Recensione EA Sports Supercross

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (28 febbraio 2001)
Anche Supercross si attiene a questa regola, e nulla può toglierci dalla mente che i giochi di guida in genere necessitino in modo viscerale di un aggiornamento più solido, per trasmettere meglio la sensazione di velocità. Sarebbe stato meglio avere qualche poligono in meno in pista o sulle moto, piuttosto che rassegnarsi a un framerate da 30 fotogrammi in giù, ma evidentemente Electronic Arts non deve pensarla così. Le cose migliorano nella modalità freestyle (dove il nostro motociclista è l'unico competitore in campo) ma, certo, sarebbe stato meglio disporre di questa fluidità in pista, dove spesso, ingannati da leggero scatto, si rischia di finire contromano per una sterzata troppo repentina
EA Sports Supercross - Immagine 3
Per affrontare al meglio un dosso dovremmo avere appreso l'uso del power clutch
PER MOLTI, MA NON PER TUTTI
Per chi è attento agli investimenti, Supercross ha una longevità discreta, ma non al livello di altri giochi sportivi e/o di corse. Fondamentalmente le due principali modalità disponibili sono il campionato e il motocross acrobatico: mentre nel campionato, nonostante le sedici piste, l'azione a grandi linee cambia molto poco, il freestyle prova a trasferire sul motocross il gameplay e il feeling di titoli come Tony Hawk e Grind Session, dimenticando che ci troviamo al comando di una moto e non di uno skate. Per questo le acrobazie aeree a gambe divaricate sembrano un po' ridicole e, in generale, la modalità freestyle risulta poco interessante proprio per questa sua mancanza di regole
Il vero punto debole di Supercross sono le moto, una uguale all'altra, e la mancanza di un numero ragionevole di segreti da sbloccare. Abbiamo sì una ventina di piloti realmente esistenti tra cui scegliere, ma le differenze sembrano esaurirsi nella biografia di questi personaggi. Discreto l'aspetto sonoro del gioco, con una soundtrack tendente all'hip-hop che piacerà agli amanti del genere e una telecronaca (in inglese) che rafforza il realismo della scenografia, nonostante la ripetitività, mentre gli effetti metteranno d'accordo tutti per il loro realismo. EA Supercross, quindi, pur tra le limitazioni di una disciplina così di nicchia, riesce a divertire grazie a un gameplay ben bilanciato ed intrigante, che invita a giocare una volta ancora. La longevità dovrebbe attestarsi intorno alla media, ma anche così sarebbe meglio che a comprarlo fossero solo gli amanti di questo sport, per una certa monotonia insita nell'azione.
EA Supercross è il classico titolo della serie EA Sports che non ti aspetti. A dispetto della negativa impressione iniziale, dovuta a un'interfaccia ormai standardizzata e a qualche incertezza di troppo nel framerate, il gioco rivela un gameplay dalla qualità inattesa, frutto certamente di una pianificazione ben ponderata sugli aspetti da integrare o meno nel gioco. Supercross non è una simulazione: il vostro motociclista rimane magicamente in pista anche se guida di traverso su una rampa, e i frontali con il guardrail si risolvono in un improvviso rimbalzo con una perdita di velocità quasi nulla, però si sbaglierebbe a valutarlo malamente solo per questo. In realtà è un buon arcade che spinge il giocatore a tornare grazie a un intrigante sistema di controllo. Visuali discrete, sebbene un po' sofferenti nel framerate, una longevità sufficiente, ma non elevata, e un reparto sonoro hip-hop con effetti molto adeguati completano il quadro. Supercross è un gioco che risulta adatto agli amanti del motocross, agli altri consigliamo di provarlo senza nutrire aspettative esagerate: dopotutto Supercross si ispira a titoli come Ridge Racer, e se cercate un titolo di guida arcade è sempre alla saga della Namco che dovete fare riferimento.
0 commenti

EA Sports Supercross

EA Sports Supercross PSOne Cover
Empire
Russian Doll

4

Russian Doll

Morire un'infinità di volte può aiutare a comprendere la vita?

The Passage
The Passage

Può una bambina di dieci anni salvare l'intera umanità?

Sex Education
Sex Education

Sesso, scuola e indie rock

Star Trek: Discovery
Star Trek: Discovery

La seconda stagione parte subito con il botto!

Butterfly
Butterfly

La storia di una bambina transgender raccontata con tatto e delicatezza

Empire
Anthem

4

Anthem

Enorme Fascino ma sarà Amore?

Crackdown 3
Crackdown 3

Un po' di impressioni sul comparto multigiocatore

Sid Meier's Civilization VI: Gathering Storm
Sid Meier's Civilization VI: Gathering Storm

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità

DiRT Rally 2.0

11

DiRT Rally 2.0

Il ritorno, alla grande, dello sport più fangoso del mondo

Crackdown 3

2

Crackdown 3

La lunga attesa sarà valsa la pena?