of the North - Immagine 9
0 commenti

Guild Wars: Eye of the North

Guild Wars: Eye of the North PC Cover
  • Piattaforma: PC
  • Produzione: Nc Soft
  • Sviluppo: NC Soft
  • Genere: MMO
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: ottobre 2007
Empire
The Big Bang Theory

5

The Big Bang Theory

It all started with the Big Bang!

Chernobyl

2

Chernobyl

Sky e HBO ci mostrano senza troppi filtri il disastro nucleare più famoso della storia.

Good Omens
Good Omens

Pronti all'Armageddon più divertente di sempre?

Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Empire
Bloodstained: Ritual of the Night

4

Bloodstained: Ritual of the Night

Il ritorno in auge di Koji Igarashi

F1 2019

8

F1 2019

Formula 2, eSport e tante novità nella versione 2019 di Formula 1

Judgment

4

Judgment

SEGA inaugura una nuova saga dalle ceneri di Yakuza

Super Cane Magic ZERO

1

Super Cane Magic ZERO

Un buon action RPG dalla trama surreale

Spellforce 3: Soul Harvest
Spellforce 3: Soul Harvest

Ritornando tutti a casa